BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |
Imposta Come Homepage   |   Ricerca Avanzata  CERCA  

STRAGE IN MICHIGAN/ Perché un Mr. Dalton "qualsiasi" inizia a sparare contro tutti?

Pubblicazione: - Ultimo aggiornamento:

Infophoto  Infophoto

Tornando alla scrittura: che tipo di conoscenza essa può offrire se — da Truman Capote a Norman Mailer e via  dicendo, con i vari re-inventori di Dostoevskij — al rilevamento dei fatti criminali si mescola inevitabilmente una certa quantità di invenzione? La risposta è che si tratta di un tipo di conoscenza peculiare ma non indegna di questo nome; essa risponde a un'esigenza che non è soltanto retorica, ma anche etica: l'esigenza di enunciare ipotesi che soccorrano all'indispensabile lavoro della mente, per non replicare al nichilismo dell'azione con il nichilismo della ragione descrittiva.

E' probabile che Jason, come tanti altri, cercherà di difendersi con frasi del tipo: "Non so che cosa mi abbia preso". Ma il fatto è che lui e gli altri sanno che cosa gli ha preso; e ciò è detto non per appesantire su di essi la mano della giustizia, ma quasi al contrario: se gli assassini riuscissero a trovare le parole per esprimere anche una piccola parte di quello che comunque resterà un segreto tra loro e Dio — se riuscissero a trovare qualche parola (non dettata da altri) a questo proposito — ciò segnerebbe forse un inizio di riscatto, perché costituirebbe in qualche modo un approfondimento della loro umanità.



© Riproduzione Riservata.

< PAG. PREC.