BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |

Cronaca

San Marcello/ Santo del giorno, il 7 ottobre si celebra il martire di Capua

San Marcello, è il santo che viene celebrato nella giornata di oggi, venerdì 7 ottobre 2016, dalla chiesa cattolica. Si sa poco sulla sua vita e ci sono diverse versioni, la sua storia

Immagine presa dal webImmagine presa dal web

La Chiesa celebra oggi San Marcello e Apuleio martiri. Il Martirologio Romano, come ricorda Santiebeati,it, li commemora attribuendoli a Roma: dopo essere stati discepoli di Simone Mago, furono convertiti alla fede dall'apostolo Pietro e divennero martiri sotto il consolare Aureliano. Secondo invece il Martirologio Geronimiano solo San Marcello è riconosciuto come martire di Capua, in Campania. Non si conosce però niente di preciso su San Marcello. In base ad alcune fonti, in cui si confondono però notizie riguardanti i martiri Marcello di Roma e Marcello di Tangeri, Marcello era un centurione romano che utilizzava le sue ricchezze per liberare i prigionieri di guerra: fu arrestato a Capua e fu ucciso dal prefetto delle milizie Agricolano, poco prima del suo servo Apuleio.

Il giorno del 7 ottobre di ogni anno il calendario martirologio romano ricorda e festeggia la figura di san Marcello. Un martire del cristianesimo sul conto del quale ci sono pochissime notizie certe o che quanto meno abbiano un riscontro da un punto di vista storico. San Marcello sarebbe stato ucciso a Roma il 7 ottobre nel periodo in cui vi era quale console Aurelio. Secondo la tradizione san Marcello assieme al proprio compagno di credo, Apuleio, sarebbe uno dei discepoli di Simone Mago mentre la conversione sarebbe avvenuta grazie all’opera di evangelizzazione portata avanti in quelle dall’apostolo Pietro. C’è da sottolineare come questa ricostruzione prenda spunto da quanto scritto da un certo Adone. Notizie la cui veridicità è stata pesantemente messa in dubbio per via di una serie di imprecisioni da un punto di vista storico e geografico. Infatti, dal martirologio Geronimiano tra il 6 ed il 7 ottobre ci sarebbe stato un san Marcello vittima di martirio che però sarebbe avvenuta nel territori dell’attuale cittadina di Capua, ubicata nella provincia di Caserta in Campania. Una delle poche immagini arrecanti il volto di san Marcello è presente nei mosaici della basilica di San Prisco presenta per l’appunto a Capua che hanno origini intorno al VI secolo dopo la nascita di Gesù Cristo. Inoltre, stando al proprio compagno di martirio Apuleio, diversi studiosi ritengono che quest’ultimo non sia mai esistito e che il suo nome sia frutto di un errore di traduzione del termine Apulia. Sulla vita e la storia di san Marcello ci sono diverse versioni tra cui quella del già citato Adone che ricorda come il santo fosse alla prese con l’ira dell’Imperatore Tiberio in ragione della sua fede. Venne esiliato nei pressi della cittadina di Capua dove poco tempo più tardi avvenne il martirio voluto dallo stesso Imperatore in virtù del secco rifiuto da parte di san Marcello di prendere pare ai riti sacrificali pagani. 

Il giorno del 7 ottobre la Chiesa Cattolica, oltre a san Marcello, festeggia e commemora tanti altri personaggi che sono contraddistinti nel corso della propria vita terrena. Infatti, ricorrono i festeggiamenti per la Beata Vergine del Rosario, santa Giustina, san Sergio, san Bacco, san Marco papa, sant’Augusto, san Palladio, il beato Martino conosciuto da un punto di vista storico come il Cid, il beato Giovanni Hunot e il beato Giuseppe Llosa Balaguer. 

© Riproduzione Riservata.