BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |

Cronaca

MATTEO CAGNONI / News, Giulia Ballestri: il dermatologo incastrato da un tassista, contraddizioni nella sua versione (Oggi, 15 ottobre 2016)

Matteo Cagnoni, ultime news sul delitto di Giulia Ballestri: il noto dermatologo dei vip incastrato da un tassista di Bologna. Scricchiola la sua versione fornita agli inquirenti.

Giulia Ballestri e Matteo CagnoniGiulia Ballestri e Matteo Cagnoni

Continua a scricchiolare sempre di più la posizione di Matteo Cagnoni, il dermatologo dei vip accusato di aver ucciso un mese fa la moglie Giulia Ballestri e di averne occultato il cadavere in una villa in disuso a Ravenna. Ad incastrare ulteriormente il presunto assassino, in carcere a Firenze dallo scorso 19 settembre, sarebbe stato un tassista di Bologna rintracciato e sentito nelle passate ore dai militari di Ravenna. Secondo quanto riportato dal quotidiano Il Resto del Carlino nella sua edizione online, alle 22:06 del 18 settembre scorso il tassista avrebbe prelevato due persone da via Barberia 30 a Bologna, lo stesso civico dell'avvocato Giovanni Trombini che ora lo difende. A bordo della vettura ci sarebbe Matteo Cagnoni ed un uomo più anziano, quasi certamente il padre Mario, giunto da Firenze per accompagnarlo. Una circostanza strana e che andrebbe a smentire la versione del presunto assassino di Giulia Ballestri. Il dermatologo, infatti, agli inquirenti aveva riferito di essere andato da un avvocato divorzista dopo il ritrovamento del cadavere. Secondo il racconto del tassista bolognese e le ricostruzioni degli inquirenti, invece, Matteo Cagnoni si sarebbe recato da un penalista, lo stesso che ora lo difende e l'incontro nel suo studio sarebbe avvenuto dopo il ritrovamento del corpo massacrato della moglie nella villa di Ravenna. Una circostanza per la Procura piuttosto singolare: perché l'uomo avrebbe incontrato un avvocato penalista prima di sapere, secondo quanto da lui stesso dichiarato, la tragica fine della moglie? A peggiorare la sua posizione è la dichiarazione del falso, quando rivela di essersi recato da un divorzista. Quest'ultimo, in realtà, lo avrebbe incontrato, sempre insieme al padre, ma lo scorso 13 settembre e nel suo studio di Forlì, non a Bologna. La posizione del presunto assassino della 39enne Giulia Ballestri si complica ulteriormente. Le dichiarazioni del tassista sono state ritenute fondamentali per ampliare il quadro accusatorio già molto grave a carico di Matteo Cagnoni.

© Riproduzione Riservata.