BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |
Imposta Come Homepage   |   Ricerca Avanzata  CERCA  

ULTIME NOTIZIE/ Oggi, ultim’ora. Afghanistan, attacco kamikaze: ucciso leader anti-talebani (27 febbraio 2016)

Pubblicazione:sabato 27 febbraio 2016 - Ultimo aggiornamento:sabato 27 febbraio 2016, 13.24

Le ultime notizie di oggi (InfoPhoto) Le ultime notizie di oggi (InfoPhoto)

ULTIME NOTIZIE DI OGGI, SABATO 27 FEBBRAIO 2016 (ULTIM’ORA). ATTACCO KAMIKAZE IN AFGHANISTAN - Sono almeno 11 i morti dell'attacco kamikaze in Afghanistan: in un attentato suicida sono rimaste ferite altre 30 persone. Nell'attentato è rimasto ucciso un leader tribale anti-talebani. Secondo quanto riportato da Tgcom24 l'attentato è stato effettuato "contro una pattuglia della polizia che scortava un leader tribale locale ad Asadabad, nell'est dell'Afghanistan": "L'uomo era a capo di una rivolta locale contro i talebani, ha detto il capo della polizia provinciale, Abdul Habib Sayedkhaili". Al momento l'attacco kamikaze non è stato rivendicato. Il bilancio dei morti, secondo le autorità locali, potrebbe anche aumentare viste le condizioni critiche di alcuni feriti. Secondo le ricostruzioni il kamimaze era a bordo di una motocicletta e si è fatto esplodere vicino alla stazione di polizia. 

ULTIME NOTIZIE DI OGGI, SABATO 27 FEBBRAIO 2016 (ULTIM’ORA). TREGUA DALLA MEZZANOTTE IN SIRA MA NUOVA ESPLOSIONE ALL'ALBA - C'è stata una nuova esplosione in Siria a poche ore dalla tregua partita dalla mezzanotte. A esplodere all'alba di oggi è stata un'autobomba nei pressi di una città della Siria centrale, sotto il controllo delle forze governative. Secondo quanto riportato da Tgcom24 sono state uccise due persone. La tregua era stata negoziata tra Russia e Stati Uniti e il presidente americano Barack Obama aveva avvertito il governo Damasco e la Russia: il "mondo vi guarderà". L'inviato speciale delle Nazioni Unite per la Siria, Staffan de Mistura, ha annunciato, si legge sempre su  Tgcom24, che i negoziati di pace riprenderanno il 7 marzo se la tregua nel suo complesso reggerà. 

ULTIME NOTIZIE DI OGGI, SABATO 27 FEBBRAIO 2016 (ULTIM’ORA). REGENI UCCISO DA PROFESSIONISTI DELLA TORTURA - Sembrano essere sicuri gli investigatori della procura di Roma, sulla causa della morte del nostro connazionale Giulio Regeni. Fonti interne molto vicine agli investigatori, lasciano trapelare che i PM titolari delle indagini, sono sicuri che il giovane ricercatore italiano sia stato ucciso da "professionisti della tortura". La data della morte non è certa, ma le modalità sembrano confermare che probabilmente gli assassini volevano estorcere al giovane dottorando, le fonti su cui aveva basato i suoi lavori di denuncia del "sistema egiziano", e per farlo hanno usato le piu dolorose tecniche di interrogatorio. La tesi se confermata, farebbe decadere tutte le ipotesi circolate in queste giorni, e che vedevano il nostro connazionale, almeno per la polizia egiziana, ucciso per motivi passionali.    

ULTIME NOTIZIE DI OGGI, SABATO 27 FEBBRAIO 2016 (ULTIM’ORA). VERDINI E LE LITI INTERNE DELLA MAGGIORANZA - La votazione avvenuta ieri sulle coppie di fatto, ha confermato l’ingresso in maggioranza della pattuglia di senatori vicina all’ex delfino di Berlusconi, Denis Verdini. I "verdiniani" ieri, infatti, hanno votato a favore della fiducia imposta dal governo, e se questo da una parte ha permesso di avere dei numeri schiaccianti a favore di Renzi, dall’altro ha innescato una serie di malumori all’interno dello stesso partito democratico. Molti, soprattutto vicino alle posizioni della sinistra radicale, non vedono di buon occhio la coesistenza di quello è raffigurato come il vero faccendiere occulto di questa legislatura, uomo che già nel passato era stato autore di numerosi cambi di casacca. Renzi da parte sua non si dice preoccupato, e ha promesso che il chiarimento con l’ala radicale del suo partito, ci sarà nei tempi e nei luoghi previsti dallo statuto del partito.    

ULTIME NOTIZIE DI OGGI, SABATO 27 FEBBRAIO 2016 (ULTIM’ORA). JUNKER A ROMA, DISGELO CON IL PREMIER ITALIANO - Molti sono stati gli incontri, che oggi il presidente della commissione europea ha avuto all’interno del suo viaggio istituzionale a Roma. Durante la mattinata Jean Claude Juncker ha visto i presidenti di Camera e Senato, a pranzo con il Premier, e in serata è salito al Colle per una lunga chiacchierata con il Presidente della Repubblica Sergio Mattarella. L’incontro più atteso era quello con il presidente del consiglio, nelle scorse settimane tra i due c’erano state delle feroci diatribe, legate soprattutto a quella flessibilità monetaria richiesta a gran voce dal nostro governo, e sempre negata dalla commissione europea. I due alti esponenti politici hanno superato le divergenze, chiara l’affermazione di Junker che alla fine del pranzo ha dichiarato "tra noi solo malintesi". Soddisfazione è stata espressa tramite i social, dal Presidente del Consiglio per la fattiva chiacchierata di quest’oggi.    

ULTIME NOTIZIE DI OGGI, SABATO 27 FEBBRAIO 2016 (ULTIM’ORA). ITALIANO IL NUOVO PRESIDENTE DELLA FIFA - Il 46 enne Gianni Infantino è il nuovo presidente del massimo organismo calcistico mondiale: la FIFA. Infantino succede alla lunghissima presidenza, durata diciotto anni, di Sepp Blatter. Il nostro connazionale ha battuto la concorrenza agguerrita dello sceicco Salman Al Khalifa, che in serata ha riconosciuto la sconfitta e ha inviato le sue congratulazioni al nuovo presidente. Infantino ha catalizzato i voti che sarebbero andati a Michel Platini, l’italiano è molto vicino al francese, egli è stato lanciato alla presidenza della FIFA dopo l’esclusione per fatti legati alla corruzione dell’ex campione juventino. Le prime parole del nuovo presidente tendono alla riappacificazioni delle 209 federazioni calcistiche mondiali, squassate da lungo tempo da una rivalità fomentata dallo stesso Blatter.



© Riproduzione Riservata.