BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |
Imposta Come Homepage   |   Ricerca Avanzata  CERCA  

ULTIME NOTIZIE / Oggi, ultim'ora: Regno Unito, blitz per catturare Assange o solo pressione sul cofondatore di Wikileaks? (venerdì 21 ottobre 2016)

Pubblicazione: - Ultimo aggiornamento:

Donald Trump - La Presse  Donald Trump - La Presse

ULTIME NOTIZIE DI OGGI, 21 OTTOBRE 2016 (ULTIM'ORA): REGNO UNITO, BLITZ PER CATTURARE ASSANGE O SOLO PRESSIONE? - Blitz per catturare Julian Assange? La polizia, armata pesantemente, è stata avvistata nei pressi dell'ambasciata dell'Ecuador a Londra questo martedì. Potrebbe essere l'ultima di una serie di tattiche intimidatorie nei confronti del cofondatore di Wikileaks, a cui è stata tagliata la connessione internet, come vi abbiamo riportato poco fa. Quest'ultima decisione è legata alla volontà di impedire a Julian Assange di tenersi in contatto con il mondo esterno, visto che è rintanato nell'ambasciata ecuadoriana dal 2012. Su Twitter si è parlato di un rilascio imminente, ma l'ambasciata domenica ha fatto sapere che Julian Assange è al sicuro.

ULTIME NOTIZIE DI OGGI, 21 OTTOBRE 2016 (ULTIM'ORA): ECUADOR TAGLIA INTERNET AD ASSANGE PER INTERFERENZE CON LE PRESIDENZIALI USA - L'Ecuador ha tolto la connessione internet a Julian Assange, ospite dell'ambasciata di Londra da oltre quattro anni. Finito nel mirino degli Stati Uniti, che vorrebbe arrestarlo e processarlo, il cofondatore di Wikileaks potrebbe interferire nelle elezioni presidenziali americane, vista la fuga di notizie su Hillary Clinton. La conferma è arrivata dal governo dell'Ecuador, che "rispetta il principio di non intervento negli affari degli altri Paesi, non si inserisce nei processi elettorali in corso né appoggia un particolare candidato". Wikileaks, però, ha annunciato di essere in possesso di un nuovo gruppo di email dell'archivio di John Podesta, responsabile della campagna elettorale di Hillary Clinton. Secondo l'organizzazione, sarebbe stato John Kerry, segretario di Stato Usa, a chiedere al governo dell'Ecuador di evitare che Julian Assange divulgasse informazioni sulla candidata democratica a margine dei negoziati di page tra la Colombia e le Farc.

ULTIME NOTIZIE DI OGGI, 21 OTTOBRE 2016 (ULTIM'ORA): REGNO UNITO, EVACUATO AEROPORTO DI LONDRA PER "ALLARME CHIMICO" - Allarme chimico a Londra: per questo è stato evacuato il terminal del London City Airport, il piccolo scalo londinese. Oggi pomeriggio oltre cinquecento persone, tra passeggeri e personale dell'aeroporto, sono state allontanate con un allarme antincendio fatto scattare nell'edificio del terminal e poi si sono radunate sulla pista. Almeno altre 26, invece, sono state sottoposte a cure mediche sul posto. Stando a quanto riportato dal The Telegraph, l'evacuazione è scattata dopo che è stato segnalato il caso di due passeggeri, poi ricoverati, che faticavano a respirare. Questa vicenda segue quanto accaduto ieri a Greenwich, dove un allarme bomba ha provocato la chiusura di un tratto della Jubilee Line della metropolitana.

ULTIME NOTIZIE DI OGGI, 21 OTTOBRE 2016 (ULTIM'ORA): QUINTO ANNIVERSARIO DELLA DESTITUZIONE DI GHEDDAFI - Proprio cinque anni fa la Libia destituiva il crudele dittatore Muhammar Gheddafi. Il politico, come ricorda il Tg5, aveva regnato nello Stato africano per oltre quarant'anni, rendendosi protagonista di crimini contro l'umanità. Tutti ricordano le immagini trasmesse dalla televisione del giorno in cui il governo Gheddafi cessò definitivamente e il dittatore venne ucciso da una folla di persone inferocita. Al giorno d'oggi la Libia non ha ancora un governo stabile. Attualmente è una Repubblica Parlamentare ma con Governo conteso.

ULTIME NOTIZIE DI OGGI, 21 OTTOBRE 2016 (ULTIM'ORA): SPIANATA DELLE MOSCHEE - "Una vicenda allucinante": così Matteo Renzi ha commentato la risoluzione dell'Unesco che definisce la Spianata delle Moschee a Gerusalemme, chiamata Monte del Tempio dagli ebrei, "luogo sacro per i soli musulmani". Israele ha reagito con veemenza sospendendo ogni relazione con l'Unesco. Nella risoluzione poi si condanna la gestione israeliana della zona, accusando il paese di "mancato rispetto della libertà di accesso e di culto ai musulmani". Per il nostro capo del governo Non si può continuare con queste mozioni, una volta all'Onu una volta all'Unesco, finalizzate ad attaccare Israele. Credo sia davvero allucinante e ho chiesto di smetterla con queste posizioni, e se c'è da rompere su questo l'unità europea che si rompa. Ho espressamente chiesto ai diplomatici che si occupano di queste cose di uscire da queste cose". L'Italia è stata l'unica nazione a votare contro la risoluzione.

ULTIME NOTIZIE DI OGGI, 21 OTTOBRE 2016 (ULTIM'ORA): SCIOPERO MEZZI PUBBLICI - Italia in stati di agitazione. Oggi è uno dei tanti cosiddetti venerdì neri, il giorno preferito - chissà per quale motivo - per scioperare, sciopero dei servizi essenziali ai cittadini: trasporti, scuole e uffici pubblici. A indirlo l'Unione sindacale di base per protestare a favore "di un settore colpito da ristrutturazioni e tagli al personale, che fa parte di uno sciopero generale necessario. Siamo certi che sarà compreso dai cittadini". Il cittadini come sempre più che altro subisce i disagi, fortunatamente l'Usb non comprende la maggior parte dei lavoratori e a Milano ad esempio Atm in una nota informa che nonostante l'inizio dello sciopero alle ore 8 e 45 i convogli di tutte le linee metropolitane viaggiano regolarmente. Garantite comunque le fasce protette: A Roma, l'Atac garantirà le corse fino alle 8.30 e dalle 17 alle 20. A Milano, la sospensione è prevista solo dalle 8.45 alle 15 e dalle 18 fino al termine del servizio. A Torino, invece, i mezzi circoleranno dalle 6 alle 9 e dalle 12 alle 15. Fasce diverse anche per Bologna, che non assicurerà il trasporto dalle 8.30 alle 16.30 e dalle 19.30 fino a fine servizio.Napoli garantirà le corse dalle 5.30 alle 8.30 e dalle 17 alle 20. Negli aeroporti lo sciopero comincia a mezzanotte e persegue fino a quella di domani. clicca su questo link per la notizia approfondita

ULTIME NOTIZIE DI OGGI, 21 OTTOBRE 2016 (ULTIM'ORA): TRUMP POTREBBE NON ACCETTARE IL RESPONSO DEL VOTO - Terzo e ultimo confronto tra i candidati alla presidenza americana, che sulla falsa riga dei precedenti, ha consegnato agli elettori continui scontri verbali tra Clinton e Trump. Soprattutto il magnate americano si è lanciato a testa bassa, verso la candidata democratica, accusandola di non essere in grado di gestire la politica a stelle e strisce. Importante anche L'affermazione del repubblicano riguardo eventuali brogli elettorali, con Trump che ha avvertito che potrebbe essere il primo candidato presidente della storia, a non accettare il risultato delle urne, salvo poi ritrattare l'affermazione in serata durante un comizio in Iowa. Per i sondaggisti aumenta comunque il vantaggio dell'ex segretario di stato, che ormai si sente la vittoria in tasca, una vittoria che la porterebbe ad essere la prima donna a sedere nello studio ovale.

ULTIME NOTIZIE DI OGGI, 21 OTTOBRE 2016 (ULTIM'ORA): LA SONDA ''SCHIAPPARELLI'' PROBABILMENTE PERSA - Non è probabilmente funzionato il sistema dei retorazzi, mancato funzionamento che ha portato alla rovinosa distruzione di una sonda, la schiapparelli, su cui gli scienziati contavano molto. La comunicazione è stata data direttamente da Paolo Ferri, direttore delle operazioni volo dell'agenzia spaziale europea, che durante una affollata conferenza stampa, ha sottolineato come la sequenza dell'atterraggio abbia funzionato perfettamente fino allo sgancio del paracadute, il successivo intervento dei retorazzi è stato però limitato a soli tre secondi, tempo che non ha permesso un atterraggio morbido provocando di fatto la distruzione del lander. I dati giunti sulla terra sono comunque importantissimi, e serviranno agli scienziati per analizzare la composizione dell'atmosfera marziana, e soprattutto per programmare altre eventuali missioni sul pianeta rosso.

ULTIME NOTIZIE DI OGGI, 21 OTTOBRE 2016 (ULTIM'ORA): RESPINTO IL RICORSO SUL REFERENDUM - Il tribunale amministrativo regionale del Lazio, ha respinto il ricorso presentato dal movimento cinque stelle e da sinistra italiana, tendente a bloccare il referendum del 4 dicembre prossimo. I giudici del TAR hanno definito inammissibile Il ricorso, in quanto sulla domanda si era già espressa la corte costituzionale. Delusione nei presentatori del ricorso, che hanno sottolineato come c'è un buco nella democrazia italiana, non essendoci un organismo giudiziario atto a dipanare eventuali dubbi giuridici. Sul consulto referendario restano ormai solo due ricorsi, presentato dalle associazioni consumatori e dal costituzionalista Onida, gli analisti politici, sono concordi però nel pensare che entrambi saranno riggettati.

ULTIME NOTIZIE DI OGGI, 21 OTTOBRE 2016 (ULTIM'ORA): SCONTRI SUI NUMERI DELLA FINANZIARIAUna finanziaria sotto esame dei contabili europei, che puntano il dito sull'aleatorieta' delle misure che sono contenuti all'interno della legge di bilancio licenziata la scorsa settimana dal consiglio dei ministri. I contabili europei sono alquanto adirati inoltre per lo sforamento del rapporto deficit/PIL, dal governo indicato lievemente superiore alle indicazioni europee, e dal fatto che non vi sia una diminuzione del deficit strutturale, previsto invece in aumento di quasi mezzo punto. La sensazione è che la commissione europea avrebbe pronta una lettera di richiamo per il nostro paese, lettera che il presidente della commissione europea invierà dopo una chiacchierata con il premier Renzi, impegnato già da stasera nel vertice tra i 28 capi di governo europei.



© Riproduzione Riservata.