BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |
Imposta Come Homepage   |   Ricerca Avanzata  CERCA  

VERONICA PANARELLO / News, il suocero su Davide Stival: "Sa quanto mente, lo ha fatto anche con lui" (Oggi, 23 ottobre 2016)

Pubblicazione: - Ultimo aggiornamento:

Loris Stival  Loris Stival

VERONICA PANARELLO, NEWS: IL SUOCERO ANDREA STIVAL COMMENTA LA SENTENZA E LA REAZIONE DEL FIGLIO DAVIDE (ULTIME NOTIZIE OGGI, 23 OTTOBRE 2016) - E' destinato a far parlare ancora per tanto tempo il caso di Veronica Panarello, la donna condannata a 30 anni di carcere con l'accusa di aver ucciso il figlio primogenito Lorys Stival la mattina del 29 novembre 2014. A prendere la parola nei giorni scorsi è stato anche il suocero Andrea Stival, accusato da Veronica Panarello di essere il vero assassino di Lorys. Il nonno della piccola vittima innocente, si è sottoposto ad una lunga intervista per il quotidiano Libero commentando la condanna: "Solo chi sta soffrendo questa tragedia può capire che qualsiasi pena non basta. Solo chi ha avuto nel cuore quel piccolo angelo, che resterà sempre con noi, può comprendere che il dolore non avrà mai tregua. E che non ci sarà mai, dico: mai pace per quel bambino che merita giustizia". A detta dell'uomo, solo quando la Panarello dirà la verità su quanto accaduto allora il piccolo potrà avere giustizia. Un commento anche sul figlio Davide, padre di Lorys Stival e marito della presunta assassina: "Davide conosce Veronica, sa quando mente. Lo ha fatto mille volte anche con lui. A Davide è venuto a mancare tutto: un figlio che adorava, una famiglia, il lavoro".

VERONICA PANARELLO, NEWS: L'AVVOCATO SCROFANI CERTO DA SEMPRE DELLA FINZIONE MESSA IN ATTO DALLA MAMMA DI LORYS STIVAL (ULTIME NOTIZIE OGGI, 23 OTTOBRE 2016) - Avrebbe tentato anche la carta della pazzia Veronica Panarello, madre del piccolo Lorys Stival ed accusata del suo delitto avvenuto nel novembre di due anni fa. Un'accusa che al termine del processo di primo grado si è tramutata nella condanna a 30 anni di reclusione da parte del gup di Ragusa, rea a sua detta non solo dell'atroce delitto del figlio primogenito ma anche dell'occultamento del suo cadavere. In un documento video trasmesso per la prima volta lo scorso venerdì dalla trasmissione Quarto Grado e ripreso da diversi quotidiani nazionali e locali, Veronica Panarello appare irriconoscibile nel corso di un colloquio in carcere avuto con i periti incaricati dal giudice di valutarne le sue condizioni di salute mentale. A commentare ciò che è emerso, come riporta il quotidiano online Il Messaggero, è stato anche l'avvocato Daniele Scrofani, difensore del marito di Veronica, Davide Stival, padre del piccolo Lorys. "L’ho sempre sostenuto in maniera forte durante tutto il processo, l’ho pure sfidata in aula dandole del tu ed invitandola a dire la verità. Sale sulla sedia, si copre con il giubbotto e dice di sentire freddo… come se stesse seguendo un copione… ciò mi porta a concludere in modo assolutamente certo che la sua è finzione", ha chiosato il legale. Avrà ragione?

VERONICA PANARELLO, TENTA LA CARTA DELLA PAZZIA? L'OPINIONE PUBBLICA LA CONDANNA (OGGI, 23 OTTOBRE 2016) - Prima la condanna a 30 anni di per l'omicidio del figlio Lorys Stival, poi il tentativo di far passare un assassinio volontario per un gesto dettato da problemi psichici: è questo secondo molti il piano di Veronica Panarello, la mamma di Santa Croce Camerina che nell'ultimo incontro con i periti ha messo in scena un atteggiamento a dir poco scostante. La maggior parte dell'opinione pubblica, però, non ha dubbi e crede che quella della Panarello sia tutta una finzione per ottenere sconti di pena. I commenti degli internauti sono soprattutto di questo genere:"Cosa si fa per evitare un ergastolo....spero che nessuno ci caschi!!!!!!"; oppure:"In Italia hanno trovato una scappatoia per evitare il carcere ed è quello di far considerare pazzo il proprio assistito, arrivando a scomodare persino il diavolo. Lo trovo disgustoso questo escamotage. A me è sembrata una grossa recita, poi si vedrà!". Spetterà soltanto ai periti chiarire la natura di quelli che in ogni caso possono essere definiti deliri a tutti gli efetti.

VERONICA PANARELLO, TENTA LA CARTA DELLA PAZZIA? DONDOLA E CANTA, VERRA' SOTTOPOSTA A PERIZIA (OGGI, 23 OTTOBRE 2016) - Non ha accettato la condanna a 30 anni comminate dal tribunale per l'omicidio del figlio Loris Stival. Veronica Panarello ha incontrato in queste ore i periti, per via del comportamento apparentemente sconnesso che ha iniziato ad avere dopo la sentenza. Gli specialisti dovranno quindi valutare se il suo stato di salute e l'equilibrio mentale siano realmente compromessi oppure, come evidenzia l'accusa, si tratta dell'ennesimo raggiro. Veronica Panarello sta giocando la carta della pazzia? Secondo gli inquirenti non ci sarebbero dubbi, un'ipotesi che viene avvallata dalla perizia psicologica che le è stata fatta mesi fa, in cui veniva sottolineato come nella donna non sia presente alcun disturbo mentale o della personalità. Era uno degli elementi chiave della difesa della Panarello, compromesso in seguito dal risultato della perizia che ha evidenziato il suo pieno stato di salute sotto tutti i punti di vista. Eppure nel video, trasmesso nella puntata di venerdì di Quarto Grado, Veronica Panarello appare euforica ed il suo equilibrio mentale sembra compromesso. Anche l'aspetto fisico è molto diverso anche dal giorno della condanna: la donna sfoggia gli occhiali, il volto presenta i segni delle occhiaie. Canta, si dondola avanti e indietro come se fosse assente, parla del figlio Loris Stival come se fosse ancora in vita. Clicca qui per vedere il video di Quarto Grado su Veronica Panarello



© Riproduzione Riservata.