BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |
Imposta Come Homepage   |   Ricerca Avanzata  CERCA  

ESSELUNGA CHIUSA/ Supermercati chiusi a lutto la mattina: sospesa la vendita del gruppo di Bernardo Caprotti, oggi i funerali (3 ottobre 2016)

Pubblicazione: - Ultimo aggiornamento:

Esselunga  Esselunga

ESSELUNGA, PUNTI VENDITA IN TUTT’ITALIA CHIUSI IN MATTINATA: SOSPESE LE VENDITE DEL GRUPPO, OGGI I FUNERALI DEL FONDATORE BERNARDO CAPROTTI (OGGI, 3 OTTOBRE 2016) - Tutti i 150 punti  Supermercati Esselunga questa mattina sono chiusi per lutto, in onore dei funerali al fondatore Bernardo Caprotti: un grande saluto in questo modo, visto che i funerali sono strettamente in forma privata per volontà dello stesso Mago dell’Esselunga, come era stato ribattezzato. Mentre tutti i punti vendita Esselunga rimangono chiusi questa mattina, è il futuro del Gruppo mercatizio ad essere in bilico: in questo momento, per evidenti motivi, è stato sospeso tutto il processo di offerte e possibili nuovi acquirenti per il gruppo Esselunga, visto che ora con l’eredità da capire sarà interessante vedere chi dovrà prendere le decisioni ultime e definitive per la guida e gestione una delle più grandi catene di Supermercati italiani. Secondo L’Eco di Bergamo, il processo alla ricerca di offerte per il gruppo che Caprotti aveva avviato dando l’incarico alla banca Usa Citigroup di «vagliare e negoziare le due manifestazioni di interesse arrivate a fine agosto da parte di Blackstone e Cvc. I giochi si potrebbero riaprire e potrebbero riaffacciarsi anche investitori italiani, come Investindustrial di Andrea Bonomi, o big internazionali che avevano avanzato offerte spedite dall’imprenditore, come gli americani di Mart, gli spagnoli di Mercadona o gli inglesi di Tesco», cita la fonte del quotidiano lombardo.

ESSELUNGA, PUNTI VENDITA DI TUTT'ITALIA CHIUSI IN MATTINATA, IN ONORE DEI FUNERALI DEL FONDATORE BERNARDO CAPROTTI (OGGI, 3 OTTOBRE 2016) - La recente scomparsa di Bernardo Caprotti, fondatore del gruppo Esselunga, ha portato un profondo dolore nella vita di tutti i dipendenti, che sono rimasti segnati dalla sua morte. 22 mila dipendenti e 90 anni d'età: l'imprenditore lascia dietro di sé un vero e proprio impero che in tanti anni ha permesso l'apertura di 150 punti vendita in tutta Italia. Per onorarne la memoria, il gruppo Esselunga ha voluto chiudere i battenti per la mattina di oggi, lunedì 3 ottobre 2016, giorno in cui si svolgeranno i funerali del leader. Nelle ultime ore, un comunicato del Presidente Vicenzo Mariconda sta passando di mano in mano a tutti i collaboratori, in cui si sottolinea come l'assenza di Bernardo Caprotti si faccia già sentire, dato che l'imprenditore ha continuato fino all'ultimo istante di vita ad interessarsi a tutte le donne e gli uomini dell'azienda, "alle loro famiglie, al loro presente e al loro futuro. Il suo grande insegnamento e i suoi valori rimangono il nostro impegno per il futuro". Per volere dello stesso Caprotti, i suoi funerali verranno svolti solo in forma privata e non saranno emessi dei necrologi.

ESSELUNGA, PUNTI VENDITA DI TUTT'ITALIA CHIUSI IN MATTINATA: IL CORTO DI GIUSEPPE TORNATORE (OGGI, 3 OTTOBRE 2016) - Risale appena ad un anno fa, la dimostrazione più grande dell'affetto dei dipendenti e collaboratori di Bernardo Caprottti ed alla pubblicazione di un messaggio speciale sul Corriere della Sera. Al grido di "Never, never, never give up", gli avevano voluto rendere omaggio in occasione del suo 90esimo compleanno, avvenuto lo scorso 7 ottobre. Il messaggio, in forma anonima e senza citare il nome dell'azienda Esselunga, riportava anche la scritta "al loro Dottore", l'appellativo con cui veniva chiamato Bernardo Caprotti. Per onorarne la memoria, il regista Giuseppe Tornatore ha invece ideato il corto di 16 minuti "Il Mago dell'Esselunga", grazie alla produzione di Adnkronos. Fra le immagini, un'incursione nella vita della famiglia tipo italiana, che tutti i giorni si reca all'Esselunga per fare la spesa. I veri protagonisti, coloro che dietro le quinte fanno sì che l'esperienza nei supermercati e centri commerciali sia unica. Clicca qui per vedere il corto di Giuseppe Tornatore in onore di Bernardo Caprotti

< br/>
© Riproduzione Riservata.