BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |

Cronaca

ISABELLA NOVENTA / News: Manuela Cacco, l’idea della messinscena del giubbotto ispirata da un servizio de Le Iene? (Oggi, 19 febbraio 2016)

Arresti convalidati per i tre indagati per l'omicidio premeditato di Isabella Noventa: Freddy Sorgato ha ammesso di aver agito da solo, ecco l'errore di Manuele Cacco.

Isabella NoventaIsabella Noventa

Il giallo sulla morte di Isabella Noventa, confermata nelle ultime ore da Freddy Sorgato, in manette insieme alla sorella Debora ed all'amica Manuela Cacco, si starebbe colmato di ulteriori particolari. In base a quanto riportato dal Mattino di Padova, anche la messinscena realizzata dalla Cacco in merito alla donna ripresa in Piazza dei Signori con addosso il giubbotto di Isabella non sarebbe stata casuale ma ampiamente studiata. A ispirare questa trovata, secondo gli inquirenti, sarebbe stato un "trucco" già utilizzato da Paolo Noventa, fratello della vittima, svelato nel corso della trasmissione Le Iene di Italia 1. L'uomo, odontotecnico, era finito nei guai giudiziari per abuso della professione medica. I clienti di Paolo Noventa, che operava abusivamente, secondo quanto trapelato da un servizio della trasmissione, venivano fatti allontanare con addosso un giubbotto della figlia di Paolo. Isabella avrebbe potuto svelare il "trucco" a Freddy? L'uomo potrebbe averlo appreso semplicemente guardando Le Iene. Il terzetto ora in carcere avrebbe utilizzato lo stesso escamotage per depistare le indagini o si è trattata di una pura casualità?

Questa mattina sono ricominciate le ricerche del corpo di Isabella Noventa nel luogo indicato da Freddy Sorgato nel primo pomeriggio di ieri. Come scriveva questa mattina PadovaOggi.it, sarebbe stato ritrovato un grosso sacco nero dal fondale del fiume Brenta, prelevato e sottoposto ad analisi. Sempre oggi, la trasmissione Mattino 5 aveva rivelato il ritrovamento da parte dei sommozzatori di un sacchetto contenente dei vestiti di colore bianco ma a quanto pare non avrebbero nulla a che fare con il giallo di Isabella Noventa. Dopo la convalida dei tre fermi a carico di Freddy Sorgato, della sorella Debora e dell'amica Manuela Cacco, sarebbe emerso un nuovo dettaglio relativo all’SMS che avrebbe tradito la tabaccaia e l'autotrasportatore: la Cacco avrebbe inviato un messaggio a Freddy contenente il testo "Asaaas". Digitando le prime tre lettere della strana parola su uno smartphone dotato di correttore automatico, le voci suggerite sarebbero "assassino" o "assassini". Solo una coincidenza?

Il caso arriva verso la conclusione e il corpo di Isabella Noventa sembra essere ad un passo dal ritrovamento: purtroppo sarà un cadavere, visto che Freddy Sorgato ha confessato ormai due giorni di aver ucciso Isabella in preda ad un tragico errore, riferisce nella sua dichiarazione spontanea agli inquirenti. In questo preciso istante lo stesso Freddy accompagnato dalle forze dell’ordine e anche dal fratello della donna uccisa, Paolo Noventa, sono a Noventana sul Brenta nel punto in cui l’accusato e reo confesso Freddy ha indicato il punto esatto dove ha buttato il corpo della donna, avendola fin lì trasportata dentro ad un telo chiuso nel bagagliaio della sua vecchia Fiat Punto quella sera tragica del 15 gennaio 2016. Vicino al punto in cui sarebbe stato gettato il cadavere, Freddy possiede un magazzino con un piccolo bosco accanto, zona quindi che conosce molto bene quella attorno al Brenta in quei boschi. Al Mattino di Padova parla il capo della Squadra Mobile di Padova, Giorgio Di Munno, che riferisce “siamo fiduciosi di trovare il corpo”. Presente anche il fratello, distrutto, di Isabella che ai cronisti dichiara: “Spero che oggi venga trovato il suo corpo, sono stremato”.

L'incubo della madre di Isabella Noventa sembra essersi confermato. Ancor prima della confessione di Freddy Sorgato, ex fidanzato della segretaria 55enne scomparsa da Padova lo scorso 15 gennaio, l'anziana signora aveva definito l'uomo un "assassino" alle telecamere della trasmissione Chi l'ha visto. Il frammento di intervista è stato trasmesso solo nel corso dell'ultima puntata, dopo la svolta che ha portato ai fermi - ormai convalidati - dei tre indagati per l'omicidio premeditato in concorso di Isabella Noventa. Primo fra tutti quello di Freddy Sorgato, il quale ha ammesso nel corso di una dichiarazione spontanea, la morte di Isabella Noventa avvenuta per "un incidente nella sua abitazione" e nello specifico per un gioco erotico finito male. "Ha comunque escluso ogni coinvolgimento di altre persone e ha detto di aver agito da solo", ha aggiunto il suo avvocato Massimo Malipiero, come riporta l'Agi. In arresto anche la sorella di Freddy, Debora Sorgato, difesa dallo stesso legale che sempre all'Agi ha dichiarato nella serata di ieri il totale distacco della donna rispetto alla morte di Isabella Noventa. Nel primo pomeriggio di ieri Freddy si era recato con gli inquirenti sul luogo dove avrebbe gettato il corpo di Isabella Noventa, a pochi metri dalla sua abitazione, e qui sarebbero iniziate le operazioni di ricerca del cadavere della donna. Resta in carcere anche Manuela Cacco, amica di Freddy e grazie alla quale l'uomo avrebbe goduto della sua importante complicità al punto da rendersi la protagonista di una messinscena clamorosa. La tabaccaia aveva infatti indossato lo stesso giubbotto di Isabella su indicazione di Freddy e si era fatta riprendere dalle telecamere nel centro di Padova con l'intento di farsi scambiare per Isabella Noventa. Manuela c'era quasi riuscita, se non fosse per un errore commesso e svelato nel corso della puntata di ieri di Pomeriggio 5. Gli inquirenti si sono convinti del fatto che la donna ripresa dalle telecamere di videosorveglianza in Piazza dei Signori non fosse Isabella Noventa ma Manuela Cacco a causa di un "errore di stile". La donna infatti aveva indossato sì il giubbotto della segretaria ma nella messinscena aveva portato con sé anche la sua borsa a tracolla, cosa che Isabella Noventa non era solita fare, come più volte sottolineato dal fratello Paolo e dall'amica Carla. Una volta convocata in caserma per essere sentita due giorni fa, la Cacco avrebbe portato con sé la medesima borsa ripresa dalle telecamere che avrebbe contribuito così ad inchiodarla ulteriormente alle sue responsabilità.

© Riproduzione Riservata.