BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |
Imposta Come Homepage   |   Ricerca Avanzata  CERCA  

Veronica Panarello / News, papà Francesco contro l’altra figlia Antonella: “si deve vergognare per quello che ha detto” (Pomeriggio 5 oggi 25 ottobre)

Pubblicazione: - Ultimo aggiornamento:

Lorys Stival  Lorys Stival

VERONICA PANARELLO NEWS, DELITTO LORYS STIVAL: DOPO LA CONDANNA PARLA IL PADRE DELLA DONNA (POMERIGGIO 5, OGGI 25 OTTOBRE 2016). LO SCONTRO CON L’ALTRA FIGLIA ANTONELLA - Duro scontro in diretta a Pomeriggio 5 ancora sul caso di Veronica Panarello: dopo la morte del piccolo Lorys Stival e la sentenza di condanna sulla madre a 30 anni, pochi istanti fa il padre Francesco ha voluto contestare le dure parole dette proprio davanti a Barbara D’Urso la scorsa settimana, l’altra figlia Antonella. «Veronica ha ucciso Loris, ma certamente non lo ha fatto da sola: lei merita però di rimanere in galera per quello che ha fatto, non la perdonerò mai», aveva detto Antonella Panarello. Il padre Francesco è altrettanto duro: «si deve vergognare per quello che ha detto su Veronica. Lei non ha mai frequentato quella famiglia e non ha mai visto davvero i suoi nipoti, quindi non può giudicare in questo modo dicendo cose gravissime». Barbara D’Urso allora contesta a Francesco di dire qualcosa anche sulla vera vittima della vicenda, ovvero il piccolo Lorys e lo stesso nonno risponde accorato, «lui non lo dimentico mai, è quei nel mio cuore e questo basta».

VERONICA PANARELLO NEWS, DELITTO LORYS STIVAL: DOPO LA CONDANNA PARLA IL PADRE DELLA DONNA (POMERIGGIO 5, OGGI 25 OTTOBRE 2016) - Francesco Panarello sarà oggi ospite di Barbara D’Urso a Pomeriggio 5: il padre di Veronica Panarello, dopo la condanna della figlia a 30 anni di carcere per l’omicidio del piccolo figlio, Lorys Stival, parlerà per la prima volta in una intervista televisiva dopo la condanna della figlia. In collegamento Francesco, distrutto dopo il processo che ha visto condannata Veronica per l’omicidio del nipote Lorys. Un momento terribile per papà Panarello come per tutte le vittime di questo brutto caso di cronaca nera dalla Sicilia: «Veronica dopo la lettura della sentenza non ci ha guardato, ha cercato di non fare vedere il suo dolore alla famiglia. E' giusto che paghi, certo, ma non era da sola», ribadiva fuori dall’aula di tribunale la scorsa settimana. È stata lei ma con un complice? Crede alla versione della stessa Veronica che accusava il suocero Andrea Stival? Ancora molti dubbi sull’intera vicenda nonostante la condanna di primo grado sia chiara e netta, è omicidio volontario con 30 anni di galera. Per il padre però questa conclusione non è giusta: «Faremo appello, vediamo quale sarà il corso delle cose. Veronica è colpevole ma è giusto che siano tutti a pagare».



© Riproduzione Riservata.