BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |
Imposta Come Homepage   |   Ricerca Avanzata  CERCA  

CONCORSO MAGISTRATURA 2017/ Bando Magistrato Ordinario, 360 posti: 30 giorni per invio domanda. Link iscrizione, date esame (16 novembre 2016)

Pubblicazione: - Ultimo aggiornamento:

Foto: LaPresse  Foto: LaPresse

CONCORSO MAGISTRATURA 2017, BANDO PER 360 POSTI DA MAGISTRATO ORDINARIO: LINK, DATE E PROVE D’ESAME (OGGI, 16 NOVEMBRE 2016): 30 GIORNI PER INVIARE LA DOMANDA ONLINE - C'è un mese di tempo per presentare la domande per il concorso magistratura 2017: è stato infatti pubblicato ieri sulla Gazzetta Ufficiale il bando di concorso, per esami, a 360 posti di magistrato ordinario, indetto con il decreto ministeriale dello scorso 19 ottobre 2016. La domanda per partecipare al concorso magistratura 2017 dovrà essere presentata online entro il termine di trenta giorni decorrenti dalla data di pubblicazione del decreto nella Gazzetta Ufficiale della Repubblica: quindi ci sarà tempo fino al prossimo 15 dicembre. E lo stesso bando indica quali sono le modalità di presentazione della domanda per il concorso magistratura 2017. I candidati dovranno prima registrarsi sul sito www.giustizia.it, alla voce "Strumenti/Concorsi, esami, assunzioni", compilare l'apposito modulo (FORM), e poi stamparlo ed effettuare l'upload del pdf sempre sul sito. Infine "il sistema notificherà la ricevuta di presa in carico della domanda, con invio di una e.mail all'indirizzo indicato dal candidato. Nella ricevuta è presente anche il file in formato pdf 'codice identificativo'. Il codice identificativo, comprensivo del codice a barre, deve essere salvato, stampato e conservato a cura del candidato, nonche' esibito per la partecipazione alle prove scritte".

CLICCA QUI PER IL BANDO IN GAZZETTA UFFICIALE DEL CONCORSO MAGISTRATURA 2017

CONCORSO MAGISTRATURA 2017, BANDO PER 360 POSTI DA MAGISTRATO ORDINARIO: LINK, DATE E PROVE D’ESAME (OGGI, 16 NOVEMBRE 2016): IL 7 APRILE LA PUBBLICAZIONE DELLE DATE - Saranno rese note il 7 aprile 2017 le date del concorso magistratura 2017. Il bando è stato pubblicato ieri in Gazzetta Ufficiale ma si dovrà aspettare ancora qualche mese per conoscere le date e le sedi d'esame. Sul bando infatti si legge che "le prove di esame si svolgeranno nella sede di cui al diario contenente la disciplina delle prove scritte che sarà pubblicato nella Gazzetta Ufficiale della Repubblica - 4ª Serie speciale, concorsi ed esami, del 7 aprile 2017 e sul sito del Ministero della giustizia, www.giustizia.it. Nella stessa Gazzetta Ufficiale e sul sito del Ministero della giustizia verrà data notizia di eventuali differimenti e/o prescrizioni attinenti alla partecipazione alle prove di esame. Tale pubblicazione avrà valore di notifica a tutti gli effetti. I concorrenti ammessi alle prove  scritte  dovranno  presentarsi,senza alcun preavviso, nella sede d'esame, nei  giorni  e  nelle  orestabilite per lo svolgimento delle operazioni preliminari  e  per  losvolgimento delle prove  medesime,  muniti  di  valido  documento  diriconoscimento e del codice identificativo".

CONCORSO MAGISTRATURA 2017, BANDO PER 360 POSTI DA MAGISTRATO ORDINARIO: LINK, DATE E PROVE D’ESAME (OGGI, 16 NOVEMBRE 2016) - Il Concorso per diventare Magistrati è stato indetto ieri tramite Bando pubblico uscito sulla Gazzetta Ufficiale dopo la firma del ministro Andrea Orlando che apre la strada a 360 nuovi posti all’interno della Magistratura ordinaria. Questa la decisione del Ministero di Giustizia che ha emesso il bando di concorso per una prova d’esame che sarà divisa in due parti, scritto e orale. Come ha stabilito l’ordinanza resa pubblica nella serata di ieri, 15 novembre 2016, i requisiti minimi per poter accedere al concorso per Magistrati ordinari sono i seguenti: «cittadino italiano; abbia l'esercizio dei diritti civili; sia di condotta incensurabile; fisicamente idoneo all'impiego a cui aspira; in posizione regolare nei confronti del servizio di leva al quale sia stato eventualmente chiamato; non sia stato  dichiarato  per  tre  volte non idoneo nel concorso per esami alla data di scadenza del termine per la presentazione della domanda».

(Clicca qui per tutti gli altri requisiti minimi, dal portale La Legge per Tutti).

Inoltre possono candidarsi per tale posizione anche appartenenti al personale universitario di ruolo docente di materie giuridiche in possesso del diploma di laurea in giurisprudenza che non sono incorsi in sanzioni disciplinari, e anche  laureati che hanno conseguito la laurea in giurisprudenza, al termine di un corso universitario di durata non inferiore a quattro anni, salvo che non si tratti di seconda laurea, ed hanno conseguito il dottorato di ricerca in materie giuridiche.

Per quanto riguarda invece la prova scritta che si dovrà sostenere per superare il concorso e diventare Magistrati, prevede tre elaborati teorici su diritto civile, diritto penale e diritto amministrativo e si avranno 8 ore dalla dettatura della traccia; la prova orale invece verterà sui seguenti temi principali. Diritto civile ed elementi fondamentali di diritto romano; procedura civile; diritto penale; procedura penale; diritto amministrativo, costituzionale e tributario; diritto commerciale e fallimentare; diritto del lavoro e della previdenza sociale; diritto comunitario; diritto internazionale pubblico e privato; elementi di informatica giuridica e di ordinamento giudiziario; colloquio su una lingua straniera scelta fra le seguenti: inglese, francese, spagnolo e tedesco.



© Riproduzione Riservata.