BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |
Imposta Come Homepage   |   Ricerca Avanzata  CERCA  

Influenza 2016/ Virus Zika, come si trasmette? Il Video trasmesso dall'Unicef Italia (oggi, giovedì 18 febbraio 2016)

Pubblicazione: - Ultimo aggiornamento:

Influenza 2016 (InfoPhoto)  Influenza 2016 (InfoPhoto)

INFLUENZA 2016 E VIRUS ZIKA, COME SI TRASMETTE? IL VIDEO DELL'UNICEF  (OGGI, GIOVEDÌ 18 FEBBRAIO 2016) - Da diversi giorni è stato lanciato l'allarme per il virus Zika, uno degli spauracchi di questo inizio del 2016. In poco tempo anche qui da noi in Italia si è iniziato a fare informazione per mettere in guardia soprattutto le donne incinta che sono le più soggette a riportare danni permanenti per loro e per il loro feto. Ma come si trasmette il Virus Zika? L'Unicef Italia ha voluto farà chiarezza su questa situazione un po' particolare che vede il suo focolaio in Brasile. Sulla sua pagina ufficiale di Twitter l'Unicef ha pubblicato un video che vede muoversi proprio una zanzara sulla cute e ci spiega come si infetta una persona. Clicca qui per il video.

INFLUENZA 2016 E VIRUS ZIKA, AZIENDA REPELLENTI DONA 15 MLN DI DOLLARI PER LOTTA A ZANZARE  (OGGI, GIOVEDÌ 18 FEBBRAIO 2016) - Continua a preoccupare gli italiani il virus Zika oltre che il picco dell'influenza 2016. Per quanto riguarda il contagio del virus, visto che la lotta passa in larga parte dalla prevenzione delle punture di zanzara, la SC Johnsonson azienda specializzata in prodotti antiparassitari, ha annunciato che donerà 15 milioni di dollari nel prossimo anno. Lo riferisce l'Adnkronos Salute: "Siamo fortemente impegnati a garantire la fornitura di prodotti antiparassitari per difendersi dalle zanzare che possono portare queste malattie", ha detto Fisk Johnson, presidente e amministratore delegato di SC Johnson. "Da quando è iniziata l'epidemia di Zika in Brasile e si è diffusa in altri Paesi, abbiamo intensificato la nostra produzione per garantire un adeguato approvvigionamento dei nostri prodotti. Siamo orgogliosi che il nostro impegno potrà contribuire ad aiutare a proteggersi dal pericolo di malattie trasmesse dalle zanzare".

INFLUENZA 2016. RAGGIUNTO IL PICCO. MINOR DIFFUSIONE RISPETTO L'ANNO SCORSO, MA C'E' UNA POSSIBILE SPIEGAZIONE (OGGI, GIOVEDÌ 18 FEBBRAIO 2016)Raggiunto, il picco dell'influenza stagionale che anche quest'anno dalle nostre parti è dovuto al virus H1N1. Fastidiosi, ma difficilmente letali, i sintomi di chi viene raggiunto dall'influenza stagionale senza aver messo in atto la raccomandata profilassi a base di vaccini, che prevedono senso di stanchezza e dolori articolari e febbre, con temperature piuttosto alte. Il sistema di sorveglianza nazionale che si basa su una rete di medici sparsi per tutto il territorio, ha quindi confermato che già da i primi di marzo il fenomeno tenderà ad attenuarsi per poi sparire del tutto. Non in tutte le regione l'andamento dell'influenza stagionale è stato quello previsto comunque, e in generale si è registrata una flessione dei casi segnalati in percentuale alla popolazione rispetto al 2015. Un motivo di questo cambiamento statistico potrebbe comunque essere spiegato con il lotto di vaccini anti influenzali che l'hanno scorso sono stati ritirati, perchè considerati pericolosi. La sfiducia conseguente in questo tipo di profilassi potrebbe essere quindi responsabile della maggior diffusione dell'influenza stagionale dell'anno precedente, che determinerebbe in proporzione la flessione attuale.

< br/>
© Riproduzione Riservata.