BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |

MATTEO CAGNONI / News, Giulia Ballestri: il dermatologo in silenzio nel suo secondo interrogatorio (Quarto Grado oggi, 7 ottobre 2016)

Matteo Cagnoni, ultime news sul delitto di Giulia Ballestri: il dermatologo e presunto assassino avrebbe lasciato le sue tracce nella villa degli orrori. Il caso stasera a Quarto Grado.

Giulia Ballestri e Matteo Cagnoni Giulia Ballestri e Matteo Cagnoni

MATTEO CAGNONI NEWS, GIULIA BALLESTRI: IL DERMATOLOGO SI AVVALE DELLA FACOLTÀ DI NON RISPONDERE. CAMBIO DI STRATEGIA (QUARTO GRADO, OGGI 7 OTTOBRE 2016) - A Quarto Grado, nella puntata in onda stasera 7 ottobre su Rete 4, si parlerà anche del delitto di Giulia Ballestri, del quale è accusato il marito Matteo Cagnoni, in carcere a Firenze. Le ultime novità riguardano proprio il celebre dermatologo dei vip, il quale finora ha sempre urlato la sua innocenza ma che avrebbe ora deciso di cambiare tattica restando in silenzio davanti al giudice. Lo rivela il sito Ravennaedintorni.it, riportando come nel secondo interrogatorio al quale si è sottoposto dal carcere di Firenze si è avvalso della facoltà di non rispondere. Secondo la stampa locale, il dermatologo accusato dell'omicidio della moglie Giulia Ballestri ora potrebbe contare solo sull'esito del tribunale del Riesame di Bologna al fine di ottenere la scarcerazione o i domiciliari, in base alla richiesta avanzata dalla sua difesa. Il cambio di strategia arriva dopo il primo interrogatorio dello scorso 21 settembre in cui Cagnoni, dichiarandosi innocente, aveva reso nota la sua versione ritenuta non attendibile dagli inquirenti.

MATTEO CAGNONI NEWS, GIULIA BALLESTRI: L’ASSASSINO HA LASCIATO LA PROVA DELLA SUA COLPEVOLEZZA? (QUARTO GRADO OGGI, 7 OTTOBRE 2016) - Il delitto di Giulia Ballestri, la donna e mamma 39enne uccisa in una villa in disuso a Ravenna lo scorso 16 settembre e ritrovata solo 72 ore dopo, sarà al centro della nuova puntata di Quarto Grado, la trasmissione dedicata ai casi di cronaca nera in onda stasera su Rete 4. Per gli inquirenti, il maggiore sospettato dell’omicidio della donna continua ad essere il marito Matteo Cagnoni, noto dermatologo e arrestato con l’accusa di aver ucciso a bastonate la donna e madre dei suoi figli dalla quale si stava per separare dopo aver scoperto l’inizio di una nuova relazione. Contro di lui ci sarebbero numerosi indizi, ma la prova regina, come rivelato dal settimanale Giallo, potrebbe risiedere nel fatto che il killer, dopo aver ucciso Giulia Ballestri, si sarebbe lavato lasciando il suo Dna. Stando alle indiscrezioni raccolte dal settimanale diretto da Andrea Biavardi, gli inquirenti avrebbero fatto una importante scoperta: Matteo Cagnoni dopo l’omicidio della moglie avrebbe fatto una doccia per ripulirsi dal sangue ed avrebbe anche tentato maldestramente di cancellare alcune macchie di sangue rinvenute sulle scale e sul pavimento della villa divenuta il luogo del delitto, lasciando però molte tracce di sé. Durante uno degli ultimi sopralluoghi nella casa in cui è stata massacrata e poi abbandonata Giulia Ballestri, la Scientifica avrebbe raccolto campioni ritenuti di enorme importanza e dalle loro analisi gli inquirenti sperano di giungere alle prove definitive della colpevolezza di Matteo Cagnoni. La prova regina, dunque, potrebbe già essere nelle mani di chi indaga al caso, ma nel frattempo le indagini proseguono al fine di stabilire le ultime ore di vita di Giulia Ballestri. Ciò potrebbe essere possibile anche grazie ai messaggi ed alle telefonate contenute nel cellulare della vittima che fortunatamente è stato rinvenuto. Pur non avendo ormai dubbi sulle reali responsabilità di Matteo Cagnoni, infine, la procura ha deciso di non lasciare nulla di intentato e ha chiesto l’aiuto di Renato Cortese, super poliziotto e dirigente dello Sco (Servizio centrale operativo) della polizia affinché i suoi uomini possano analizzare il cellulare della vittima.

© Riproduzione Riservata.