BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |
Imposta Come Homepage   |   Ricerca Avanzata  CERCA  

SAN BRUNO/ Santo del giorno, il 6 ottobre si celebra san Bruno da Colonia

Pubblicazione:

Immagine presa dal web  Immagine presa dal web

SAN BRUNO: IL 5 OTTOBRE SI CELEBRA SAN BRUNO - Il giorno del 6 ottobre di ogni la Chiesa Cattolica romana festeggia tra le tante personalità anche quella di san Bruno conosciuto anche con il nome di Bruno da Colonia. Nel corso della sua vita terrena si è fatto apprezzare per la incrollabile fede, per la bontà d’animo ed anche per essere stato un monaco di origini tedesche che di fatto ha fondato l’ordine dei certosini. Secondo i documenti storici dell’epoca e giunti fino a noi, dovrebbe essere nato nel corso dell’anno 1030 nella città di Colonia nell’attuale territorio della Germania. Non si conosce tantissimo della propria infanzia e della propria adolescenza se non che ebbe modo di frequentare una scuola religiosa ubicata nella città francese di Reims. La stessa scuola di cui ne venne affidata la gestione intorno al 1057 dal vescovo Gervasio. Un compito che san Bruno portò avanti fino all’anno 1076 ed ossia fino al momento in cui non fu costretto letteralmente scappare da Reims per via di un’accesa discussione che lo vide protagonista nei confronti del Vescovo Manasse della cittadina di Gournay. Una discussione molto forte in quanto san Bruno arrivò ad accusare il vescovo di simonia ed ossia di aver dato vita ad un fenomeno di compravendita delle cariche ecclesiastiche. Questo gli costò una sorta di esilio autoimposto dal territorio francese fino al 1080, anno in cui un apposito concilio effettivamente appurò che il vescovo avesse tali colpi e quindi venne deposto. Durante quel periodo di lontananza, tuttavia nacque nell’animo di san Bruno una vera e propria vocazione nei confronti della vita monastica che gli permetteva di avere maggiore spiritualità e soprattutto di dare supporto alle persone bisognose di ogni genere di aiuto. Infatti, una volta potuto rientrare in Francia, san Bruno decise di recarsi presso l’eremo di Molesme sotto la guida di un altro importante pilastro della Chiesa Cristiana non solo di quel periodo come San Roberto. Dopo questa esperienza maturò la volontà di costruire un monastero ottenendo una concessione terriera da parete del Vescovo di Grenoble. Sembra che il vescovo prese in considerazione questa decisione in quanto ebbe un vero e proprio sogno premonitore che lo spinse in tal senso. Il primo monastero costruito da san Bruno venne fondato nell’anno 1084. Tuttavia san Bruno non potè restare molto a lungo in quando dopo un paio di anni venne chiamato a Roma dal Papa per dare un importante supporto. Un periodo questo non felicissimo per san Bruno che voleva tornare alla propria vita monastica tant’è che aveva frequenti contatti con i propri seguaci impedendo che abbandonassero il monastero. Quando ci fu l’invasione dell’Imperatore tedesco nelle terre del Papa con quest’ultimo che si vide costretto a fuggire a Sud, San Bruno ebbe modo di ritornare alla propria vita di preghiera fondando un nuovo monastero in un piccolo centro della Calabria nell’attuale cittadina di Serra San Bruno. Qui vi fondò l’eremo di Santa Maria. Portò avanti quest’opera spirituale in quelle terre fino alla morte avvenuta il 6 ottobre del 1101. 

I SANTI DEL 6 OTTOBRE - Oltre a san Bruno il giorno 6 ottobre si festeggiano tanti altri personaggi della religione cristiana come San Sagara, santa Fede, san Romano, san Magno, san Pardolfo, il beato Adalberone, sant’Artoldo e santa Maria Francesca delle 5 piaghe. 



© Riproduzione Riservata.