BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |
Imposta Come Homepage   |   Ricerca Avanzata  CERCA  

MATTEO CAGNONI/ News, Giulia Ballestri: il dermatologo trasferito nel carcere di Ravenna, attesa per l'interrogatorio del padre (Oggi 25 ottobre 2016)

Pubblicazione:

Giulia Ballestri e Matteo Cagnoni  Giulia Ballestri e Matteo Cagnoni

MATTEO CAGNONI NEWS, GIULIA BALLESTRI: TRASFERIMENTO DAL CARCERE DI FIRENZE A QUELLO DI RAVENNA (ULTIME NOTIZIE OGGI, 25 OTTOBRE 2016) - A poco più di un mese dal terribile delitto di Giulia Ballestri, il suo presunto assassino, Matteo Cagnoni, è tornato nella città di Ravenna. Un ritorno non da uomo libero, ovviamente, come riportato dal quotidiano La Nazione nella sua versione online, il quale ha sottolineato il recente trasferimento dal penitenziario di Firenze a quello di Port’Aurea. Scortato dalla polizia penitenziaria che lo ha condotto a bordo di un furgone, il noto dermatologo dei vip accusato di aver ucciso Giulia Ballestri a colpi di bastone e di averne poi occultato il cadavere in una villa di sua proprietà in disuso, ora condivide la cella con un altro detenuto. L'avvenuto trasferimento a Ravenna non rappresenterebbe un desiderio né una richiesta di Matteo Cagnoni. Lo stesso, fermato e poi arrestato lo scorso 19 settembre, si era recato proprio nel capoluogo Fiorentino, forte della vicinanza dei suoi genitori, gli unici che hanno continuato a stargli vicino anche dopo l'omicidio della moglie 39enne e madre dei suoi tre figli, Giulia Ballestri. Il trasferimento dal carcere fiorentino a quello di Ravenna, dunque, sembra essere legato più ad una prassi secondo la quale si tende ad avvicinare un indagato in carcere alla procura di competenza. Mentre il presunto assassino di Giulia Ballestri continua a proclamarsi innocente, resta da capire quale sia la posizione del padre, Mario Cagnoni, l'85enne ex professore universitario e già primario all’ospedale Careggi di Firenze il quale nei giorni scorsi è stato indagato per favoreggiamento. Nei giorni a venire è atteso il suo arrivo nella città di Ravenna dove sarà interrogato dalla procura. L'uomo sarebbe stato indagato per aver favorito la fuga del figlio Matteo dalla sua villa fiorentina dopo l'arrivo della polizia giunta per arrestarlo. L'avvocato Giovanni Trombini, legale del pensionato e ancora prima di Matteo Cagnoni, avrebbe chiarito il punto precisando che il padre del presunto assassino di Giulia Ballestri al momento della fuga del figlio credeva realmente che il dermatologo si trovasse ancora nella villa.



© Riproduzione Riservata.