BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |
Imposta Come Homepage   |   Ricerca Avanzata  CERCA  

UMBERTO I vs LA SAPIENZA / Contesa sul bilancio: l'Università deve 300 milioni di euro al Policlinico? (Report, puntata 14 novembre 2016)

Pubblicazione:

Report  Report

UMBERTO I VS LA SAPIENZA, CONTESA SUL BILANCIO: L'UNIVERSITÀ DEVE 300 MILIONI DI EURO AL POLICLINICO? (REPORT, PUNTATA 14 NOVEMBRE 2016) - Il settore sanitario finisce nuovamente sotto la lente d'ingrandimento di Report, che nella puntata odierna si concentrerà in particolare sul braccio di ferro tra il Policlinico Umberto I e l'Università La Sapienza. Da anni, infatti, è in atto una contesa su una voce del bilancio del Policlinico, secondo cui l'Università è in debito di 300 milioni di euro. Questa è la tesi del direttore generale dell'Umberto I, Domenico Alessio, ma l'altro direttore generale Carlo Musto D'Amore sostiene che c'è un errore nei conti e che il bilancio de La Sapienza è a posto. Quale tra i due manager ha ragione? Ma l'inchiesta di Giulio Valesini per la rubrica "Onore al merito" di Report si concentra poi sui direttori generali: a capo dell'Università La Sapienza c'è da quindici anni Carlo Musto D'Amore, 68enne senza laurea ma con diploma da geometra. Il direttore generale del Policlinico Umberto I, invece, è Domenico Alessio, 77enne pensionato che è stato nominato dall'ex rettore Luigi Frati e dall'ex presidente della Regione, Renata Polverini.

Clicca qui per il video promo del servizio.

UMBERTO I VS LA SAPIENZA, CONTESA SUL BILANCIO: L'UNIVERSITÀ DEVE 300 MILIONI DI EURO AL POLICLINICO? (REPORT, PUNTATA 14 NOVEMBRE 2016) - "I direttori generali": è questo il titolo della rubrica "Onore al merito" di Giulio Valesini per Report, che andrà in onda oggi, lunedì 14 novembre 2016. Nel mirino del programma condotto da Milena Gabanelli finiranno il Policlinico Umberto I e l'Università La Sapienza di Roma, il più grande ateneo d'Europa. Le vicende dell'Università, nelle cui aule si forma la futura classe dirigente, sono strettamente legate a quelle del Policlinico, che è invece il primo ospedale universitario in Italia. Il servizio in questione di Report, dunque, farà luce proprio su questa complessa connessione partendo dal braccio di ferro per un presunto debito di 300 milioni di euro. "Questa cifra è stata calcolata in maniera fantasiosa, questo è documentato. Il mio termine è colorito, ma il senso è questo. Il bilancio riporta delle cifre non calcolate in maniera corretta", ha dichiarato Simonetta Ranalli, direttore generale vicario de La Sapienza. Report ha interpellato anche Domenico Alessio, direttore generale dell'Umberto I: "Sarebbe assurdo mettere nel bilancio una cosa che non esiste. Quello che dice La Sapienza è assolutamente irrilevante". Una commissione paritetica della Regione stabilirà chi ha ragione.

< br/>
© Riproduzione Riservata.