BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |
Imposta Come Homepage   |   Ricerca Avanzata  CERCA  

STEFANO TONDI / Primario aggredito con acido: una settimana prima fu vittima di una nuova aggressione (Chi l’ha visto, oggi 16 novembre 2016)

Pubblicazione:

Stefano Tondi  Stefano Tondi

STEFANO TONDI, PRIMARIO AGGREDITO CON ACIDO: NUOVA AGGRESSIONE UNA SETTIMANA PRIMA DELL’AGGUATO (CHI L’HA VISTO, OGGI 16 NOVEMBRE 2016) - La trasmissione Chi l'ha visto, nella nuova puntata di oggi relativa alla striscia quotidiana ha dedicato un'ampia aprentesi anche ad un caso recente di cronaca, quello relativo a Stefano Tondi, primario del reparto di cardiologia dell'ospedale di Baggiovara di Modena vittima di aggressione con l'acido. Era lo scorso giovedì quando Stefano Tondi, mentre rientrava a casa con il figlio Michele di 19 anni, trova ad attenderlo un uomo che resta al momento sconosciuto. L'aggressore, con l'ausilio di una pistola giocattolo, spruzza dell'acido colpendo il medico al volto. Si saprà solo poche ore dopo che si trattava di soda caustica. Le sue urla di dolore richiamarono l'attenzione del figlio ma l'aggressore riuscì a darsi alla fuga. Una fuga che dura ormai da quasi una settimana, mentre le indagini proseguono senza sosta. Quello subito da Stefano Tondi è considerato un vero e proprio vile agguato: dopo averlo colpito con l'acido, l'aggressore tentò di infierire ulteriormente sul corpo del primario colpendolo con un bastone fino all'arrivo del figlio della vittima. Secondo il procuratore, il figlio avrebbe colpito con un attrezzo da camino l'aggressore del padre. Questa dinamica ha portato la procura a contestare anche il reato del tentato omicidio a carico dell'aggressore che ad oggi resta ignoto, in quanto "si è presentato all'agguato armato della pistola giocattolo e di un bastone". Ma chi ha cercato di uccidere lo stimato medico? Gli inquirenti che indagano stanno cercando di comprendere quale sia il movente dietro alla violenta aggressione a scapito di Stefano Tondi: è legata alla sua vita professionale o privata? La verità potrebbe venire alla luce scavando tra i tanti pazienti del medico in quanto potrebbe celarsi l'ombra della vendetta, forse a causa di una diagnosi sbagliata. Nelle ultime ore è emerso un nuovo dettaglio importantissimo: una settimana prima dell'agguato, il medico Stefano Tondi sarebbe stato vittima di una nuova aggressione, sempre sotto casa a Vignola e sempre di giovedì. Anche questo caso di cronaca potrebbe trovare spazio nella trasmissione Chi l’ha visto nella puntata di stasera su Rai 3.



© Riproduzione Riservata.