BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |

Allarme smog e allerta meteo / Monito della Coldiretti per la siccità e le previsioni: “rischio disastro come nel 2007” (oggi, 2 febbraio 2016)

Allerta meteo e allarme smog, le previsioni per i prossimi giorni. La denuncia di Legambiente: "Pm10 alle stelle, nel 2015 48 città fuorilegge"

Immagini di repertorio (Infophoto) Immagini di repertorio (Infophoto)

ALLARME SMOG E ALLERTA METEO, L’ALLARME DELLA COLDIRETTI PER LA SICCITÀ E LE PREVISIONI: “RISCHIO DISASTRO COME NEL 2007” (OGGI, 2 FEBBRAIO 2016) - Un periodo davvero molto strano per il meteo in Italia: tra smog, mancanza di pioggia e dunque allerta per la siccità, il momento che stiamo affrontando è davvero complesso dal punto di vista ambientale e di risorse del territorio. Allarme smog da nord a sud con Milano e Napoli (e province) coinvolti in blocchi del traffico più o meno totali (più blando sotto la Madonnina) e la pioggia che non si avvicina con decisione, la situazione è complessa e spinge le varie associazioni di categoria ad appelli contro i possibili rischi nei prossimi mesi. L’inverno finora “bollente” rischia di presentare infatti un conto molto salta da oltre un miliardo sulle tavole degli italiani, per effetto della siccità che colpisce il Made in Italy agroalimentare. «Gli agricoltori italiani temono che si ripeta in disastro del 2007 quando ad un inverno particolarmente siccitoso ha fatto seguito un pesante crollo dei raccolti» afferma la Coldiretti in un report, sulla base delle stime delle esperienze del passato che evidenziano la mancanza di acqua in queste scorte invernali.

ALLARME SMOG E ALLERTA METEO, PREVISIONI E RAPPORTO LEGAMBIENTE MAL'ARIA 2016 (OGGI, 2 FEBBRAIO 2016) - Temperature oltre le medie stagionali, siccità e inquinamento al di sopra della soglia di guardia. E' di nuovo allerta meteo e allarme smog nel nostro paese. L'inverno non sembra mai essere arrivato, se si escludono pochi giorni di freddo e pioggia, e nelle grandi città l'aria si fa ancora irrespirabile. Secondo le previsioni meteo le precipitazioni non arriveranno prima del weekend e dunque in varie città è stato predisposto, dopo quello degli ultimi giorni di dicembre, un altro blocco delle auto. Incrementare il trasporto pubblico e la mobilità sostenibile sono due delle misure auspicate anche da Legambiente che proprio nei giorni scorsi ha pubblicato il Dossier Mal'aria 2016. Come si legge nel dossier: "Delle 90 città monitorate dall’associazione ambientalista nella campagna PM10 ti tengo d’occhio, nel 2015 ben 48 (il 53%), hanno superato il limite dei 35 giorni di sforamento consentiti di Pm10. Le situazioni più critiche si sono registrate a Frosinone che guida anche quest’anno la classifica dei capoluoghi di provincia dove i giorni di superamento nel 2015 sono stati 115; seguita da Pavia con 114 giorni, Vicenza con 110, Milano con 101 e Torino con 99. Dei 48 capoluoghi fuori legge il 6% (Frosinone, Pavia e Vicenza) ha superato il limite delle 35 giornate più del triplo delle volte, andando oltre i 105 giorni totali; il 33% lo ha superato di almeno due volte e il 25% ha superato il limite legale una volta e mezza". (clicca qui per leggere tutto il dossier)

© Riproduzione Riservata.