BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |

Cronaca

PAOLO VILLAGGIO/ Il figlio Piero: la mia tossicodipendenza è colpa sua

Un padre assente ed egocentrico per colpa del quale diventai tossicodipendente: così il figlio di Paolo Villaggio descrive il padre nella sua autobiografia in uscita in questi giorni

Paolo VillaggioPaolo Villaggio

Egocentrico, invadente e assente: senza pietà Piero Villaggio, figlio del celebre attore Paolo, il Fantozzi del cinema, descrive il padre nella sua autobiografia intitolata "Non mi sono fatto mancare niente" in uscita in questi giorni. Nel corso di una intervista rilasciata alla rivista Vanity Fair spiega il rapporto tra i due: "Continua ad essere una persona molto egoista. Oggi il nostro rapporto è facilitato perché lui ha quasi 84 anni, ha il diabete e, avendo condotto una vita molto sregolata, i segni della vecchiaia sono tutti visibili. La rabbia che ho nutrito per anni si è quasi trasformata in tenerezza" dice, spiegando che il suo periodo di dipendenza dalle droghe fu colpa di questa assenza paterna. "Il confronto con un artista ingombrante come mio padre mi ha inevitabilmente condizionato. Non mi sono mai sentito all’altezza ed è forse per questo che oggi mi ritengo insoddisfatto" aggiunge. 

© Riproduzione Riservata.