BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |

Cronaca

DENISE MELE/ News, ritrovata la 13enne scomparsa: una fuga per dissidi con la madre? (Oggi, 14 marzo 2016)

Denise Mele, news: nessuna notizia sulla tredicenne scomparsa dallo scorso giovedì in provincia di Salerno dopo l'uscita di scuola, in passato si era già allontanata.

Denise MeleDenise Mele

Potrebbe essere fuggita da casa per dissidi con la madre Denise Mele, la 13enne scomparsa giovedì scorso da Montecorvino Rovella in provincia di Salerno e ritrovata a casa del fidanzato dopo tre giorni. Secondo quanto riferito da Salerno Today infatti "la motivazione del gesto, ricostruita dagli inquirenti insieme all’assistente sociale e allo psicologo intervenuti a tutela della minore, è riconducibile ad aspri dissidi fra la ragazza e la madre". La 13enne aveva fatto predere le sue tracce dopo essere uscita da scuola: subito gli inquirenti avevano ipotizzato un allontanamento volontario visto che nel 2014 Denise Mele si era già allontanata da casa volontariamente, scappando in Costiera Amalfitana secondo quanto riferito dal sito "Ilvescovado.it". Ora una seconda fuga sempre con lieto fine. La ragazza, secondo quanto riferito da Salerno Today, sarebbe "in ottime condizioni fisiche e psicologiche" e avrebbe già riabbracciato i genitori anche se sarebbe "stata affidata momentaneamente ad una casa famiglia di Battipaglia".

E' stata ritrovata a casa del findazato Denise Mele, la 13enne scomparsa giovedì scorso da Montecorvino Rovella in provincia di Salerno. Secondo quanto riportato da Leggo infatti la ragazzina, che aveva fatto perdere le sue tracce dopo l'uscita da scuola, era a casa del fidanzato. Le forze dell'ordine hanno ipotizzato che si trattasse di una fuga d'amore e le indagini si sono subito concentrate in quella direzione. E stanno ora ricostruendo gli spostamenti di Denise Mele dal momento della scomparsa fino al suo ritrovamento. Il quotidiano riferisce che pare che "i genitori non approvassero la relazione che la figlia aveva intrecciato da qualche tempo con il giovane". Questo il commento del sindaco del paese, Egidio Rossomando: "Prima della bella notizia ero stato a casa dei genitori che erano disperati. La comunità è contenta. Le indagini sono state condotte egregiamente. Siamo tutti felici".

Non ci sarebbero notizie positive, per il momento, in merito a Denise Mele, la tredicenne scomparsa giovedì 10 marzo da Montecorvino Rovella, in provincia di Salerno, dopo aver frequentato regolarmente le lezioni scolastiche. Dopo la sua uscita dall'Istituto "R. Trifone", dove frequenta la terza media, di Denise Mele si sono perse misteriosamente le tracce, gettando la famiglia e gli amici nel panico. I genitori di Denise Mele, già dalla sera di giovedì hanno denunciato la scomparsa della ragazzina e subito sarebbero partite le ricerche che al momento non avrebbero dato alcun esito. Sentiti anche gli amici, i compagni ed il fidanzato della minorenne, che però non avrebbero fornito ai militari alcuna informazione utile al fine delle indagini. La madre ha finora diffuso diversi appelli, anche tramite il suo profilo Facebook, rivolti direttamente a Denise Mele ed a chiunque l'abbia potuta vedere nei giorni scorsi. Sale intanto la preoccupazione della famiglia ed in merito è intervenuto anche il sindaco Egidio Rossomando, come riportato dal sito "Salernonotizie.it": "Siamo tutti sgomenti per quanto accaduto. Siamo vicini alla famiglia e ci auguriamo che Denise Mele rientri presto a casa. La mia amministrazione comunale si rende disponibile ad affiancare sia lei che la famiglia con ogni sostegno sociale e psicologico appena lei tornerà. Mi auguro, ovviamente, che la ragazzina si sia allontanata per sua volontà e non costretta. In ogni caso la comunità intera è preoccupata". La pista seguita dai Carabinieri sembra confermare l'allontanamento volontario, anche alla luce di un altro precedente che avrebbe visto protagonista la stessa Denise Mele anche in passato: nel 2014, la ragazzina scappò in Costiera Amalfitana, come scrive il sito "Ilvescovado.it" ed all'epoca dei fatti la minorenne si rese protagonista di "una vicenda che fece molto scalpore". Al vaglio degli inquirenti, al momento ci sarebbero anche i tabulati telefonici relativi all’utenza di Denise Mele e che potrebbero rivelare informazioni utili al suo ritrovamento.

© Riproduzione Riservata.