BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |
Imposta Come Homepage   |   Ricerca Avanzata  CERCA  

PAPA IN AZERBAIJAN/ Al margine dei margini: Francesco e quello 0,01% di cattolici (azeri)

Pubblicazione:

Papa Francesco incontra lo sceicco del Caucaso Allahshukur Pashazade (LaPresse)  Papa Francesco incontra lo sceicco del Caucaso Allahshukur Pashazade (LaPresse)

Ebbene questi poveretti, circondati dal mare islamico diviso tra sunniti e sciiti, sono stati visitati dal Papa perché, come gli apostoli, a volte si sono sentiti impauriti, soli e abbandonati, forse persino perseguitati e avevano un bisogno disperato di qualcuno che li incoraggi ad andare avanti a "proclamare il nome di Gesù". 

Insomma il Papa perde tempo con i cattolici dell'Azerbaijan come lo Spirito Santo lo perse soffiando nel Cenacolo. C'è qualcosa di grande e allo stesso tempo umile nella spiegazione fornita da Papa Francesco. Insieme all'amore di un Pastore che incontra il suo gregge più piccolo e lontano. Certo c'è stato anche tutto il resto, l'incontro con i vertici istituzionali, la standing ovation tra le volute di Zaha Hadid, i passi nella Moschea e il colloquio con lo Sceicco. Ci sono state le parole di pace dette al mondo e quelle consegnate a leader religiosi pieni di buona volontà. Ma quello che rimane e commuove è il "tempo perso" insieme ad un gruppetto di cristiani. 



© Riproduzione Riservata.

< PAG. PREC.