BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |

Ultime notizie / Oggi, ultim’ora Germania: esplosione impianti chimici Basf, dispersi e feriti. Nube tossica nell'aria (lunedì 7 ottobre 2016)

Ultime notizie, news di lunedì 17 ottobre 2016. Secondo uno studio negli scorsi anni ci sono stati 88 miliardi di evasione. Donald Trump intanto provoca, ma esagera. Marquez è campione.

Allarme in Germania - La Presse Allarme in Germania - La Presse

ULTIME NOTIZIE DI OGGI, 17 OTTOBRE 2016 (ULTIM’ORA): ESPLOSIONE IN GERMANIA IN DUE IMPIANTI CHIMICI BASF, NUBE TOSSICA - Esplosione su un sistema di tubature e gasdotto, è la motivazione ufficiale resa nota per ora dai responsabili dei grandi impianti chimici Basf della città tedesca di Ludwigshafen. Un'altra esplosione, sempre in un impianto della Basf, si è verificata quasi in contemporanea a Lampertheim, tutte e due località a sud di Francoforte. L'esplosione che desta maggior preoccupazione è la prima, in quanto si è immediatamente sprigionata una nube tossica. Le sirene d'allarme si sono attivate subito e alla popolazione è stato detto di rimanere in casa o negli uffici tenendo chiuse le finestre e chiudendo ogni impianto di ventilazione. L'azienda ha anche detto che al momento non si sa quali sostanze si siano sprigionate nell'aria, se pericolose o meno. Nell'impianto di Lampertheim sarebbe esploso un filtro provocando quattro feriti, a Ludwigshafen due ore dopo la seconda esplosione che avrebbe provocato diversi feriti e alcuni dispersi. Le due fabbriche sono state chiuse e il lavoro interrotto. Al momento si esclude l'ipotesi terrorismo, anche se è quantomeno bizzarro che si verifichino quasi in contemporanea due esplosioni in due impianti diversi.

ULTIME NOTIZIE DI OGGI, 17 OTTOBRE 2016 (ULTIM’ORA): ESPLOSIONE IN GERMANIA IN DUE IMPIANTI CHIMICI BASF - Le ultime notizie che arrivano dalla Germania parlano di due esplosioni avvenute in due impianti dell’industria chimico-plastica Basf, dove si lavora la soda e altre sostanze altamente tossiche se inalate in gran quantità. Dopo il falso allarme di strage nelle scuole di Lipsia, ora queste due esplosioni che purtroppo sono vere e verificate anche dalle forze dell’ordine: la Basf ha evidenziato ben due esplosioni in due impianti distinti, a Ludwigshafen e l'altro a Lampertheim, a 30 chilometri di distanza con un numero di feriti e dispersi ancora molto poco chiaro della prime testimonianze che arrivano dalla Germania. Secondo QN, la prima detonazione è avvenuta nella zona del porto dove risiede il colosso chimico, « dove viene trasbordato gas e liquido infiammabile», ha spiegato la portavoce della società. La stessa Basf ha intimato tutti i cittadini a rimanere in casa e chiudere impianti di ventilazione e serrare le finestre per il rischio di aria contaminata o peggio di nube tossica. Si tratta di una misura di sicurezza ma di certo l’allarme è presente: secondo LaPresse invece «Nel secondo incidente non ci sarebbero emissioni di agenti chimici pericolosi nell'aria. Nell'impianto di additivi per materie plastiche di Lampertheim, per cause non ancora stabilite, sarebbe esploso un filtro». Mistero in Germania, l’allarme terrorismo non viene scartato e resta la preoccupazione per feriti e agenti chimici liberati.

ULTIME NOTIZIE DI OGGI, 17 OTTOBRE 2016 (ULTIM'ORA): MOSUL, OFFENSIVA ANTI ISIS - Anche forze di terra americane tra le truppe irachene che stanno per lanciare l'offensiva contro la capitale del califfato islamico, Mosul. Si tratta della più grande operazione militare sul suolo iracheno da quando proprio gli americani se n'erano andati dopo aver provocato la caduta del regime di Assad, nel 2011. Operazione impegnativa che secondo gli alti comandi americani potrebbe durare diverse settimane e soprattutto con il rischio di provocare una strage tra i civili che vivono nella città. Secondo le ultime notizie infatti i miliziani dell'Isis avrebbero chiuso ogni via di uscita bloccando di fatto la popolazione all'interno. Sul campo l'esercito iracheno, soldati americani, peshmerga curdi e milizie sciite. Il capo dello stato iracheno in un breve comunicato ufficiale che annuncia l'inizio dell'offensiva ha promesso che entro la fine dell'anno l'Isis sarà stato cacciato dal paese. CLICCA SU QUESTO LINK PER LA NOTIZIA APPROFONDITA

ULTIME NOTIZIE DI OGGI, 17 OTTOBRE 2016 (ULTIM'ORA): GERMANIA, ALLARME TERRORISMO, SCUOLE SOTTO ATTACCO - Mancano ancora particolari aggiornati: allarme terrorismo in Germania. Ben sette istituti scolastici della città di Lipsia avrebbero ricevuto minacce via mail di attentati esplosivi e strage. Le forze dell'ordine sono accorse in forze ma al momento tutti gli studenti e gli insegnanti si trovano ancora all'interno degli edifici e per ordine della polizia non possono lasciare le scuole, non si sa perché. 

ULTIME NOTIZIE DI OGGI, 17 OTTOBRE 2016 (ULTIM'ORA): TERREMOTO NEL TIBET - Un terremoto di magnitudo 6.4 gradi della scala Richter ha colpito la regione dell'Himalaya nel Tibet. L'epicentro del sisma è stato individuato a nordovest della città di Qamdo a una profondità di 32 chilometri.Al momento non sono giunte notizie di eventuali donne o persone rimaste uccise o ferite dal terremoto. La zona è una di quelle a più alta densità sismica al mondo, come risultato della collisione fra i continenti dell'India e dell'Eurasia. Nel 1950 questa regione fu colpita da un sisma di magnitudo 8,6 che causa tra i 1500 e i 3mila morti. il sesto terremoto in ordine di potenza del Novecento. 

ULTIME NOTIZIE DI OGGI, 17 OTTOBRE 2016 (ULTIM'ORA): ISIS, OFFENSIVA CONTRO MOSUL - E' stata liberata Dabiq, la città dell'Apocalisse secondo la visione distorta dell'islam da parte del califfato dell'Isis. Quella città infatti avrebbe dovuto essere il luogo dell'ultimo scontro tra cristiani e musulmani e dar via alla fine del mondo. Così non è stato, almeno per adesso,  anche perché a liberarla sono stati altri musulmani, quelli dell'esercito iracheno insieme a forze curde e altri gruppi anti Isis. Con la conquista dell'importante città, hanno annunciato i vertici dell'esercito iracheno, è stata adesso scatenata l'offensiva contro Mosul, capitale del califfato, la roccaforte dei miliziani dell'Isis, la battaglia definitiva per sconfiggere il terrorismo fondamentalismo. Non sarà facile, anche gli esperti militari americani fanno sapere che ci vorranno settimane per liberare la seconda città più importante dell'Iraq dopo la capitale. Ma le parole del premier al-Abadi sono incoraggianti:  "Il tempo della vittoria è arrivato e le operazioni per liberare Mosul sono cominciate. Proclamo l'avvio dell'assalto vittorioso per liberarvi dalla violenza e dal terrorismo di Daesh".

ULTIME NOTIZIE DI OGGI, 17 OTTOBRE 2016 (ULTIM'ORA): 88 MILIARDI DI EVASIONE NEGLI ANNI PASSATI - Tre manovre finanziarie, a tanto assomma l'evasione fiscale quantificata dalla relazione, presentati dalla commissione creata appositamente per cercare di trovare un rimedio all'incresciosa situazione. Per essere esatti la somma è 88.1 miliardi di euro, cifra impressionante soprattutto se si pensa che il report è riferito solamente al lasso di tempo tra gli anni 2010 e 2014. Risorse che se recuperate potrebbero far cambiare totalmente un paese, ma che come per il passato saranno probabilmente perse per sempre. Dal canto suo il governo ha dichiarato che farà di tutto per recuperare almeno una parte di quella cifra, a leggere le cifre ascritte a bilancio un risultato soddisfacente potrebbe essere rappresentato dal recupero di una decina di miliardi, con le opposizioni che però rimangono molto scettiche a riguardo.

ULTIME NOTIZIE DI OGGI, 17 OTTOBRE 2016 (ULTIM'ORA): TRUMP LA SPARA GROSSA - Gli osservatori politici non hanno dubbi, Donald Trump è alla frutta, e continua a gettarsi sulle continue provocazioni. L'ultima ieri sera, quando il magnate della finanza americana, durante un comizio ha chiesto per la sua avversaria... l'antidoping. La tesi dell'uomo, che si accredita a diventare l'uomo più potente del mondo è abbastanza singolare, e pone l'attenzione sulla troppa energia manifestata dalla sua sfidante durante la campagna elettorale. I media comunque sono concordi nell'etichettare quest'ultima come una provocazione, fatta da uno sfidante che almeno a vedere i sondaggi vede la vittoria sfuggire di mano sempre più velocemente

ULTIME NOTIZIE DI OGGI, 17 OTTOBRE 2016 (ULTIM'ORA): LA MANOVRA ECONOMICA DELLA DISCORDIA - Per quanto il premier Matteo Renzi l'ha presentata come una delle migliori manovre economiche degli ultimi anni, il dispositivo finanziario sta attirando gli strali di buona parte dei politici europei ed italiani. La manovra non piace al ministro Beatrice Lorenzin, che ha visto un aumento del fondo sanitario nazionale, aumento dimezzato però nell'ultimo giorno, quando gli esperti contabili erano alla ricerca di fondi da utilizzare. Non piace a Bruxelles che non ha minimamente gradito lo sforamento del rapporto deficit/PIL, anche se esso è al di dentro dell'accordo sulla flessibilità europea. E non piace soprattutto alle opposizioni che la vedono come un ulteriore aggravio per le tasche degli italiani, già tartassati dall'imperante crisi economica, una crisi che non può essere combattuta secondo loro con le sterili proposte del governo Renzi. 

ULTIME NOTIZIE DI OGGI, 17 OTTOBRE 2016 (ULTIM'ORA): MARC MARQUEZ VINCE IL CAMPIONATO MONDIALE DI MOTOGP Un Marquez che a differenza dello scorso anno ha di fatto dominato il mondiale, vincendo l'alloro iridato con un buon anticipo, complice anche la caduta nella mattinata italiana, dei suoi avversari diretti Valentino Rossi e Jorge Lorenzo entambi su Yamaha. Lo spagnolo ha di fatto legittimato la sua vittoria, grazie ad una regolarità impressionante, con molti piazzamenti e pochissimi errori. Delusione per il "dottore" che soprattutto dopo la pole di ieri sperava in una gara di ben altro tenore. Per il pesarese appuntamento con la "decima" da rinviare alla prossima stagione, dove troverà come suo compagno di squadra Vinales, e con il suo attuale compagno che inizierà la stagione con la rossa Ducati.

© Riproduzione Riservata.