BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |
Imposta Come Homepage   |   Ricerca Avanzata  CERCA  

Topo nel vestito di Zara / Era cucito dentro l'abito: ragazza fa causa al marchio di abbigliamento (Oggi, 15 novembre 2016)

Pubblicazione:

Immagini di repertorio (LaPresse)  Immagini di repertorio (LaPresse)

TOPO NEL VESTITO DI ZARA, RAGAZZA FA CAUSA ALL'AZIENDA DOPO AVER TROVATO UN RODITORE MORTO CUCITO DENTRO IL VESTITO (OGGI, 15 NOVEMBRE 2016) - Ha trovato un topo morto cucito dentro il vestito di Zara, cucito all'interno dell'abito. La disavventura, come riporta il Mirror, è accaduto a una ragazza di 24 anni originaria di NewYork, Cailey Fiesel. La giovane ha prima sentito un odore strano che proveniva dal vestito acquistato in un negozio della catena low cost spagnola proprio a New York. Dopo aver sentito la puzza ha deciso di scucire una parte della fodera da dove proveniva l'odore. E così ha scoperto che un topo era stato cucito all'interno: ha fotografato il cadavere dell'animale e ha subito chiamato un avvocato per avviare le pratiche per presentare una denuncia contro il noto marchio di abbigliamento con negozi in vari paesi tra cui il nostro. La denuncia è stata già depositata dal legale della ragazza presso la Corte Suprema di Manhattan e questo è quello che ha scritto l'avvocato nel documento: "Mentre era sul posto di lavoro ha iniziato a sentire questo strano odore. Non riusciva a capire la provenienza, fino a quando ha fatto la macabra scoperta. "Ha iniziato a tastare l'abito e ha sentito qualcosa di morbido che sporgeva: era il corpo del topo morto inserito tra la fodera e il vestito stesso".

TOPO NEL VESTITO DI ZARA, RAGAZZA FA CAUSA ALL'AZIENDA DOPO AVER TROVATO UN RODITORE MORTO CUCITO DENTRO IL VESTITO (OGGI, 15 NOVEMBRE 2016): LA RISPOSTA DI ZARA - Dopo aver ricevuto una denuncia da parte di una cliente che ha trovato un topo morto dentro la fodera di un abito appena acquistato, Zara ha risposto così alle accuse. Un portavoce del marchio spagnolo di abbigliamento low cost ha infatti dichiarato, come riporta sempre il Mirror: "Zara negli Stati Uniti è a conoscenza delle accuse e sta indagando ulteriormente sulla questione. Il marchio ha rigorosi controlli di qualità e standard di salute e sicurezza in tutto il mondo che sono seguiti e rispettati nel settore manifatturiero, tra cui la cucitura e stiratura. Siamo impegnati a garantire che tutti i nostri prodotti soddisfino questi requisiti rigorosi". Zara è un marchio di abbigliamento e accessori con sede ad Arteixo in Galizia, nel nord della Spagna: è stata fondata nel 1975 da Amancio Ortega e sua moglie Rosalía Mera. È il marchio principale del gruppo Inditex. Il gruppo ha, oltre Zara, anche i marchi Massimo Dutti, Pull and Bear, Uterqüe, OYSHO, Zara Home, Zara Kids, Stradivarius e Bershka.



© Riproduzione Riservata.