BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |

Cronaca

Ultime notizie / Oggi, ultim’ora: attentato a Gerusalemme, terrorista palestinese spara e uccide due israeliani civili sul treno (9 ottobre 2016)

Ultime notizie, news di domenica 9 ottobre 2016. Torna la ''paura terrorismo'' in Germania. Donald Trump continua a far discutere. Continua la corsa inarrestabile dell'uragano Matthews.

Donald Trump - La PresseDonald Trump - La Presse

Le ultime notizie che arrivano da Israele purtroppo riportano di un ennesimo attentato avvenuto contro civili nella città di Gerusalemme, ancora teatro degli scontri tra Palestinesi e Israeliani. Un terrorista armato palestinese ha ucciso sulla ferrovia leggera che attraversa la città un uomo e un’anziana, morte entrambe dopo il ricovero d’urgenza in Ospedale. L’assalitore, secondo quanto riporta la polizia di Gerusalemme, ha aperto il fuoco contro i due israeliani nella zona vicino al Comando centrale della polizia ebraica, e ha ferito anche altre persone sempre sui vagoni della metropolitana cittadina. Il terrorista è poi scappato, secondo l’Ansa, nel quartiere palestinese Sheick Jarrah ma qui è stato raggiunto dai poliziotti e ucciso sul colpo dopo breve sparatoria. Misure di sicurezza elevate su tutta la Città Santa, la polizia di Gerusalemme avverte tutta la popolazione di fare attenzione perché i rischi sono ancora molto attivi in tutta la provincia.

Imponente operazione anti terrorismo a Chemnitz, in Sassonia, dove le forze speciali tedesche hanno effettuato un blitz in casa di un sospetto terrorista. L’uomo un siriano Jaber Albakr, è sfuggito alla cattura, ma all’interno della sua abitazione la scientifica ha trovato esplosivo ad alto potenziale, esplosivo che si sta tentando di mettere in sicurezza "in loco". Il blitz è scattato nel pomeriggio, quando centinaia di agenti hanno sigillato il quartiere dove si trovava la casa di Albakr, e sono entrate in azione. Durante l’operazione tre corregionali dell’uomo sono stati sottoposti a fermo di polizia giudiziaria. Le autorità hanno trasmesso in televisione e sui social, la fotografia del ricercato, chiedendo alla popolazione di fare attenzione perché l’uomo potrebbe essere "armato e in possesso di materiale esplodente". Dalle prime indiscrezioni l’esplosivo serviva a preparare un attentato in uno degli aeroporti tedeschi.

Ennesimo video imbarazzante pubblicato quest’oggi dalle televisioni americani, video nel quale si assiste a una discussione del candidato alla presidenza americana Trump e sul suo modo di conquistare il "gentil sesso". Il video è riferito a un intervista rilasciata dal magnate americano nel 2005, all’interno di un trasmissione televisiva mai andata in onda. Nelle immagini si vede un Trump visibilmente gongolante dire all’intervistatore che quando una personalità è come lui le "donne non rifiutano mai un approccio sessuale", indipendentemente se siano libere o impegnate sentimentalmente. L’intervista contiene delle esplicite allusioni alle parti anatomiche femminili, e non fa altro che sottolineare il rispetto che Trump ha per l’altra metà del mondo. Inevitabili le polemiche, con la Clinton che immediatamente si è detta "disgustata" e con gli stessi repubblicani che adesso pensano seriamente a un "cambio in corsa" del candidato

Per quanto diminuito di potenza, e declassato dagli esperti a "tempesta di categoria uno", l’uragano Matthew continua a fare ingenti danni. Dopo aver devastato Haiti e provocato almeno 900 vittime, il maltempo si è spostato sulle coste sud degli stati uniti d’America. Qui ha devastato tutto quello che ha trovato sulla sua strada, provocando almeno 6 vittime e lasciando, senza energia elettrica oltre un milione e mezzo di persone. La Casa Bianca ha fatto sapere che la tempesta ha la massima attenzione da parte del presidente Obama, il quale viene costantemente aggiornato. La stessa casa Bianca ha comunicato che il pericolo sarà attivo almeno per altre 72 ore, con attenzione altissima adesso per eventuali inondazioni, dovute alla piena conseguente alle piogge. La Farnesina nel frattempo ha fatto sapere che tra le vittime non ci sono al momento connazionali.

Paura a Siracusa per un attacco che non ha nulla di umano. Un pensionato ottantenne con "problemi mentali" è stato letteralmente bruciato vivo, da una banda di ragazzini, che probabilmente annoiati non sapevano come passare il tempo libero. Il raccapricciante episodio è avvenuto nel centro della città siciliana, a farne le spese Giuseppe Scarso un fruttivendolo in pensione, già nel passato preso di mira dal "branco". I 4 giovani, che sono stati individuati grazie alle telecamere del distributore dove hanno acquistato la benzina, sono attivamente ricercati dalla squadra mobile siracusana. Scarso lotta invece tra la vita e la morte al centro grandi ustionati dell’ospedale di Catania.

© Riproduzione Riservata.