BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |
Imposta Come Homepage   |   Ricerca Avanzata  CERCA  

MATTEO CAGNONI / News, Giulia Ballestri: il padre del dermatologo avrebbe depistato le indagini per aiutare il figlio (Oggi, 20 ottobre 2016)

Pubblicazione: - Ultimo aggiornamento:

Giulia Ballestri e Matteo Cagnoni  Giulia Ballestri e Matteo Cagnoni

MATTEO CAGNONI NEWS, GIULIA BALLESTRI: INDAGATO IL PADRE DEL DERMATOLOGO PER FAVOREGGIAMENTO: NON AVREBBE A CHE FARE NULLA CON IL DELITTO (ULTIME NOTIZIE OGGI, 20 OTTOBRE 2016) - Con l'iscrizione nel registro degli indagati del padre di Matteo Cagnoni, il professor Mario, il giallo sulla morte di Giulia Ballestri assume una nuova svolta. La notizia è stata diffusa ieri su numerose testate ma il sito Toscana Tv ha voluto sottolineare come ciò non significherebbe un coinvolgimento dell'anziano ex professore universitario di 85 anni nel delitto della nuora Giulia Ballestri, uccisa brutalmente in una villetta abbandonata di Ravenna a colpi di bastone sul corpo. Secondo i media locali, Mario Cagnoni avrebbe tentato di depistare le indagini al fine di aiutare Matteo, figlio e presunto assassino della 39enne. L'avviso di garanzia gli sarebbe stato notificato nella sua villa di Firenze. L'uomo in più occasioni aveva accompagnato il figlio sia dall'avvocato divorzista prima del delitto di Giulia Ballestri che dal penalista, nonché difensore di Matteo Cagnoni, prima del ritrovamento del cadavere della moglie. Proprio quest'ultimo movimento avrebbe portato gli inquirenti ad indagarlo con l'accusa di favoreggiamento. Matteo Cagnoni, intanto, dal carcere fiorentino continua a proclamarsi innocente anche dopo la decisione del Tribunale del Riesame avvenuta nei giorni scorsi e che ha confermato per lui la permanenza dietro le sbarre.

MATTEO CAGNONI NEWS, GIULIA BALLESTRI: INDAGATO IL PADRE DEL DERMATOLOGO PER FAVOREGGIAMENTO: AVREBBE CERCATO DI DEPISTARE LE INDAGINI (ULTIME NOTIZIE OGGI, 20 OTTOBRE 2016) - Nelle passate ore sono emerse clamorose novità in merito al delitto di Giulia Ballestri, del quale è accusato ed attualmente in carcere il marito e celebre dermatologo, Matteo Cagnoni. A distanza di un mese esatto dal suo arresto con l'accusa di omicidio volontario e occultamento di cadavere della donna 39enne, madre dei suoi tre figli, ad essere indagato è ora il padre del presunto assassino. Il nome di Mario Cagnoni è stato iscritto nel registro degli indagati con l'accusa di favoreggiamento. A darne notizia è il quotidiano online Il Resto del Carlino, secondo il quale l'uomo avrebbe cercato di depistare le indagini in corso sull'uccisione di Giulia Ballestri, avvenuta in una villa in disuso a Ravenna, a colpi di bastonate. Il padre di Cagnoni avrebbe ricevuto un avviso di garanzia, molto probabilmente legato ad un prossimo interrogatorio. A metterlo nei guai sarebbero stati i comportamenti assunti nel week end tra il 17 ed il 18 settembre scorso, ovvero dopo il delitto di Giulia Ballestri. In quei giorni, il figlio Matteo Cagnoni aveva lasciato Ravenna in direzione Firenze, dove vivono i genitori. Il padre, oggi 85enne ma anche lui nome noto nel Capoluogo Toscano essendo stato professore universitario di medicina interna a Careggi, la sera di domenica 18 settembre fu raggiunto telefonicamente da un ispettore di polizia che cercò invano di contattarlo al fine di chiedere se avesse notizie del figlio. Nessuna risposta da parte dell'ex professore. Si saprà più tardi che la medesima sera Mario Cagnoni aveva accompagnato il figlio a Bologna dal proprio avvocato penalista (e non divorzista come dichiarò falsamente in un primo momento), quando ancora il corpo di Giulia Ballestri non era stato tragicamente rinvenuto. Il 17 ottobre, inoltre, gli inquirenti avrebbero convocato in Procura anche Giorgio Cagnoni, zio di Matteo, sentito come persona informata dei fatti. Un incontro avvenuto a distanza di un giorno dall'avviso di garanzia recapitato al padre del presunto assassino ed attorno al quale al momento vige il massimo riserbo.



© Riproduzione Riservata.