BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |
Imposta Come Homepage   |   Ricerca Avanzata  CERCA  

LUCIANO RISPOLI / Oggi i funerali di “zio Luciano”: Fiorello e Bruno Vespa, un ricordo commosso (ultime notizie live, 28 ottobre 2016)

Pubblicazione: - Ultimo aggiornamento:

Luciano Rispoli (Foto LaPresse)  Luciano Rispoli (Foto LaPresse)

LUCIANO RISPOLI MORTO, NEWS: ADDIO AL CONDUTTORE TV, I FUNERALI A ROMA (ULTIME NOTIZIE OGGI, 28 OTTOBRE 2016). IL RICORDO DI FIORELLO - Luciano Rispoli, si sono da poco concluso i suoi funerali per l’ultimo grande addio che la città di Roma gli ha tributato: amici, colleghi, presentatori lanciati dal grande Zio Luciano sono accorsi nella chiesa romana per salutare Rispoli e dare un commiato anche alla famiglia che piange la sua scomparsa. Questa mattina uno storico collega e volto simbolo della Rai, Bruno Vespa, lo ha ricordato così su Twitter: «Luciano Rispoli, un grande signore d’altri tempi. Il piacere di parlare un italiano perfetto». In effetti il buon Luciano era un signore anche nella pronuncia e lessico italiano, lasciando il segno negli anni Sessanta e Settanta lungo l’esperienza Rai. Ma anche un altro grande personaggio ha intenzione di celebrare in queste ore l’amico Luciano Rispoli, dopo la celebre ospitata nel 2009: è Fiorello che nella sua Edicola Fiore tra oggi e domani celebrerà al meglio il grande Luciano. Su Twitter un fan ha chiesto direttamente a Fiorello, «Caro @fiorello, sarebbe bello ricordare #Rispoli mostrando la sua ospitata a Fiorello Show nel 2009 (era la puntata con Floris)», e la risposta è immediata, «sarà fatto domani! Il grandissimo Luciano merita di essere ricordato come merita!»

LUCIANO RISPOLI MORTO, NEWS: ADDIO AL CONDUTTORE TV, I FUNERALI A ROMA (ULTIME NOTIZIE OGGI, 28 OTTOBRE 2016). LA SCUDERIA IMBATTIBILE - Luciano Rispoli, oggi l’addio ufficiale con i funerali a Roma con tutte le sue grandi “scoperte” che negli anni ha lanciato in tv: non certo matricoline o semplici comparse, ma una autentica “scuderia” televisiva praticamente imbattibile. Con Arbore e Boncompagni lancia Bandiera Gialla, ma è soprattutto ideando e lanciando la Corrida di Corrado che inizia il suo straordinario talento nel lanciare giovani, allora, promesse. E allora oggi ci saranno quasi tutti, da Raffaella Carrà a Maurizio Costanzo, da Paolo Limiti a Paolo Villaggio: uno spettacolo di nomi e personaggi che il buon “zio Luciano” Rispoli ha saputo cogliere, trattare e lanciare. Una scuderia eccezionale da far invidia al Lucio Presta odierno. Non solo nomi ma anche idee, visto che ad esempio fu proprio Luciano Rispoli a lanciare il primo talk show con “L’ospite delle due” nel 1975, antesignano del Maurizio Costanzo Show. Addio Lucianone, mancherai a tanti.

LUCIANO RISPOLI MORTO, NEWS: ADDIO AL CONDUTTORE TV VOLTO STORICO DELLA RAI (ULTIME NOTIZIE OGGI, 28 OTTOBRE 2016). I FUNERALI A ROMA PER L’ULTIMO “TAPPETO VOLANTE” - Luciano Rispoli, un grande della tv che lanciò in gioventù gente del calibro di Maurizio Costanzo e Paolo Villaggio, saluta tutti oggi a Roma nella chiesa dove la famiglia ha scelto di celebrare i funerali in forma pubblica. Un uomo garbato, un conduttore abilissimo e soprattutto uno scrittore di testi e sceneggiature per tantissimi programmi tv che hanno fatto la fortuna di Rai e Tmc. Oggi alle ore 11 nella Chiesa di San Timoteo in zona Casalpalocco si terranno i funerali del grande autore e giornalista “zio Luciano” Rispoli: tv, attori, colleghi, semplici affezionati di Tappeto Violante e Parola Mia oggi daranno l’estremo commiato al buon Luciano. Entrato in Rai a Roma nel 1954 e nella fine degli anni Settanta, alla direzione del Dipartimento Scuola Educazione inventa su Rai 1 "Parola mia", un quiz sulla lingua italiana a metà tra divulgazione e intrattenimento. Un ricordo arriva per lui anche dal mondo della politica ieri sera, con Pierferdinando Casini che in una nota ringrazia pubblicamente Rispoli per quanto ha contribuito a fare per la televisione pubblica e non solo: «Ricordo con profonda commozione Luciano Rispoli, un grande protagonista della nostra televisione, un signore vero che sempre si e' dimostrato tale, in video e nella vita. Professionale, umoristico, elegante, la sua e' stata una "lezione televisiva". Mi stringo con affetto ai familiari che lo hanno accompagnato in questi anni con esemplare virtù».

LUCIANO RISPOLI MORTO, NEWS: ADDIO AL CONDUTTORE TV VOLTO STORICO DELLA RAI (ULTIME NOTIZIE OGGI, 27 OTTOBRE 2016). LE IMITAZIONI DI MAX TORTORA - Luciano Rispoli o Max Tortora? A volte era quasi impossibili distinguerli da quanto l’imitazione fatta dal comico romano rispecchiava in tutto e per tutto il conduttore amato da tanti e tra i più garbati della tv italiana. Va detto che poi si alzano in piedi e lì l’inghippo si svelava, visto che Tortora è un due metri e rotti, mentre Rispoli era molto più nella media. «Proprio grazie alla caricatura di Luciano Rispoli la mia carriera prese il volo. Fui scelto in Rai nel programma di intrattenimento Convenscion che poi andò benissimo. Nel provino che feci alle 7 di sera mi presentai con questa parodia su Luciano che metteva in luce un tipo di ironia basata sulla maleducazione, che invece era l’esatto opposto dello stile impeccabile e sempre puntuale di Rispoli. Agli autori piacque molto e da lì cominciò la mia avventura insieme a lui», racconta Max Tortora, attore, sceneggiatore, autore e imitatore al Messaggero. Un ricordo caro e una mancanza che al buon Max sarà davvero forte: «Ricordo che ai tempi di Tappeto Volante su Tmc ero disoccupato e trascorrere qualche ora pomeridiana di fronte alla tv insieme a Luciano e ai suoi ospiti e questo mi faceva stare meglio perché la sua pacatezza e il suo equilibrio mi procuravano un gran senso di tranquillità. Ora spero che la stessa pace e la stessa serenità accompagnino Rispoli nel suo più lungo viaggio». Clicca qui per il video in cui i “due” Luciano Rispoli si ritrovano faccia a faccia. Risate assicurate.

LUCIANO RISPOLI MORTO, NEWS: ADDIO AL CONDUTTORE TV VOLTO STORICO DELLA RAI (ULTIME NOTIZIE OGGI, 27 OTTOBRE 2016). IL TWEET DI GASPARRI - Sono tantii tweet degli italiani in ricordo di Luciano Rispoli, il giornalista e conduttore tv che è morto ieri sera a 84 anni. In tanti ricordano i suoi modi garbati e un tipo di televisione non urlata che hanno caratterizzato tutta la sua carriera. Tra le trasmissioni più famose di Luciano Rispoli ci sono "Parola mia" e "Tappeto volante". "Zio Luciano" come lo chiamavano era da tempo malato di cuore e se n'è andato dopo una lunga malattia: ma i telespettatori lo ricorderanno sempre per questi suoi programmi televisivi entrati nelle case e nel cuore degli italiani. "L’urlo, lo scandalo e la volgarità non hanno mai abitato nella mia televisione, per questione di rispetto", diceva lo stesso Luciano Rispoli, come ricorda La Repubblica. Questo il tweet di ricordo pubblicato da Maurizio Gasparri, vicepresidente del Senato: #lucianorispoli un grande professionista, persona colta, ha fatto ottima informazione difendendo la cultura italiana (clicca qui per leggere).

LUCIANO RISPOLI MORTO, NEWS: ADDIO AL CONDUTTORE TV VOLTO STORICO DELLA RAI (ULTIME NOTIZIE OGGI, 27 OTTOBRE 2016). IL DISPIACERE DI MARIANO SABATINI - Ad annunciare la morte di Luciano Rispoli, in accordo con la sua famiglia, è stato oggi uno dei suoi storici collaboratori, nonché giornalista e scrittore Mariano Sabatini. Le sue parole sono state riprese dal quotidiano Repubblica.it e rivelano inevitabilmente un enorme dolore per la scomparsa, all'età di 84 anni, di uno dei nomi più celebri del nostro piccolo schermo nonché di uno dei padri fondatori della Tv. Il suo forte legame con la Rai, infatti, prende il via proprio nell'anno dell'esordio ufficiale delle prime trasmissioni, nel 1954. Eppure, negli ultimi tempi, come sottolinea lo stesso Sabatini, la Rai aveva dimostrato di non tenere più così tanto a questo legame iniziale. "Da Rispoli ho imparato tanto. Tutto. E mi dispiace che purtroppo questa Rai a cui aveva dato tantissimo, negli ultimi anni lo aveva dimenticato, provocandogli grande rammarico", ha chiosato il suo collaboratore. E' stato enorme il contributo che Luciano Rispoli, volto noto ed educato di una tv che purtroppo oggi non esiste più, ha dato a trasmissioni importanti ma anche a nomi poi divenuti celebri. Eppure, allo stesso tempo, proprio la televisione ha rappresentato per Rispoli la sua vera cura, come dimostrato dalle sue parole nel corso di un'intervista del 2012 rilasciata alla rivista Vanity Fair nella quale asseriva: "Mi avevano messo il pacemaker e non andava mai bene: a volte i battiti cardiaci erano troppi, a volte troppo pochi. C’era solo un momento in cui la frequenza era perfetta: quando il tecnico abbassava il braccio, la spia sulla telecamera si accendeva e io ero in onda".

LUCIANO RISPOLI MORTO, NEWS: ADDIO AL CONDUTTORE TV VOLTO STORICO DELLA RAI (ULTIME NOTIZIE OGGI, 27 OTTOBRE 2016). I FASTI CON “PAROLA MIA” - Luciano Rispoli era e rimarrà uno dei volti più noti della Rai e dell’intera televisione pubblica: da Tappeto Volante alla Radio, passando per la grande esperienza della tv di Stato. I colleghi di Tv Blog hanno raggiunto in giornata l’ex dirigente e direttore della Ra negli anni ’80 che ha collaborato moltissimo con “zio Luciano” Rispoli, approdando poi anche a Tmc nel 1993 con Tappeto Volante. Ma è il successo di “Parola Mia” ad aver acceso la memoria di Emmanuele Milano, che con un lungo scritto ricorda il celebre e amato conduttore: «Ricordo la persona di una grande lealtà e di uno spirito di collaborazione sempre molto presente. Ricordo la splendida esperienza a Parola mia, nel preserale della mia Rai1. Un programma quello che coniugava al meglio i doveri del servizio pubblico con una formula leggera». Ma qual era il tratto essenziale di Luciano Rispoli? «Lui ha fatto molte trasmissioni tutte caratterizzate da questo impegno a stabilire buoni rapporti fra chi realizzava i programmi e fra gli ospiti che intervenivano. Tutti rapporti improntati di una grande cordialità, spirito di colloquio e di amicizia. Ha dato un esempio che spero oggi venga sentito come una cosa da riprendere, da ritrovare e da riscoprire». 

LUCIANO RISPOLI MORTO, NEWS: ADDIO AL CONDUTTORE TV VOLTO STORICO DELLA RAI (ULTIME NOTIZIE OGGI, 27 OTTOBRE 2016). IL RICORDO DI ROBERTA CAPUA - In tanti,famosi e non, stanno dicendo addio in queste ore sui social a Luciano Rispoli, morto ieri in tarda serata a Roma all’età di 84 anni. Tra coloro che hanno lavorato con lui c’è anche Roberta Capua. Miss Italia 1986 ha detto addio al conduttore di Tappeto Volante sulle pagine di Davidemaggio.it: “Ciao Zio Luciano! Mio grande mentore, maestro di televisione e di vita. Ricordo come fosse ieri quando mi telefonasti per chiedermi di affiancarti, insieme a Rita Forte, al Tappeto Volante. Era il 1996 e io mi affacciavo molto timidamente al mondo della televisione. ‘Ti ho vista nel programma EuroPeo Show’ mi dicesti ‘E secondo me nel mio salotto ci staresti proprio bene!’. Che emozione, pensare di fare un programma così amato e popolare. Da lì un’avventura durata due stagioni nelle quali ho imparato molto di quello che so di tv, cercando di carpire quel tuo modo unico di stare davanti alle telecamere, ascoltando sempre le persone a cui ponevi le tue domande (sembrerebbe una cosa scontata, ma non lo è affatto), porgendo sempre con delicatezza anche le questioni più spinose. Quanta gente ho conosciuto in quel salotto: cantanti e premi Nobel, attori e luminari della medicina… un bagaglio di esperienze che porto con me ancora oggi”. Clicca qui per leggere tutto il ricordo di Roberta Capua.

LUCIANO RISPOLI MORTO, NEWS: ADDIO AL CONDUTTORE TV VOLTO STORICO DELLA RAI (ULTIME NOTIZIE OGGI, 27 OTTOBRE 2016). SPOSATO DA PADRE PIO - Con la morte di Luciano Rispoli, se ne è andato uno dei pochi uomini in Italia ancora vivi che era stato sposato da Padre Pio, o meglio, San Pio da Pietrelcina: proprio così, un matrimonio storico che era diventato in questi anni motivo di tante interviste, specie in questi ultimi anni in cui il conduttore più garbato della tv e simbolo di un passato “elegante e positivo”. Luciano Rispoli con la sua bella e amata Teresa, si sposò nel lontano 1962, uno degli ultimi matrimoni celebrati dal famoso santo da Pietrelcina. Ma fu una giornata molto particolare che Rispoli spesso ricordava così: «Il rito era fissato per le quattro del mattino a San Giovanni Rotondo ­- raccontava ­­Rispoli -, io e Teresa ci avvicinammo all'altare e dopo un po' padre Pio arrivò: era un uomo burbero, ai limiti della scortesia, frettoloso anche nella celebrazione del matrimonio. Dava la sensazione di adempiere con fatica e con fastidio agli obblighi enormi della sua vita di santo in terra». Fatica ma con frutti: tre figli sono venuti fuori da quel matrimonio che oggi piangono la scomparsa del padre. Ora però il ritorno in Cielo per una persona molto educata che molto probabilmente rincontrerà quel prete burbero che lo ha sposato…

LUCIANO RISPOLI MORTO, NEWS: ADDIO AL CONDUTTORE TV VOLTO STORICO DELLA RAI (ULTIME NOTIZIE OGGI, 27 OTTOBRE 2016) - Si terranno domani i funerali di Luciano Rispoli, il giornalista e conduttore tv e radio, morto ieri sera a 84 anni dopo una lunga malattia. La cerimonia funebre si terrà alle 11 a Roma, nella chiesa di San Timoteo, in zona l’anno dell’avvio ufficiale delle trasmissioni. Luciano Rispoli, come ricorda la Repubblica, era arrivato in Rai per concorso, attraverso le selezioni per radiocronisti. Negli anni ha ricoperto in Rai ruoli dirigenziali ed è stato direttore di Rai Educational per dieci anni, tra il 1977 e il 1987: durante questo decennio Luciano Rispoli ha proposto varie edizioni di Intervista con la scienza, con protagonisti luminari della medicina e altre discipline, come l’astrofisica Margherita Hack. Per la radio, tra le altre cose, partecipò all'ideazione della trasmissione cult Bandiera gialla e della famosa Corrida di Corrado. Nel 1990 Luciano Rispoli lasciò la Rai per Telemontecarlo: qui inventò e condusse il famoso programma Tappeto volante, talk show quotidiano del pomeriggio, affiancato da Melba Ruffo, al quale parteciparono tanti personaggi illustri italiani e non solo.

LUCIANO RISPOLI MORTO, NEWS: ADDIO AL CONDUTTORE TV VOLTO STORICO DELLA RAI (ULTIME NOTIZIE OGGI, 27 OTTOBRE 2016) - E' morto Luciano Rispoli, il giornalista, conduttore tv e radio. Rispoli aveva 84 anni ed è deceduto ieri in tarda serata a Roma. Era nato a Reggio Calabria nel 1932 e nella sua lunga carriera era stato anche direttore del Dipartimento Scuola Educazione della Rai dal 1977 al 1987. La pianista Rita Forte lo chiamava "zio Luciano" e proprio con questo appellativo Luciano Rispoli era conosciuto dal grande pubblico. Questo l'annuncio della morte di Luciano Rispoli dato dal suo collaboratore Mariano Sabatini, come riporta la Repubblica: "Con grandissima costernazione, e in accordo i la moglie e i figli, devo dare la triste notizia della scomparsa del popolare giornalista, autore e conduttore di programmi celeberrimi: Parola mia e Tappeto volante su tutti. Entrato in Rai, in seguito a un concorso per radiocronisti nel 1954 ha continuato a proporre la sua televisione civile e rispettosa anche dopo aver lasciato la tv pubblica, dal 1991, su Tmc e poi su altre emittenti, con un rientro in Rai nel 2002-2003".



© Riproduzione Riservata.