BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |

Tuffatore seriale / Lorenzo, ecco come è stato arrestato in diretta tv (Le Iene Show, oggi 3 gennaio 2016)

Truffatore Seriale, 3 gennaio 2106, Lorenzo, tanti assegni... tutti falsi, questo il servizio mandato in onda da Le Iene Show durante la trasmissione del martedì sera. 

Le Iene Show Le Iene Show

Un truffatore seriale "arrestato" in diretta tv. Il programma Le Iene Show, andato in onda ieri sera su Italia Uno, ha infatti scovato Lorenzo dedito all'acquisto di grandi quantità di merce dai produttori senza pagarle. E' stata la iena Cizco a smascherare il truffatore: Lorenzo ha truffato almeno tre persone: Silvio che ha un ristorante, Matteo che ha un'attività di vendita di stufe, Anthony che gli ha venduto dei tartufi. Tutti caduti nella rete del truffatore che contattava il venditore, si faveca portare la merce e poi pagava con un assegno falso. Con la scusa di un carico d'olio da vendere la iena Cizco ha contattato Lorenzo ed è riuscito a farlo cadere nella trappola. Il truffatore si è presentato per mettere a segno il suo solito colpo, cercando di prendere la merce pagando con un assegno falso, ma è stato incastrato. Ad aspettarlo non c'era solo l'inviato de Le Iene ma anche i Carabinieri in borghese: quando Lorenzo ha mostrato l'assegno sono scattate le manette e le forze dell'ordine lo hanno portato in caserma. 

Si sono occupate ieri sera di un fatto curioso. Fra i tanti interessanti servizi troviamo anche quello sul truffatore seriale di nome Lorenzo. Quest'uomo, ci viene spiegato dalla Iena, ha truffato almeno tre persone. Silvio ha un ristorante e il truffatore ha usato i suoi dati per ingannare altre persone, tanto che alla fine ha dovuto chiudere la ditta. Anthony ha venduto a Lorenzo, sempre che sia questo il suo nome reale, dei tartufi per un valore di oltre 6mila euro. Anche Matteo, che ha un negozio dove vende stufe, è stato truffato da Lorenzo. Gli ha venduto due stufe e alla fine l'assegno, come sempre, si è rivelato falso. Non contento Lorenzo aveva anche bisogno del pellet, altrimenti come poteva far funzionare le stufe? Si è rivolto sempre ad Anthony e di nuovo lo ha pagato con un assegno che si è rivelato, questa volta, rubato oltre un anno fa. La tecnica è sempre la stessa. Lorenzo, il truffatore seriale, contatta il venditore e si fa portare la merce per strada. Poi consegna l'assegno, falso, e sparisce. In questo modo può avere la garanzia che l'assegno non venga mai controllato nell'immediato e quando ormai si è scoperta la truffa? Lorenzo sparisce. Così la Iena lo ha voluto contattare, con la scusa di un carico d'olio da vendere. Per Lorenzo è stata un'offerta molto ghiotta ed ha offerto il solito assegno. Anche i truffati, Silvio, Anthony e Matteo, sono voluti essere presenti e lo hanno agganciato non appena ha mostrato l'assegno. Improvvisamente un vuoto di mente ha colpito Lorenzo che non solo ha negato di conoscere quelle persone ma pure di aver appena consegnato l'assegno. Fortunatamente erano presenti anche i Carabinieri in borghese che alla fine hanno portato in caserma sia Lorenzo che il complice. 

© Riproduzione Riservata.