BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |
Imposta Come Homepage   |   Ricerca Avanzata  CERCA  

SAN BARBATO/ Santo del giorno, il 19 febbraio si celebra san Barbato

Pubblicazione:

(InfoPhoto)  (InfoPhoto)

SAN BARBATO, SANTO DEL GIORNO: IL 19 FEBBRAIO SI CELEBRA SAN BARBATO - In questa giornata, viene celebrato dalla chiesa cattolica San Barbato. E' uno dei santi maggiormente misteriosi che appartengono al culto della religione cristiana. Questo per un semplice fatto: egli non si distingue per un'infanzia dedicata alle preghiere oppure ad una vita dedicata interamente al lusso. La sua adolescenza e gioventù rimangono un mistero, visto che non vi sono dei documenti che testimonino, nonché raccontino, cosa fece il Santo quando era ancora giovane. Di San Barbato si può parlare solo ed esclusivamente quando, egli, creò un'opera episcopale attorno alla metà del settimo secolo dopo Cristo. L'opera infatti gli viene attribuita e soprattutto ottenne una grande importanza durante quel periodo: la spiegazione della Bibbia e altri tipi di opere, realizzate dal Santo, vennero venerate ed approvate in maniera molto calorosa da parte degli altri componenti del mondo ecclesiastico, ed in particolar modo dal Papa, il quale decise di farlo divenire un suo collaboratore molto stretto. Grazie a questo ruolo, il Santo ottenne una grande visibilità soprattutto nella parte meridionale dell'Italia: egli infatti aveva prefissato un suo obiettivo personale, ovvero quello di convertire, nonché far innamorare del cristianesimo, tutte le persone che vivevano nella parte sud del Paese. Il santo fece infatti il possibile affinché, la crisi religiosa nella quale era sprofondato il paese, potesse avere nuovamente fede nella religione e nel credo della parola del Signore. Partendo da Benevento, città in cui nacque e della quale è tutt'ora oggi patrono, San Barbato convertì un grandissimo numero di persone alla religione cristiana, cercando di spiegare loro in cosa consistesse la suddetta. Va inoltre fatto notare che, San Barbato, fece erigere diverse chiese nella parte meridionale d'Italia: questo per permettere, alle persone che ne avessero sentito il bisogno e avessero voluto, di potersi recare nella casa del Signore e pregare, nonché conoscere, in maniera dettagliata e semplice, tutte le opere che egli fece. Importante inoltre aggiungere come, grazie alla sua partecipazione al concilio di Roma, divenne sempre più accolto a braccia aperte dai fedeli ed anche da coloro che intendevano convertirsi al cristianesimo. San Barbato non ebbe mai nessun contrasto con gli organi politici, seppur egli fece il possibile per prendere parte anche alle faccende differenti dal mondo religioso. I suoi interventi servivano per migliorare il modo di vivere della popolazione, spesso abbandonata al suo destino ed in un perenne stato di decadenza. San Barbato voleva semplicemente rendere la parte meridionale del paese molto migliore, in maniera tale che, chiunque, potesse scoprire il credo religioso senza alcun difficoltà. Riconosciuto come uno dei maggiori esponenti della Chiesa di quel periodo, San Barbato invecchia e si ammala, perdendo la vita nel 683, quando aveva superato la soglia degli ottant'anni, precisamente 82.



  PAG. SUCC. >