BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |

Cronaca

Mario Biondo/ Cameraman morto, nuovi sviluppi? Genitori Pippo e Santina contro la moglie: “Rachele non la capiamo” (Storie Vere oggi 2 febbraio 2016)

Mario Biondo, parlano Pippo e Santina, i genitori del cameraman sui nuovi sviluppi della morte del figlio durante la trasmissione Storie Vere, su Rai 1, del 2 febbraio 2016.

Mario Biondo, infophotoMario Biondo, infophoto

In studio a Storie vere si parla del caso di Mario Biondo, il cameraman morto in Spagna: fin da subito l’ipotesi di un suicidio non ha convinto in molti, specie per la famiglia presente in studio oggi con Roberta Bruzzone e Eleonora Daniele, Pippo e Santina Biondo si scagliano dolorosi contro la moglie Rachele: «Non la capiamo, se è convinta che è stato suicidio quello di Mario perché avere quagli atteggiamenti fastidiosi contro i nostri giudici che provano a capire la verità?» tuona Santina. Si riferisce al fatto che la Spagna ha archiviato il caso come suicidio, ma gli inquirenti italiani non sono convinti e starebbero per cercare di riaprire il caso, ma la moglie Rachele si è schierata con i giudici spagnoli considerando “morbosi” gli atteggiamenti degli italiani inquirenti. Non collimano con il personaggio allegro e chiacchierone le tesi del suicidio, e la famiglia in studio infatti ringrazia il lavoro della procura italiana che ha tenuto aperto il caso qui. «Non è detta l’ultima parola, vogliamo la verità e ringraziamo i giudici italiani», conclude Santina di fianco al marito Pippo.

Si parlerà ancora del caso di Mario Biondo, oggi a Storie Vere su Rai 1. Come già successo in precedenza, saranno presenti in studio i genitori del cameraman palermitano, Pippo e Santina. Attorno alla morte di Mario Biondo c'è sempre stato un alone di mistero, da quando quella notte, è stato trovato morto nell'appartamento in Spagna dove viveva con la moglie. La Polizia iberica, all'epoca, aveva chiuso subito il caso come suicidio. Già da allora i genitori di Mario Biondo, Pippo e Santina avevano espresso i loro dubbi, avanzando l'ipotesi che potesse non essere così. Affiorano oggi nuovi dubbi sulla morte di Mario Biondo, individuati dai pm Claudio Camilleri e Calogero Ferrara che hanno ascoltato, a Madrid, tutti i testi in cui la moglie dell'operatore, la conduttrice Raquel Sanchez Silva, aveva parlato come persona informata dei fatti. I magistrati hanno riaperto l'inchiesta su Mario Biondoe, come ci informa il Giornale di Sicilia, hanno ordinato una consulenza autoptica, contestandole diverse incongruenze. I dubbi da chiarire riguardano anche il momento in cui la Sanchez riferisce di aver appreso la notizia del presunto suicidio del marito, Mario Biondo. La colloca nelle ore pomeridiane del 30 maggio del 2014. Secondo un altro testimone, la notizia era già pubblica nella mattinata. I pm stanno inoltre indagando su alcuni messaggi che la conduttrice si è scambiata con un calciatore. Riguardo alle liti con il marito, Mario Biondo, la Sanchez ha affermato che sono avvenuti in seguito alla scoperta che Mario Biondo faceva uso di droghe. Ci sono anche delle nuove immagini che gli investigatori italiani non hanno mai visionato, come riporta Il Corriere, della stanza in cui venne ritrovato morto Mario Biondo. Di quelle foto non c'era alcuna traccia e sono emerse solo poche settimane fa. 

© Riproduzione Riservata.