BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |
Imposta Come Homepage   |   Ricerca Avanzata  CERCA  

PAPA/ Incontro a Cuba con il patriarca di Mosca, è la prima volta nella storia

Pubblicazione:

Immagine di archivio  Immagine di archivio

"Io gli ho fatto sapere - e anche lui è d’accordo, c’è la volontà di trovarci. Gli ho detto: io vengo dove tu vuoi. Tu mi chiami e io vengo. E anche lui ha la stessa volontà". Così aveva detto Francesco di ritorno da un viaggio ai giornalisti tempo fa, parlando della volontà di incontrare il patriarca della Chiesa ortodossa di Mosca. Da quando è diventato papa, Bergoglio aveva fatto di tutto per questo storico incontro: non era mai successo infatti che il capo della Chiesa cattolica incontrasse quello della Chiesa ortodossa. Troppe divisioni, troppe difficoltà, tra tutte quella dei cosiddetti uniati, i cattolici delle Chiese orientali. L'incontro ci sarà: lo ha confermato oggi padre Lombardi spiegando che si terrà a Cuba il prossimo 12 febbraio. Francesco farà appositamente tappa nell'isola caraibica durante il suo viaggio in Messico (12-18 febbraio) mentre Kirill si trova già a Cuba invitato da Raul Castro. Secondo quanto annunciato i due si incontreranno all'aeroporto del'Avana e firmeranno una dichiarazione congiunta. Padre Lombardi ha detto che i due avranno un colloquio della durata di due ore alla presenza del cardinale Koch presidente del pontificio consiglio per l'unità dei cristiani e il metropolita Hilarion, assistente del patriarca. "Cuba è un crocevia nel mondo di oggi ed è evidentemente luogo ben conosciuto alla Chiesa ortodossa russa, ma anche a quella cattolica dato che tre papi l'hanno visitata in poco tempo" ha detto padre Lombardi. La divisione tra Chiesa cattolica e ortodossa si fa normalmente risalire al Grande scisma del 1054, quando il papa Leone IX scomunicò il patriarca Michele I il quale a sua volta lanciò un'anatema scomunicando il papa. 



© Riproduzione Riservata.