BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |
Imposta Come Homepage   |   Ricerca Avanzata  CERCA  

Ultime notizie / Oggi, ultim’ora Usa: uragano Matthews, 112 morti ad Haiti, 2 milioni di americani da evacuare (6 ottobre 2016)

Pubblicazione:giovedì 6 ottobre 2016 - Ultimo aggiornamento:giovedì 6 ottobre 2016, 19.17

Virginia Raggi e Paola Muraro - La Presse Virginia Raggi e Paola Muraro - La Presse

ULTIME NOTIZIE DI OGGI, 6 OTTOBRE 2016 (ULTIM’ORA). URAGANO MATTHEWS SPAVENTA GLI USA, 112 MORTI - L’uragano Matthews sta seriamente spaventato mezzi Stati Uniti: in soli due giorni ha tempestato i Caraibi mietendo vittime e le ultime notizie sono ancora già allarmanti: dopo il passaggio ad Haiti, sono ben 112 le persone che sono morte annegate o travolte dai venti ad oltre 250 km/h. Un orrore che prosegue e che il presidente Obama senza mezzi termini ha sottolineato: «E' una tempesta seria, evacuate le zone che l'uragano colpirà senza esitare, tra cui la Florida». Sono circa 2 milioni gli americani che dovranno essere evacuati nelle prossime ore per evitare guai peggiori, visto che l’uragano non intende smettere la sua forza. «"Avete meno di 24 ore per rifugiarvi all'interno del Paese. Organizzarsi - ha detto il governatore della Florida, Rick Scott, ai propri concittadini, un milione e mezzo di persone - può fare la differenza fra la vita e la morte». La situazione è molto seria con la categoria di forza dell’uragano passata da 3 a 4, emergenza quasi massima: intanto è disastro umanitario ad Haiti, che ancora deve riprendersi da maremoto e terremoto del 2010: «Ad Haiti mancano cibo e acqua, è uno scenario apocalittico», scrive su Ansa il portavoce di Unicef Italia, Andrea Iacomini.

ULTIME NOTIZIE DI OGGI, 6 OTTOBRE 2016 (ULTIM’ORA). NAPOLI, LITE FRA STUDENTI, ACOLTELLATO UN 14ENNE - E' ricoverato in gravi condizioni un ragazzo 14enne di Napoli, ferito a colpi di coltello durante una lite con un coetaneo all'uscita di scuola. E' successo all'istituto onnicomprensivo Teresa Confalonieri in vico San Severino nel centro storico del capoluogo partenopeo. I due si sono affrontati entrambi coltello alla mano non si sa ancora per quale motivo e uno ha avuto la peggio colpito all'emitorace sinistro. L'altro studente è stato identificato ma ancora non rintracciato dalle forze dell'ordine. Secondo le prime testimonianze i due si erano già malmenati nei gironi scorsi sempre davanti alla scuola. E' da capire come mai il personale della scuola non si sia accorto di nulla in entrambe le occasioni, ma soprattutto nella seconda perché, si legge, tracce di sangue sono state ritrovate nel cortile interno della scuola.

ULTIME NOTIZIE DI OGGI, 6 OTTOBRE 2016 (ULTIM’ORA). MILANO, ALLARME BOMBA ALLA STAZIONE CENTRALE - Allarme bomba a Milano: la fermata della metropolitana della stazione Centrale, sulla linea verde, è stata evacuata in seguito alla segnalazione della presenza di uno zaino sospetto in banchina in direzione Abbiategrasso poco dopo le 13:30. I controlli del caso sono stati effettuati dagli artificieri, che, come riportato dalla Questura, hanno verificato lo zainetto abbandonato, scoprendo nel giro di quindici minuti che l'allarme era infondato, perché lo zainetto in questione conteneva solo alcuni indumenti. La circolazione - che era stata sospesa tra Caiazzo e Garibaldi - è, dunque, tornata regolare dopo una ventina di minuti.

ULTIME NOTIZIE DI OGGI, 6 OTTOBRE 2016 (ULTIM’ORA). KENYA, CRISTIANI UCCISI DA TERRORISTI ISLAMICI - Miliziani islamici appartenenti al gruppo di al-Shabab hanno ucciso sei cristiani in una zona del nord est del Kenya. Si è trattato di un attacco con l'uso di bombe a mano e armi da fuoco in un quartiere residenziale della città di Mandera, scopo del quale è stato incutere paura a tutti i cristiani che ci vivono per farli scappare. La regione è a maggioranza musulmana e da tempo i cristiani sono perseguitati in maniera sanguinaria: nel dicembre del 2014, 38 di loro vennero uccisi dopo essere stati separati da chi si professava di fede islamica, ai quali venne risparmiata la vita. Stessa cosa successe nell'aprile 2015, questa volta i cristiani uccisi furono 148. 

ULTIME NOTIZIE DI OGGI, 6 OTTOBRE 2016 (ULTIM’ORA). CANNABIS, TORNA IN COMMISSIONE MONTECITORIO LA PROPOSTA DI LEGGE - La legge sulla legalizzazione della cannabis che tanto aveva fatto discutere la scorsa estate, una proposta bipartisan che vede firmatari parlamentari di tutti gli schieramenti, torna alla commissione della Camera dei deputati. Lo ha deciso l'aula di Montecitorio: si tratta non solo della legalizzazione delle cosiddette droghe leggeri ma anche della coltivazione, lavorazione e vendita di cananbis e derivati, sullo stile di quanto è stato approvato dall'Uruguay.

ULTIME NOTIZIE DI OGGI, 6 OTTOBRE 2016 (ULTIM’ORA). ROMA TURISTA STUPRATA, FERMATO UN ROMENO - Sarebbe un romeno di 40 anni di età l'uomo responsabile dello stupro ai danni di una turista australiana avvenuto qualche sera fa a Roma, nei pressi del Colosseo. La polizia lo ha fermato, l'uomo è senza fissa dimora, è accusato di violenza sessuale, rapina e lesioni. Per individuarlo gli agenti si sono serviti delle immagini di video sorveglianza della zona. Secondo le prime ricostruzioni la turista e il romeno avevano passato la serata insieme in un locale vicino a Termini e poi si erano diretti insieme verso il centro, quando l'uomo l'ha portata in zona appartata nel parco di Colle Oppio e l'ha stuprata.

ULTIME NOTIZIE DI OGGI, 6 OTTOBRE 2016 (ULTIM’ORA). M5S ROMA NEL CAOS, DI MAIO NON DIFENDE MURARO - Le ultime notizie che arrivano al comune di Roma vedono ancora una volta una situazione agitata nel mare della maggioranza a Cinque Stelle: il secondo leader del M5s, Luigi Di Maio, già nella bufera qualche settimana fa per non aver riferito delle indagini a carico dell’assessore Paola Muraro, ora ritorna sulla vicenda della donna blindata dal sindaco Raggi ma contestate da larga parte della base M5s oltre che dalle opposizioni che ne richiedono le dimissioni dopo le ultime novità sulle indagini a suo carico. Ha parlato oggi davanti ai cronisti di Montecitorio proprio Di Maio dicendo: “Murato mandarla via? Lo decideranno i consiglieri di Roma e le persone di Roma. Ad ogni modo non c'è neanche un avviso di garanzia: ci facciano sapere di cosa stiamo parlando, per ora abbiamo solo notizie di stampa”, conclude Di Maio dimostrando una certa distanza dalla vicenda Muraro, non difendendo la scelta del sindaco Raggi.

ULTIME NOTIZIE DI OGGI, 6 OTTOBRE 2016 (ULTIM'ORA): IL TESTAMENTO DI CAPROTTI - C'era attesa per l'apertura del testamento dello scomparso Bernardo Caprotti, fondatore e proprietario della catena di supermercati Esselunga scomparso qualche giorno fa all'età di 93 anni. Ed ecco rivelato il contenuto delle sue ultime volontà.La holding Esselunga è stata lasciata in proprietà alla moglie Giuliana e alla figlia Marina, le due donne insieme dispongono del 66,7% del capitale. I figli avuti dal primo matrimonio (che 9in passato avevano fatto causa al padre) Violetta e Giuseppe hanno avuto ciascuno il 22,5% della società Villata che possiede parte del patrimonio immobiliare di Caprotti. Il restante 50% vanno alla moglie e alla terza figlia Marina. Altri lasciti sono andati alla segretaria Germania Chiodi e altri ai nipoti. clicca su questo link per la notizia approfondita

ULTIME NOTIZIE DI OGGI, 6 OTTOBRE 2016 (ULTIM'ORA): ENTRA NEL ''VIVO'' LA CAMPAGNA ELETTORALE REFERENDARIA - Si iniziano a schierare i big in quella che sembra essere una vera e propria battaglia elettorale. Di oggi l’affermazione di Roberto Benigni che senza se, ne ma si schiera a favore della linea di governo. Se vince il "NO" durante la consultazione del 4 dicembre prossimo, secondo il comico, l’Italia rischia un contraccolpo peggiore della vittoria del referendum inglese, che ha sancito l’uscita dell’Inghilterra dall’Unione Europea. Per il comico la riforma costituzionale anche se "migliorabile è imprescindibile". Di parere totalmente inverso il capo del M5S, quel Grillo che oggi insieme a Sinistra Italiana ricorre alla consulta per bloccare il referendum, visto che a loro parere il quesito referendario è "vago e ingannevole".

ULTIME NOTIZIE DI OGGI, 6 OTTOBRE 2016 (ULTIM'ORA): ARRESTATO ANTONIO PELLE, UNO DEI LATITANTI PIU' RICERCATI D'ITALIA - Era latitante dal 2011, ricercato in tutta Italia e scovato questa notte a casa sua dagli uomini della "catturandi" di Reggio di Calabria. L’arresto è stato portato a termine dopo una lunga "attività info investigativa", attività che ha permesso di accertare la presenza di un bunker in prossimità dell’abitazione di Antonio Pelle, all’interno di quella cittadina di San Luca che nel passato è stata al centro di una lunga faida, culminata con la "strage di Duisburg" in Germania, dove trovarono la morte 6 membri di spicco del clan. Pelle deve scontare 20 anni cdi carcere, l’uomo era fuggito dall’ospedale di Locri dopo essere stato ricoverato a causa dell’uso abnorme di pillole dimagranti, che avevano lo scopo di simulare "un’anoressia nervosa". Alla polizia per la bella operazione, sono giunti i complimenti del Ministro dell’Interno Alfano, che ha voluto sottolineare come Pelle fosse stato inserito nella lista degli uomini più ricercati d’Italia. 

ULTIME NOTIZIE DI OGGI, 6 OTTOBRE 2016 (ULTIM'ORA): APERTO IL TESTAMENTO DI CAPROTTI - Dopo la morte e i funerali di Bernardo Caprotti, questa sera in uno studio notarile di Milano sono state lette le ultime volontà del fondatore di Esselunga. L’impero di supermarket, che porta 7.3 miliardi di euro di ricavi, sarà amministrato nel futuro dalla moglie di Caprotti, Giuliana Marini e alla figlia Marina. Prevista nel lascito testamentario una "quota di legittima" anche ai figli di primo letto di Caprotti, figli con il quale il patron di Esselunga aveva avuto una lunga "querelle giudiziaria". Caprotti ha inoltre individuato in Piergaetano Marchetti il futuro presidente della holding che controlla la catena di supermercati. Bloccata, stante la morte del fondatore, anche eventuali operazioni di vendita, operazioni che già erano in stato avanzato, con la banca d’affari Citigroup che era stata incaricata di valutare" eventuali proposte d’acquisto".

ULTIME NOTIZIE DI OGGI, 6 OTTOBRE 2016 (ULTIM'ORA): 10.000 MIGRANTI SALVATI NELLE ULTIME 24 ORENon accenna a placarsi l’ondata proveniente dall’Africa, ondata che ha portata in diversi sbarchi più di 10.000 migranti. 72 le distinte operazioni di soccorso, portate aventi senza soluzioni di continuità, dalle unita civili e militari che presidiano il braccio di mare del canale di Sicilia. I migranti dopo lo sbarco sono stati rifocillati dalla protezione civile, identificati e poi trasferiti nei centri di accoglienza. Purtroppo da registrarsi anche 28 vittime, 22 di quest’ultime sono state ritrovate su un’imbarcazione nella quale erano stipati oltre mille persone, la probabile causa della morte la mancanza di aria che ha portato all’asfissia. Registrate in questo contesto anche nuove nascite con tre nuovi bimbi che hanno visto la luce sulla tolda di "nave Dattilo" della marina militare. 



© Riproduzione Riservata.