BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |
Imposta Come Homepage   |   Ricerca Avanzata  CERCA  

OMAR FAVARO / Condannato a 4 mesi per aver aggredito un giornalista, ricorrerà in appello (ultime notizie oggi 18 novembre 2016)

Pubblicazione:

Immagine d'archivio (LaPresse)  Immagine d'archivio (LaPresse)

OMAR FAVARO, CONDANNATO A 4 MESI PER AVER AGGREDITO UN GIORNALISTA: RICORRERA' IN APPELLO (OGGI, 18 NOVEMBRE 2016) - Quattro mesi di condanna per Omar Favaro, il ragazzo di Novi Ligure che nel 2001 ha aiutato Erika De Nardo, la fidanzatina, ad uccidere la madre ed il fratellino della ragazza. Sei mesi invece al padre Maurizio Favaro, entrambi accusati di lesioni personali ai danni di un giornalisti di Milano. L'episodio risale all'aprile del 2011, quando Omar Favaro sarebbe stato raggiunto dal reporter e da un suo collaboratore per un'intervista. Il ragazzo, ora 28enne, stava lavorando presso un bar di Acqui Terme, in provincia di Alessandria, dove si è trasferito con la famiglia in seeguito alla scarcerazione. Omar Favaro non avrebbe quindi sopportato le domande continue del giornalista riguardo alla strage di Novi Ligure, uno degli omicidi più efferati e controversi della cronaca italiana. Padre e figlio avrebbero quindi aggredito il professionista, come risulta dalle dichiarazioni delle due vittime, in perfetto contrasto invece con quanto riferito alle autorità dai due accusati, che hanno sempre dichiarato di essere estranei al fatto. Maurizio e Omar Favaro, ora assistiti dai difensori Vittorio Gatti e Lorenzo Repetti, hanno annunciato già che faranno ricorso in appello, come sottolineato da una notizia ANSA. Secondo i legali le dichiarazioni di giornalista e collaboratore sarebbero "imprecise e contraddittorie, anche rispetto a quanto da loro stessi inizialmente dichiarato". 



© Riproduzione Riservata.