BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |
Imposta Come Homepage   |   Ricerca Avanzata  CERCA  

GIULIO REGENI/ Hulsman: i conti non tornano, quell'omicidio danneggia al Sisi e la polizia

Pubblicazione: - Ultimo aggiornamento:

Giulio Regeni  Giulio Regeni

E’ stata coinvolta in omicidi, ma non di stranieri. La stessa rivoluzione del 2011 è stata innescata anche dal fatto che un cittadino egiziano era stato ucciso dalla polizia. Io stesso ho visto carceri super-affollate, e queste non sono certo le migliori condizioni per i detenuti. Ma per uno straniero quello che è successo a Regeni è un fatto più unico che raro.

 

E’ possibile che una scheggia impazzita dei servizi di sicurezza abbia ucciso Regeni senza un ordine preciso?

Le rispondo con un fatto che mi è accaduto poco dopo la morte di Regeni. Ho cercato di organizzare una visita nel Sud dell’Egitto insieme a un mio amico olandese. La polizia però non è stata molto collaborativa perché temeva che potesse accaderci qualcosa, e non voleva che le forze dell’ordine finissero sotto accusa. Il timore della polizia, legato evidentemente alla vicenda di Regeni, riguardava l’impatto mediatico che avrebbe prodotto un eventuale incidente che ci avesse visti coinvolti. Alla fine abbiamo dovuto rinunciare entrambi a fare il viaggio.

 

Vuole dire che la morte di Regeni danneggia innanzitutto la polizia?

Sì. Se risultasse che la responsabilità della morte di Regeni è di un singolo ufficiale di polizia, quest’ultimo perderebbe immediatamente il lavoro. La polizia è una realtà fortemente verticalizzata, e quindi un singolo ufficiale non può permettersi di assumere queste iniziative in modo spontaneo. Sarei però ugualmente sorpreso se fosse partito un ordine dall’alto per chiedere l’uccisione di Regeni.

 

Perché?

Non vedo perché l’Egitto dovrebbe rischiare di vedere saltare le sue commesse economiche con l’Italia e andare incontro a problemi politici altrettanto gravi con un importante Paese europeo. Mi risulta quindi incomprensibile quale potrebbe essere l’interesse delle autorità egiziane nell’assassinare Regeni.

 

E se dietro ci fossero altre entità, come i Fratelli musulmani?

Tutto è possibile, ma prima di elencare tutte le varie ipotesi vorrei conoscere i risultati dell’indagine congiunta condotta dagli investigatori egiziani e italiani.

 

(Pietro Vernizzi)



© Riproduzione Riservata.

< PAG. PREC.