BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |
Imposta Come Homepage   |   Ricerca Avanzata  CERCA  

Family Day 2016 / Unioni civili, dopo Circo Massimo le reazioni: Ruini e il “silenzio“ di Mattarella (ultime notizie oggi 1 febbraio)

Pubblicazione:lunedì 1 febbraio 2016 - Ultimo aggiornamento:lunedì 1 febbraio 2016, 14.06

Family Day (Infophoto) Family Day (Infophoto)

FAMILY DAY 2016, UNIONI CIVILI: LE REAZIONI DOPO IL CIRCO MASSIMO. RUINI E IL “SILENZIO” DI MATTARELLA (ULTIME NOTIZIE, OGGI 1 FEBBRAIO) - Il Family Day è passato ma le polemiche e le reazioni dopo la piazza del Circo Massimo di Roma per nulla: con la legge sulle unioni ciivli in Aula al Senato da domani, il dibattito si fa sempre più da scontro totale, tra le varie anime del parlamento che riflettono poi quelle esterne degli italiani. Tramite la parole del Cardinal Ruini, intervistato a caldo durante il Family Day dal Corriere della Sera, la richiesta di un intervento da parte dell’inquilino del Quirinale è parsa evidente. In effetti si avverte in questi giorni un particolare silenzio assordante da parte di Mattarella sul ddl Cirinnà anche se essendo il “vero arbitro” del Parlamento è normale che non abbia proferito un suo giudizio per non incidere o influenzare. Almeno a livello pubblico questo non è accaduto, ma in molti cattolici si chiedono se un presidente credente e onesto come il Capo dello Stato possa in questi giorni fare qualche pressione ed esercitare una sorta di mediazione riguardo alle discussioni sulla legge delle unioni civili. Il suo come il parere di Renzi potrebbero essere decisivi per alcuni punti - Stepchild adoption su tutti - ma l’impressione è che l’iter proseguirà senza la loro incidenza.

FAMILY DAY 2016, UNIONI CIVILI: LE REAZIONI DOPO IL CIRCO MASSIMO. GANDOLFINI “APPELLO A COSCIENZA CATTOLICA DI RENZI” (ULTIME NOTIZIE, OGGI 1 FEBBRAIO) - Il Family Day è passato ma la legge sulle unioni civili per nulla, anzi è nel vivo della settimana di votazioni ed emendamenti in cui si deciderà molto del futuro di questo contestato e chiaccheratissimo ddl Cirinnà. Tempi stretti dunque, con le varie anime del parlamento che devono capire come agire e sopratutto se intercettare il volere dei propri elettori o decidere con accordi e proprie convinzioni, in un caso o nell’altro. Dopo la grande manifestazione del Circo Massimo a Roma, l’organizzatore Massimo Gandolfini ha fatto appello alla coscienza cattolica del premier Renzi, dicendo alla stampa che «quel ddl va bloccato, siamo soddisfattissimi per come è andato l’evento ma spero sia l’ultimo family day. Purtroppo credo che non vi saranno ripensamenti da parte della politica». Gandolfini commenta positivo sul possibile arrivo del neoministro per la Famiglia Enrico Costa, anche se «non sarà influente sul ddl, fermarlo non sarà facile questo testo».



© Riproduzione Riservata.