BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |
Imposta Come Homepage   |   Ricerca Avanzata  CERCA  

SOS MIGRANTI/ Mamma muore per salvare i figli, avevano ragione Foscolo e La Pira

Pubblicazione:

LaPresse  LaPresse

I bambini intanto sono stati accolti dalle amorevoli suore del Sacro Cuore di Ragusa, nella speranza che un numero che sembrerebbe di cellulare scritto a penna sull'orlo dei pantaloni della più grandicella aiuti a rintracciare qualcuno dei familiari. Vengon buoni anche i cellulari in questa storia di tragedia e d'amore.

E vengon buoni anche i selfie. Dei quali ho sempre pensato quel che Giorgio Gaber pensava di sport un tantino snob come lo squash e il cricket: "Per praticarli non è che sia proprio necessario essere deficienti, però aiuta". Mi ricredo sul selfie, o meglio faccio un'eccezione in questo caso. Infatti è grazie al selfie scattato da uno dei migranti che i poliziotti della squadra mobile di Ragusa hanno potuto individuare lo scafista. Messi di fronte a quella foto altri migranti, che inizialmente s'erano rifiutati di collaborare con le forze dell'ordine, hanno confermato l'identificazione del negriero, finito vivaddio nel gabbio.

La nave con i salvati e la mamma morta è approdata a Pozzallo, paesottone marittimo dell'estremo sud della Sicilia, contornato da eccezionali bellezze naturali e artistiche, i campi di pomodori di Pachino e i capolavori del barocco ragusano di Modica, Noto, Scicli, beneaugurante documento della rinascita dopo il terribile terremoto del 1693. E poi, putacaso, a Pachino nacque Giorgio La Pira, uomo politico cristiano, sindaco di Firenze negli anni Cinquanta e Sessanta, inventore dei Convegni per la pace nel Mediterraneo e nel mondo, sempre coraggiosamente attento ai bisognosi. Una volta disse parlando della sua città in risposta a chi criticava la sua sensibilità sociale: "Diecimila disoccupati, tremila sfrattati, 17mila libretti di povertà: cosa deve fare il sindaco? Può lavarsi le mani dicendo a tutti: scusate, non posso interessarmi di voi perché non sono statalista ma interclassista?".

< br/>
© Riproduzione Riservata.

< PAG. PREC.