BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |
Imposta Come Homepage   |   Ricerca Avanzata  CERCA  

STUPRO SU BAMBINE LEGALE / Ferzan Ozpetek denuncia: una legge eliminerà la pena a chi promette di sposare la vittima (oggi, 18 novembre 2016)

Pubblicazione:

Caos in Turchia (LaPresse)  Caos in Turchia (LaPresse)

STUPRO SU BAMBINE LEGALE: FERZAN OZPETEK DENUNCIA: UNA LEGGE ELIMINERÀ LA PENA A CHI PROMETTE DI SPOSARE LA VITTIMA (OGGI, 18 NOVEMBRE 2016) - Sì avete letto il titolo e purtroppo è tutto vero, non si tratta di una bufala: dalla Turchia arriva la proposta choc dello stupro sulle bambine praticamente legalizzato e legale, con condanne ampiamente ridotte. La denuncia arriva anche in Italia tramite il famoso regista Ferzan Ozpetek che su Instragram ha postato una foto con il condimento del disegno di legge terrificante: «In Turchia...Sta per passare una legge che permette a chi violenta una bambina che se dichiara di volerla sposarla non viene condannato». Un orrore e non un bufala quello che arriva dalla Turchia dove L'Akp, partito del presidente Recep Tayyip Erdogan ha presentato un disegno di legge per per depenalizzare la violenza sessuale sui minori. Secondo quanto riporta Lettera43 qui in Italia, la proposta prevede in sostanza un'attenuazione della pena se il rapporto è avvenuto consensualmente e se l'autore decide di sposare la vittima. Il provvedimento è stato presentato in parlamento nella notte di giovedì 17 novembre e verrà discussa dall'Aula il 22 novembre. Un provvedimento pazzesco che rischia di vedere passata la legge vista la maggioranza di cui possiede l’Akp in Parlamento. Tutte le opposizioni sono ovviamente insorte ma potrebbe non bastare per fermar lo stupro legalizzato, in sostanza: in questo modo Erdogan rischia di concedere una sorta di sanatoria alle “spose bambine” uno degli effetti più tremendi delle guerre in medio oriente e in Siria. «Un passaggio della legge prevede anche di sospendere processi e condanne per abusi su minori avvenuti fino al 16 novembre. Intanto gran parte dell'opinione pubblica sta condividendo il suo sdegno sui social, in particolare su twitter con l'hashtag “lo stupro non può essere legittimato”», si legge ancora su Lettera 43. Il regista ceco ha voluto però riportare l’attenzione anche qui in Italia di questa possibile legge che purtroppo, a differenza dalla precedente bufala uscita mesi fa sull’abolizione del reato di pedofilia, è realissima. Che forse serva qualcosa di più dell’economia solida o degli accordi socio-politici per arrivare a “riformare” il principio base di ogni umana convivenza, ovvero l’educazione? CLICCA QUI PER IL POST-DENUNCIA DI FERZAN OZPETEK



© Riproduzione Riservata.