BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |
Imposta Come Homepage   |   Ricerca Avanzata  CERCA  

ULTIME NOTIZIE TERREMOTO / Oggi, ultim'ora: cresce la conta dei danni, 123 comuni coinvolti nelle Marche (5 novembre 2016)

Pubblicazione: - Ultimo aggiornamento:

Terremoto Centro Italia (Foto: LaPresse)  Terremoto Centro Italia (Foto: LaPresse)

CLICCA QUI PER LE ULTIME NOTIZIE SUL TERREMOTO IN CENTRO ITALIA, NEWS 6 NOVEMBRE

 

ULTIME NOTIZIE TERREMOTO DI OGGI, 5 NOVEMBRE 2016 (ULTIM'ORA): NELLE MARCHE CRESCE LA CONTA DEI DANNI - Cresce la conta dei danni del terremoto. Secondo quanto riportato dal Corriere Adriatico infatti nelle Marche sono 123 i Comuni coinvolti dal sisma e 25.440 i cittadini assistiti dopo l’ultima scossa del 30 ottobre scorso. I Comuni della regione che sono stati devastati dal terremoto sono: 54 nel Maceratese, 27 nel Fermano, 28 nel Piceno e 14 nell’Anconetano. Sono 253 le zone rosse delimitate perché a rischio crolli. Le sedi municipali inagibili sono in totale 50: 24 nella provincia di Macerata, 6 in quella di Fermo, 19 in quella di Ascoli Piceno, 1 in provincia di Ancona. Per quanto riguarda gli altri edifici pubblici nelle ultime ore salgono a 49 le scuole inagibili: 25 nella provincia di Macerata, 3 in quella di Fermo, 15 in quella di Ascoli e 6 ad Ancona. E' aumentato anche il numero delle attività produttive inagibili che sono salite a 598 di cui 512 nel Maceratese, 17 nel Fermano, 65 nel Piceno e 4 nell’anconetano. 208 infine le stalle inagibili: 169 nella provincia di Macerata, 11 a Fermo, 28 in quella di Ascoli.

ULTIME NOTIZIE TERREMOTO DI OGGI, 5 NOVEMBRE 2016 (ULTIM'ORA): AD AMANDOLA (FERMO) OSPEDALE DICHIARATO INAGIBILE ED EVACUATO - Dopo il terremoto che ha devastato il Centro Italia con l'ultima forte scossa dello scorso 30 ottobre, sono vari gli edifici pubblici e privati che sono stati dichiarati inagibili dopo le verifiche tecniche. Secondo quanto riportato da Tgcom24 anche l'ospedale di Amandola, in provincia di Fermo nelle Marche, è stato dichiarato inagibile e per questo motivo dovrà essere evacuato. L'inagibilità della struttura è stata dichiarata dopo le ulteriori verifiche effettuate dai tecnici dell'Università di Pavia: i tecnici hanno riscontrato lesioni e problemi strutturali. Sul posto si recheranno il commissario Vasco Errani, il capo della protezione civile Fabrizio Curcio e il presidente della Regione Marche Luca Ceriscioli.

ULTIME NOTIZIE TERREMOTO DI OGGI, 5 NOVEMBRE 2016 (ULTIM'ORA): APERTA INDAGINE SU CROLLO CAMPANILE CAMERINO - Le ultime notizie sul terremoto che pochi giorni fa ha distrutto diversi comuni del Centro Italia arrivano dalla procura di Macerata, dove il pm Giovanni Giorgio ha aperto un fascicolo di indagine a carico di ignoti in seguito al crollo del campanile della Chiesa di Santa Maria in Via a Camerino. A riportare la notizia dopo aver interpellato il procuratore Giorgio è l'Ansa, secondo cui il reato incriminato da un'inchiesta che è ancora alle sue prime battute è quello di crollo colposo aggravato. Ricordiamo che il campanile, che era stato restaurato dopo il precedente sisma del 1997, è precipitato per effetto delle violenti scosse del 26 ottobre su una palazzina abitata da alcune studentesse, rimaste miracolosamente illese. Ad anticipare la notizia dell'apertura del fascicolo di indagine era stata La Repubblica.

ULTIME NOTIZIE TERREMOTO DI OGGI, 5 NOVEMBRE 2016 (ULTIM'ORA): 292 SFOLLATI DA NORCIA NEGLI ALBERGHI DEL LAGO TRASIMENO - Dopo il terremoto che ha colpito il centro Italia a fine ottobre scorso, dopo il sisma di fine agosto, le popolazioni stanno trovando nuove sistemazioni. Come riporta Meteoweb.eu gli alberghi di Magione e Passignano, sul Lago Trasimeno, ospitano ad oggi 292 sfollati da Norcia. Ed è proprio Norcia la città di residenza della maggior parte degli sfollati arrivati sulle sponde del Trasimeno, con un piccolo gruppo proveniente da Monteleone di Spoleto. Tra di loro ci sono anche bambini: tre neonati, sette bambini tra i due e i tre anni, circa 50 in età scolare. Si tratta di bambini che frequenteranno le scuole dell’infanzia e primarie del territorio. Qualche problema in più potrebbe esserci per la frequenza nelle scuole secondarie di circa 15 tra ragazzi e ragazze per i quali si dovranno scegliere istituti corrispondenti a quelli frequentati.

ULTIME NOTIZIE TERREMOTO DI OGGI, 5 NOVEMBRE 2016 (ULTIM'ORA): FINTI TECNICI IN PROVINCIA DI PIACENZA RUBANO CON LA SCUSA DEL SISMA - Paura per il terremoto anche nei territori che non sono stati interessati dalle scosse sismiche: c'è chi fa leva su di essa per il proprio tornaconto. Nella Bassa Piacentina, infatti, sono stati registrati casi di finti tecnici che chiedono di entrare nelle case per verifiche statiche commissionate dai Comuni, ma in realtà si tratta di "sciacalli" interessati a derubare gli appartamenti. Il Ministero della Difesa ha inviato 500 militari nelle zone terremotate proprio per contrastare questo fenomeno, che evidentemente interessa anche le zone nelle quali non sono state registrate scosse di terremoto. Sono una decina gli episodi segnalati, in particolare sono avvenuti - come riportato dalla Gazzetta di Parma, a Caorso e Cortemaggiore. "Ci sono persone che girano sul territorio dicendo di essere tecnici preposti al controllo delle abitazioni dopo il terremoto. Non aprite, non c'è nulla di vero: il sisma fortunatamente non ha colpito le nostre zone, quindi sono malintenzionati", ha dichiarato a tal proposito il sindaco di Caorso, Roberta Battaglia.

ULTIME NOTIZIE DI OGGI, 5 NOVEMBRE 2016 (ULTIM'ORA): LA MAGISTRATURA DA TORTO AI SOCIAL - Importante sentenza della magistratura napoletana, che sfruttando la vicenda della giovane donna suicida da torto a Facebook. Per i giudici napoletani l'amministratore del social doveva fare di tutto per eliminare quei video, soprattutto dopo che ne era emersa l'illecita provenienza, e questo al di là degli ordini che sarebbero potuti provenire dalle autorità giudiziarie coinvolte. Per i giudici non tiene la scusante, portata dall'avvocato della parte in causa, tendente a tutelare la libertà di chi quei video aveva messo in rete, stante l'assoluta "provenienza illecita" dei contenuti, evidenziati al social direttamente dalla ragazza prima della morte. Si spera adesso che al recepimento della sentenza Facebook apra i suoi archivi per permettere di risalire a chi quei video ha pubblicati, autori ancora rimasti senza volto, visto i profili falsi che hanno usato durante la pubblicazione.

ULTIME NOTIZIE DI OGGI, 5 NOVEMBRE 2016 (ULTIM'ORA): HILLARY IN DIFFICOLTÀ - A pochi giorni dal voto presidenziale gli ultimi sondaggi evidenziano come la candidata democratica sia in forte difficoltà, all'ex segretario di stato sta nuocendo tantissimo la nuova inchiesta aperta dell'FBI, inchiesta che in questi giorni viene cavalcata senza soluzione di continuità dal suo avversari. Trump e il suo staff hanno infatti variato persino i propri spot elettorali, lanciando sugli elettori la paura di un eventuale decadimento del presidente, qualora la Clinton riuscisse a spuntarla. E sulle elezioni c'è anche la paura di un attacco cibernetico, con uno staff di oltre 1.000 persone a vigilare sull’integrità del voto online, voto che potrebbe essere viziato da eventuali hacker al "soldo" del Cremlino.

ULTIME NOTIZIE DI OGGI, 5 NOVEMBRE 2016 (ULTIM'ORA): TERREMOTO VARATO IL NUOVO DECRETO - Ha finalmente visto la luce il nuovo decreto legge varato dal governo per aiutare le zone terremotate. Il decreto "licenziato" quest’oggi dal consiglio dei ministri, implementa in quello precedente le nuove zone colpite dalle ultime scosse e aumenta considerevolmente le somme messe a disposizioni. Interventi anche per il patrimonio artistico, e somme ascritte nelle pieghe della legge per aiutare le attività zootecniche messe in ginocchio dal sisma. Autorizzate inoltre 350 assunzioni a tempo determinato per i comuni colpiti dal sisma, i nuovi tecnici avranno il compito di agevolare i sopralluoghi "statici", indispensabili per rilasciare l’agibilità degli edifici e di conseguenza permettere il rientro a casa degli sfollati.

ULTIME NOTIZIE DI OGGI, 5 NOVEMBRE 2016 (ULTIM'ORA): MOSUL IN CITTÀ LE FORZE GOVERNATIVE - Più di mezza città conquistata, ma i combattimenti continuano casa per casa. È questa la situazione che vede Mosul al centro di una sanguinosa battaglia, con l'esercito regolare iracheno che cerca di riconquistare l'importante centro, e le forze del califfato che fanno di tutto per ritardare tale conquista. Oggi i soldati della coalizioni hanno conquistato tutta la parte sinistra della città, dall’altra parte del centro cittadino devono però fare i conti con una strenua difesa, difesa che in alcuni momenti si avvale anche di cecchini e autobombe. Dramma nel dramma i tanti bambini usati come "scudo umano" dai soldati del male, quest’ultimi allo scopo di impedire i raid aerei legano le giovani vittime sui tetti delle abitazioni, abitazioni che in alcuni casi sono state pesantemente minate con gli esplosivi.

ULTIME NOTIZIE DI OGGI, 5 NOVEMBRE 2016 (ULTIM'ORA): MILAN SI AVVICINA LA "CHIUSURA" - Berlusconi negli anni della sua presidenza ha sempre abituato i tifosi della sua squadra a molti colpi di scena, e potrebbe essere la data del "closing" l’ultimo colpo ad effetto dell’ex cavaliere. Fonti vicino alla società fanno sapere che il "closing" dell’affare con i cinesi potrebbe essere fissato per San Ambrogio, giorno da sempre ricordato a Milano per il legame che i meneghini hanno con il santo. La notizia che è stata lanciata da importanti testate giornalistiche, non ha trovato conferme nella società, società che però sottolinea come a Berlusconi sia stato offerto il ruolo di Presidente "onorario", con l’ex presidente del consiglio indeciso se accettare o meno.

ULTIME NOTIZIE DI OGGI, 5 NOVEMBRE 2016 (ULTIM'ORA): IL "GRANDE FRATELLO" DELL'INTER - Partono questa sera gli incontri della dirigenza cinese tendenti ad individuare il nuovo allenatore dell'Inter. Gli incontri di fatto sono un vero e proprio "casting", che ha il compito di valutare tutte le figure che rivestono interesse per la proprietà della squadra meneghina. I cinesi con una metodologia tutta nuova per il calcio nostrano, stanno infatti in queste ore incontrando, Pioli, Marcelino e Guidolin, mentre pare abbiano avuto una teleconferenza con Hiddink e Pereira. Lo scopo è di valutare dal vivo il futuro tecnico dell'Inter, e solo dopo effettuare una scelta i cui tempi potrebbero a questo punto allungarsi, fin dopo la sosta della nazionale. Un vero XFactor per una squadra che ai propri tifosi sta facendo vivere un… film dell'orrore. 

ULTIME NOTIZIE DI OGGI, 5 NOVEMBRE 2016 (ULTIM'ORA): EMERGENZA IN DIFESA PER LA JUVE - Dopo Chiellini la difesa dei campioni d’Italia perde anche Bonucci. Vera emergenza quella che Massimiliano Allegri si ritrova in preparazione della partita contro il Chievo, partita che potrebbe rivelare sorprese soprattutto legate al fatto che i veneti stanno esprimendo un ottimo gioco. L'allenatore sembrerebbe intenzionato a varare un reparto difensivo inedito, con Barzagli al centro e Rugani con Benatia sulle ali, verso la panchina Marchisio mentre in avanti conferma del duo Higuain-Mandzukic. Problemi anche per Sarri protagonista con il suo Napoli nel primo anticipo della 12^, il tecnico degli azzurri deve fare a meno di Albiol per questo probabile l'impiego di Maksimovic, in avanti rientra dalla squalifica Gabbiadini, ma per lui ci sarà solamente la panchina, viste soprattutto le sue ultime prove per nulla convincenti. 

ULTIME NOTIZIE DI OGGI, 5 NOVEMBRE 2016 (ULTIM'ORA): LA QUERELLE BUFFON - È bastata una singola parola detta dal capitano dei campioni d’Italia Buffon a sollevare un vespaio senza precedenti. Il forte portierone della nazionale nel dopo vittoria contro il Napoli sembra che abbia redarguito duramente i suoi compagni di squadra, rei di poca personalità nel match che comunque per fortuna dei juventini è stato vinto. Durante il discorso post vittoria Buffon ha dichiarato che in Italia le squadre dinanzi ai bianconeri si "scansano", lo stesso però non succede nelle competizioni europee. Quella singola parola è subito stata fatta propria dall’importante foglio rosa, che sopra ci ha fatto un articolo a sei colonne, innescando dubbi, paure e soprattutto polemiche su chi vorrebbe vedere il campionato falsato. Per dipanare qualsiasi dubbio è pero arrivato il comunicato ufficiale della squadra, che sottolinea come le parole erano parole "da spogliatoio", e in tale ambiente dovrebbero essere contestualizzate. 



© Riproduzione Riservata.