BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |

Cronaca

EX ANORESSICA ORA MAMMA / La testimonianza di Vanessa a Pomeriggio 5: “Amate sempre la vita” (Oggi, 8 febbraio 2016)

La storia di Vanessa, ragazza ex anoressica ora guarita e mamma da due mesi: il racconto del suo percorso a Pomeriggio 5, ecco come è avvenuta la rinascita.

Barbara d'Urso, Pomeriggio 5Barbara d'Urso, Pomeriggio 5

Nel corso della trasmissione Pomeriggio 5, Barbara d'Urso si è occupata di un tema molto delicato, quello dell'anoressia. In collegamento con il programma di Canale 5, Vanessa, ex anoressica della provincia di Firenze, la quale ha raccontato il suo percorso fino alla guarigione, riuscendo fortunatamente a sconfiggere questo ‘mostro’. La donna ha appena avuto un bambino, Leonardo: "E' la cosa più bella che ci sia", ha dichiarato in apertura del collegamento. Vanessa ha quindi raccontato gli anni drammatici vissuti nella morsa dell'anoressia e cominciati sin dall'età di 16 anni. Il momento peggiore lo ha vissuto tra i 18 ed i 24 anni, quando è arrivata a pesare 30 chili: "Ero uno scheletro", ha commentato. Il ricordo è quindi andato al periodo in cui non riusciva a mangiare quasi più nulla: "Non ho mai smesso completamente di mangiare, riuscivo a mangiare della frutta e verdura ma molte altre cose non riuscivo più". Questo inferno è durato per circa 3 anni. A scatenarlo ci sarebbero stati diversi eventi che hanno portato Vanessa a sentirsi abbandonata, in solitudine ed inadeguata nei confronti del mondo intero: "Vedevo tutto nero, per me la vita era brutta, avevo perso la voglia di vivere", ha confessato la neo mamma di Leonardo, nato circa due mesi fa. Lo scatto che ha permesso la rinascita, è avvenuto proprio quando tutto le appariva buio. E' stato allora che Vanessa ha iniziato a parlare, a sfogarsi, a far emergere il peso che portava dentro. "Il consiglio che posso dare a tutte le ragazze che stanno male è quello di aprirsi, di parlare", ha quindi aggiunto sul finale di collegamento. "Amate sempre la vita qualunque sia la causa del vostro malessere", ha poi chiosato, non prima di ricordare il grande ruolo giocato dalla sua famiglia nel suo percorso di guarigione.

© Riproduzione Riservata.