BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |
Imposta Come Homepage   |   Ricerca Avanzata  CERCA  

BEATRICE VIO ALLA CASA BIANCA/ Bebe e quella felicità "impossibile" che non ha bisogno di recitare

Pubblicazione:

Bebe Vio (LaPresse)  Bebe Vio (LaPresse)

Ho letto in questi giorni un pesante, intenso librino di Paolo Di Paolo, Tempo senza scelte. Tempo che le scelte non te le mette davanti, e ti impedisce di farle. Tempo povero di maestri e di baldanza, tempo di paure che frenano ogni slancio. Poco eroismo quotidiano, molto accontentarsi di quel che c'è, di quel che afferri strappandolo ad altri, con rabbia. 

Bebe Vio sceglie ogni giorno, e non di vincere, ma di essere nella realtà che le è data, di assumerla e abbracciarla, senza muri, senza scontri. Riesce a gustare le piccole e gradi cose che può gustare. Come dovremmo tutti. Per questo la sua risata, i suoi occhi birichini che sprizzano sono così scandalosi ci fanno vergognare di tutte le nostre lamentele, della rinuncia a cercarla, la felicità.



© Riproduzione Riservata.

< PAG. PREC.