BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |
Imposta Come Homepage   |   Ricerca Avanzata  CERCA  

ISTAT/ Nascite: nel 2015 il minimo storico dall'unità d'Italia, record negativo

Pubblicazione:

Immagine di archivio  Immagine di archivio

Mai così pochi nati in Italia dal 1861, anno dell'unità d'Italia. Lo rivela l'Istat pubblicando i dati relativi al 2015. Rispetto a un anno fa si registrano 15mila nascite in meno, un totale di 488mila contro le 503mila del 2014. In sostanza, otto nati per mille residenti. Aumenta anche il numero dei morti, soprattutto anziani tra i 75 e i 95 anni, toccando i 653mila decessi, 54mila in più rispetto allo scorso anno pari al 9,1% in più. Anche il tasso di mortalità è record, mai così alto dalla fine della Seconda guerra mondiale. Tirando le somme, in Italia nel 2015 ci sono 139mila residente in meno pari al 2,3% in meno. La popolazione al primo gennaio 2016 è di 60 milioni e 656mila persone. Gli stranieri residenti in Italia invece sono 5milioni 54mila, l'8,3% della popolazione totale, con un aumento rispetto al 2014 di 39mila persone. Gli italiani sono 55,6 milioni con una perdita di 179mila residenti. 



© Riproduzione Riservata.