BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |

ULTIME NOTIZIE/ Oggi, ultim’ora: Valanga in Val Pusteria, travolti diversi scialpinisti. Flop primarie, Matteo Renzi nel mirino (12 marzo 2016)

Ultime notizie di oggi, le ultim'ora del 12 marzo 2016: Ancora polemiche per il flop delle affluenze alle primarie di Roma e Napoli. Fronte comune contro Matteo Renzi.

Le ultime notizie di oggi (InfoPhoto) Le ultime notizie di oggi (InfoPhoto)

ULTIME NOTIZIE DI OGGI, SABATO 12 MARZO 2016 (ULTIM’ORA). VALANGA IN VAL PUSTERIA, TRAVOLTI DIVERSI SCIALPINISTI -Una valanga in Val Pusteria ha travolto diversi scialpinisti. Ancora pochi dettagli sull'accaduto riportato dall'Ansa, secondo cui la slavina si sarebbe staccata dal Monte Nevoso, in Valle Aurina, coinvolgendo molti scialpinisti che in quegli istanti si stavano dirigendo verso la vetta posizionata ad oltre 3000 metri di altitudine. Sul posto sono immediatamente arrivati i soccorritori e l'elisoccorso altoatesino: la situazione, come è facile immaginare, è complicata e ancora in fase di evoluzione. Sono attesi nei prossimi minuti aggiornamenti dalle autorità per capire se e quanti danni la valanga abbia procurato tra i molti sciatori collocati sulle rampe del Monte Nevoso, sorpresi dal distacco della slavina.

ULTIME NOTIZIE DI OGGI, SABATO 12 MARZO 2016 (ULTIM’ORA). CORRUZIONE ANAS, 19 ARRESTI A ROMA - Ben 250 militari delle fiamme gialle, hanno eseguito quest’oggi diciannove ordini di custodia cautelare, a carico di dirigenti Anas e imprenditori. I militari della Guardia di Finanza, sono arrivati ai diciannove dopo aver tirato le fila dell’inchiesta denominata "Dama Nera", che cinque mesi fa aveva portato in carcere diversi esponenti della cosiddetta "Roma bene". Grazie alle confessione dei primi arrestati, gli investigatori sono riusciti a scoperchiare un giro di regalie, che gli imprenditori pagavano ai dirigenti dell’Anas, allo scopo di aggiudicarsi appalti dal valore di svariati milioni di euro. Nelle maglie dell’inchiesta è finito anche un politico di Forza Italia, si tratta di Marco Martinelli attualmente parlamentare degli azzurri, egli è stato raggiunto da un avviso di garanzia. Oltre gli arresti i militari hanno operato una cinquantina di perquisizioni, e messo sotto sequestro quasi un milione di euro derivanti dall’attività criminosa.    

ULTIME NOTIZIE DI OGGI, SABATO 12 MARZO 2016 (ULTIM’ORA). VENERDÌ D’ORO PER LE BORSE EUROPEE - È bastato l’annuncio della Banca Centrale Europea relativa all’abbattimento dei tassi del costo del denaro, e alla liquidità promessa ai governi nazionali, per fare decollare in maniera netta tutte le borse europee. L’annuncio di Draghi è stato salutato da un importante rally delle borse, gli investitori infatti non ci hanno pensato per nulla e gli acquisti, soprattutto nel comparto dei bancari, hanno portato alle stelle i listini. Milano la migliore con un incremento del 4.8%, all’interno del suo listino molti i titoli con rialzi vicini alla doppia cifra. In campo europeo Francoforte è la seconda con un rialzo vicina al 3,5, immediatamente seguita da Parigi che ha chiuso con un +3.27%, ultima in questa speciale classifica Londra che alla chiusura dei listini ha guadagnato l’1,71%.    

ULTIME NOTIZIE DI OGGI, SABATO 12 MARZO 2016 (ULTIM’ORA). FRONTE COMUNE CONTRO MATTEO RENZI - Sembra che tutti abbiano individuato nel Presidente del Consiglio, e segretario del PD il capro espiatorio, di quello che nei fatti è stato il flop delle primarie a Roma e Napoli. Di oggi l’ennesimo attacco portato in due fasi diverse della giornata, da due storici esponenti ed ex segretari del partito di Renzi: Bersani e D’Alema. Bersani critica duramente la linea decisa dall’ex Sindaco di Firenze, e avverte che non sarà lui ne la minoranza DEM, capitanata da Speranza, a lasciare un partito che lui stesso ha contribuito a costruire. Ancora più dure le parole di D’Alema che critica "lo snaturamento di un partito, che ammicca ad Alfano e Verdini, ma che non è capace di continuare il lavoro culturale delle sinistra italiana". La replica di Renzi non si è fatta attendere, e tramite l’uomo a lui più vicino in questa delicata fase, Matteo Orfini, ha promesso chiarimenti alla direzione nazionale del 21 Marzo.    

ULTIME NOTIZIE DI OGGI, SABATO 12 MARZO 2016 (ULTIM’ORA). FUNERALI PRIVATI PER FAILLA E PAINO - Oggi nei paesi di origine, (Carlentini e Capoterra) si sono svolti i funerali dei due tecnici della Bonatti costruzione, uccisi in Libia il 3 Marzo scorso. Le famiglie, che sono state accolte da migliaia di persone nelle piccole chiese dei centri di origine, sono apparse entrambe affrante nel loro dolore. Toccanti le parole durante la funzione di monsignor Miglio, il quale ha posto l’accento come "questo sia il volto della guerra, e che si scopre quando entra e ferisce la vita di una famiglia". Le due famiglie hanno entrambe rifiutato i funerali di stato, offerti dalla presidenza del consiglio, e hanno optato per una cerimonia privata. Sul fronte delle indagini spicca la dichiarazione del legale di Failla, che ha puntato il dito sull’autopsia imposta dalle autorità libiche, che a sua detta è stata "una vera e propria macelleria".

© Riproduzione Riservata.