BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |

AFFITTO A 10 EURO / Roma, video: case in centro a prezzi stracciati. Parla Tronca: "Indagini celeri" (2 febbraio 2016)

Affittopoli a Roma: case in pieno centro date in affitto a 10 euro. L'indagine voluta dal commissario straordinario Paolo Tronca mette in luce una pratica che va avanti da molti anni. 

Immagini di repertorio (Fonte Infophoto) Immagini di repertorio (Fonte Infophoto)

Si potrebbe parlare di una nuova inchiesta che ha sconvolto la città di Roma se non fosse che della cosiddetta "affittopoli", la pratica di dare in affitto a prezzi stracciati gli appartamenti del centro, nella Capitale ne erano a conoscenza tutti o quasi. Oggi però, come riportato da "Il Fatto Quotidiano", una verifica voluta dal commisario straordinario Francesco Paolo Tronca ha reso pubblica la questione, portandola alla luce non soltanto degli inquirenti, ma anche dell'opinione pubblica nazionale. Capitava infatti che diverse abitazioni appartenenti al Comune, anche lussuose e poste in luoghi della Capitale ambitissimi, venissero affittati a prezzi stracciati: si va dai 10 euro al mese a Borgo Pio, ai 23 euro dei Fori Imperiali, dai 24 euro mensili di Corso Vittorio Emanuele fino ai 25 della casa con vista sul Colosseo. Un sogno, o forse un affare illecito: ma da parte di chi? Di coloro che non hanno affittato o degli inquilini che non hanno segnalato l'evidente anomalia? Secondo Tronca, intervistato da Rai News si dovrà fare luce sulla vicenda "posizione per posizione", ovviamente con dei "tempi accelerati": qui l'intervista . Proprio Tronca questa mattina aveva chiarito in una nota la situazione, eccone un estratto:"I canoni contrattualizzati risultano ampiamente inferiori ai valori minimi di mercato. In molti casi si tratta di importi di poche decine di euro al mese. Sono in corso ulteriori accertamenti per verificare se vi siano occupazioni abusive poiché compaiono molte discrasie tra gli intestatari dei contratti del passato e gli attuali occupanti. Sono in corso verifiche sui dirigenti che si sono succeduti nella gestione del patrimonio e che hanno stipulato i contratti e hanno omesso l’aggiornamento dei canoni. E ci saranno controlli sulle eventuali azioni in corso volte a recuperare la disponibilità di beni. Il lavoro di analisi proseguirà sull’intero patrimonio immobiliare di Roma Capitale".

© Riproduzione Riservata.