BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |
Imposta Come Homepage   |   Ricerca Avanzata  CERCA  

Paternità obbligatoria / Boeri, 15 giorni o multe: “solo così si rompe equilibrio sbagliato” (ultime notizie, oggi 5 novembre 2016)

Pubblicazione:

Immagini di repertorio  Immagini di repertorio

PATERNITÀ OBBLIGATORIA, LA PROPOSTA ACCOLTA DAL PRESIDENTE DELL'INPS TITO BOERI: "15 GIORNI O SANZIONI" (ULTIME NOTIZIE OGGI, 5 NOVEMBRE 2016) - Potrebbe essere l'inizio di una vera e propria rivoluzione la proposta sulla paternità obbligatoria accolta dal presidente dell'Inps Tito Boeri. La proposta consiste nel rendere obbligatori 15 giorni di congedo di paternità nel primo mese dalla nascita di un figlio. Come riporta il Corriere della Sera, è stata presentata durante il convegno «Elle Active!», organizzato dall’omonima rivista all’Unicredit Pavillon di Milano, dalle giornaliste de La 27ma ora del quotidiano. E Boeri, tra i partecipanti al convegno, l'ha subito accolta dicendosi anche favorevole a introdurre sanzioni per far rispettare il congedo per i papà. Secondo Tito Boeri questa proposta di paternità obbligatoria può "spezzare il circolo vizioso che si è creato su un equilibrio sbagliato, che vede l’uomo con maggior potere contrattuale nello stabilire chi deve lavorare e chi deve stare con i figli". Boeri ha anche aggiunto che "a un certo punto bisogna fare degli shock. E gli shock si fanno con questi obblighi per rompere un equilibrio che si è consolidato".



© Riproduzione Riservata.