BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |
Imposta Come Homepage   |   Ricerca Avanzata  CERCA  

AGENTE SISSY / Maria Teresa Trovato Mazza: i dubbi del padre, costretta da qualcuno a entrare in ascensore? (Chi l'ha visto, 30 novembre 2016)

Pubblicazione: - Ultimo aggiornamento:

Chi l'ha visto?, in onda su Rai 3  Chi l'ha visto?, in onda su Rai 3

AGENTE SISSY, MARIA TERESA TROVATO MAZZA: L'AGENTE PENITENZIARIO CHE LOTTA DA 30 GIORNI FRA LA VITA E LA MORTE (CHI L'HA VISTO, 30 NOVEMBRE 2016). I DUBBI DEL PADRE - Il caso di Sissy Trovato, l'agente di polizia penitenziaria di appena 28 anni in bilico tra la vita e la morte, sarà affrontato oggi nel corso della nuova puntata di Chi l'ha visto, la trasmissione di Rai 3. La giovane originaria di Taurianova, in provincia di Reggio Calabria, era in servizio a Venezia ed ora in coma a causa di gravissime lesioni al cervello provocate da un colpo di pistola che, secondo gli inquirenti, avrebbe esploso lei stessa al fine di suicidarsi. Una tesi che non trova d'accordo la famiglia e gli amici di Sissy, a partire dal padre, Salvatore Trovato Mazza, che sulle pagine di Giallo ha dichiarato: "Dicono che ha provato ad uccidersi in un ascensore. Ma Sissy non voleva togliersi la vita, ne sono certo, e chiedo a chiunque abbia visto qualcosa di aiutarci a scoprire che cosa le sia davvero accaduto". L'agente Maria Teresa Trovato Mazza viene descritta come una giovane solare, amante della vita e dello sport e per tale ragione i familiari escludono categoricamente la tesi del suicidio. Il padre avrebbe un'idea di quanto sarebbe accaduto il giorno della tragedia, all'interno dell'ascensore dell'ospedale civile di Venezia dove Sissy era in servizio. A detta dell'uomo, qualcuno avrebbe potuto costringere l'agente ad entrare in ascensore dove poi le avrebbe sparato, lontano da occhi indiscreti. Ad avvalorare questa tesi, anche il non funzionamento della telecamera vicino all'ascensore: si tratta solo di una coincidenza o di qualcosa studiato a tavolino? Il giallo ed i dubbi restano.

AGENTE SISSI, MARIA TERESA TROVATO MAZZA: L'AGENTE PENITENZIARIO CHE LOTTA DA 30 GIORNI FRA LA VITA E LA MORTE (CHI L'HA VISTO, 30 NOVEMBRE 2016) - Trenta giorni di lotta per Maria Teresa Trovato Mazza, l'agente di polizia penitenziaria che si trova in coma a causa di un proiettile che l'ha colpita mentre si trovava in un ascensore. La famiglia non ha mai creduto all'ipotesi di suicidio di Sissy, come gli amici usavano chiamarla con affetto. E non si riescono a rassegnare alla tragedia, sia per la giovane vita della donna, appena 28enne, sia perchè quel giorno aveva raggiunto l'Ospedale Civile di Venezia per fare visita ad una detenuta che aveva appena partorito. Sissy è stata trovata in seguito immersa in una pozza di sangue, un evento doloroso che ha dato vita a numerosi interrogativi. A prendere piede la possibilità che sia stata uccisa le diverse testimonianze di numerosi amici, che hanno sempre descritto l'agente come una persona solare, piena di vita e curiosa. Ad avvalorare questa tesi, scrive La Voce di Venezia, la traiettoria del proiettile che l'ha colpita, che sembrerebbe evidenziare la presenza di una seconda persona. Chi l'ha visto si occuperà del caso questa sera, mercoledì 30 novembre 2016, nella nuova puntata che andrà in onda su Rai 3. Intanto, continua a lottare Sissy, sospesa fra la vita e la morte, mentre la Procura continua ad indagare per capire cosa sia successo. 



© Riproduzione Riservata.