BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |
Imposta Come Homepage   |   Ricerca Avanzata  CERCA  

ISABELLA NOVENTA / News segretaria scomparsa: il fratello Paolo smentisce il giallo del passaporto (Oggi, 12 febbraio 2016)

Pubblicazione:venerdì 12 febbraio 2016 - Ultimo aggiornamento:venerdì 12 febbraio 2016, 17.56

Isabella Noventa Isabella Noventa

ISABELLA NOVENTA, LA SEGRETARIA SCOMPARSA: IL FRATELLO PAOLO A POMERIGGIO 5 SMENTISCE IL GIALLO DEL PASSAPORTO E SULLE IMMAGINI DELLE TELECAMERE RIBADISCE “NON E’ MIA SORELLA” (NEWS, OGGI 12 FEBBRAIO 2016) - Novità nel giallo di Isabella Noventa a Pomeriggio 5, nel corso della puntata odierna condotta da Barbara d'Urso. In collegamento con la trasmissione, oltre al fratello Paolo anche l’avvocato della famiglia Noventa, i quali hanno puntualizzato alcuni aspetti dell’intricata vicenda. In un servizio è stato mostrato come tutto in casa di Isabella Noventa sia rimasto intatto, dalla carta di identità alla patente. Il passaporto sarebbe invece scomparso, ma il fratello Paolo avrebbe in parte smentito questa notizia. In merito si era ipotizzata una fuga all’estero della segretaria 55enne ma il fratello avrebbe spiegato nel corso di Pomeriggio 5: “Mia sorella è andata in Egitto nel 2014 con l'amica Carla credendo che il passaporto fosse scaduto e facendosi fare la carte d'identità. Lei quindi credeva fosse scaduto. Potrebbe perciò averlo perso molto prima o potrebbe averlo conservato in casa”. L’uomo quindi, non crederebbe molto alla tesi dell’allontanamento fuori dall’Italia. Incertezze anche sul giubbotto indossato dalla donna immortalata dalle telecamere e che non avrebbe lo stesso andamento di Isabella Noventa: “La persona che camminava in quella piazza non è mia sorella”.

ISABELLA NOVENTA, LA SEGRETARIA SCOMPARSA DA PADOVA: BATTUTA LA PISTA DELL'ALLONTANAMENTO SPONTANEO, RICERCHE ESTESE ANCHE ALL'ESTERO (NEWS, OGGI 12 FEBBRAIO 2016) - Nel giallo sulla scomparsa di Isabella Noventa, si introducono nuovi dettagli misteriosi, a partire dal passaporto della segretaria, del quale non si hanno più tracce. Nella sua abitazione ad Albignasego non si trova l'importante documento, nonostante la patente, la carta d'identità ed il bancomat siano stati invece ritrovati. A rivelarlo è stato Il Mattino di Padova che evidenzia una delle piste predilette dagli investigatori, quella dell'allontanamento volontario. Nel frattempo, le indagini sembrano essersi spostate su un presunto appartamento in centro a Padova, dove secondo il racconto dell'amica di Freddy Sorgato, Isabella Noventa era solita trascorrere il week end qui. Dell'appartamento, stando alle indiscrezioni, la segretaria scomparsa avrebbe anche le chiavi. L'assenza del passaporto sarebbe però centrale nel proseguimento delle indagini, al punto che sarebbe stato diffuso un mandato europeo al fine di estendere le ricerche di Isabella anche all'estero. Secondo gli investigatori - scrive sempre Il Mattino di Padova - la donna avrebbe potuto decidere di allontanarsi spontaneamente forse a causa della sua difficile situazione economica. Pare che negli ultimi tempi avesse accumulato un debito di oltre cento mila euro.

ISABELLA NOVENTA, LA SEGRETARIA SCOMPARSA DA PADOVA: EMERGE UNA LETTERA DURISSIMA A FREDDY SORGATO (ULTIME NEWS, OGGI 12 FEBBRAIO 2016) - Scavando nella vita privata di Isabella Noventa, sarebbe emerso un rapporto turbolento tra Isabella Noventa, la segretaria 55enne scomparsa da Padova lo scorso 15 gennaio e il suo ex Freddy Sorgato. A rivelarlo è stata la trasmissione di Rai 1, La vita in diretta nella puntata di ieri, durante la quale è stato sottolineato il rapporto morboso tra Isabella Noventa ed il ballerino di latino americano. Tra Isabella Noventa e Sorgato intercorrevano gelosie, bugie ed investigatori privati. In collegamento con La vita in diretta anche il fratello di Isabella, Paolo Noventa, il quale ha introdotto l’argomento relativo ad una lettera scritta dalla sorella ed indirizzata a Freddy, contenente parole durissime all’uomo. Solo una parte della missiva è stata resa nota, mentre la restante parte è ancora oggetto di indagine. Nella parte nota di questa lettera Isabella Noventa, rivolgendosi all’autotrasportatore 45enne sostiene di essersi sentita presa in giro per due anni. “Altro che amore. Le offese che mi hai scritto non hanno fondamenta, io ho sempre avuto un comportamento irreprensibile ed onesto”, scriveva Isabella Noventa, sostenendo che si sarebbe comportata così anche in futuro. Poi prosegue: “Sono due mesi che ogni tanto ti faccio seguire, anche io so tante cose di te e le vedo”. A seguire, un avvertimento chiaro di Isabella Noventa: “Stai bene alla larga da me anche quando e se mi troverai nei locali. Scusami ma mi vergogno di te”, prima di definirla una persona abietta e bugiarda e di invitarlo a non scriverle mai più.



© Riproduzione Riservata.