BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |

Cronaca

Isabella Noventa / News e ultime notizie, Manuela Cacco: da donna disposta a tutto per Freddy all'anello debole del trio (Oggi, 14 marzo 2016)

Isabella Noventa, news: la segretaria uccisa perchè considerata un ostacolo nelle vite di Freddy e Debora Sorgato? L'ultima pista al vaglio degli investigatori.

Isabella NoventaIsabella Noventa

Sarebbe cambiata oggi la posizione di Manuela Cacco, la tabaccaia in carcere per il delitto di Isabella Noventa, nei confronti di Freddy Sorgato, suo amante e di cui era fortemente infatuata. Il programma Quarto Grado avrebbe svelato uno scambio di messaggi via Facebook tra la Cacco ed un'amica, alla quale parlava del cambiamento di Freddy dopo la fine della sua relazione con Isabella: "Era diventato cattivo, era diventato impossibile anche con i suoi familiari. Che donna... lasciamo stare. Spero sia un capitolo chiuso. Me lo auguro di cuore per tutti... anche perché sarebbe dura stare senza di lui". Non solo, nell'agosto di due anni fa la stessa Manuela scriveva sul suo profilo Facebook: "Combatterò con le unghie e con i denti. Vado avanti, non mollo. Combatto per quello in cui credo. Credo nell’Amore mio. Vado avanti anche quando tutti si aspettano che io lasci perdere!! Io ci credo. Non mollo". Il riferimento potrebbe essere sempre a Freddy. Oggi però, in carcere e sempre più disperata, come emerge dal quotidiano La Nuova di Venezia e Mestre, Manuela Cacco è diventata l'anello debole del trio che ha messo fine alla vita di Isabella Noventa. Come annunciato già nei giorni scorsi, da oggi sono riprese le ricerche del corpo di Isabella Noventa, la segretaria uccisa nella notte tra il 15 ed il 16 gennaio scorso. Il suo ritrovamento potrebbe finalmente chiarire molti dubbi sulle dinamiche del delitto. Per l'occasione, oltre ai sommozzatori sarà impegnato anche un elicottero. L'intento è quello di scandagliare, oltre al fiume Brenta, anche le aree boschive visibili solo dall'alto. La polizia, secondo quanto rivelato oggi dal quotidiano online "La Nuova di Venezia e Mestre", sarebbe alla ricerca di un sacco nero: al suo interno, infatti, potrebbe essere stato nascosto il corpo di Isabella Noventa. Per gli investigatori risultano importantissimi, ai fini delle ricerche, i 22 minuti che Freddy e Debora Sorgato avrebbero impiegato la sera del delitto per uscire dall'abitazione dell'uomo a Noventa Padovana con il cadavere di Isabella nell'auto e raggiungere il luogo dove insieme si sarebbero sbarazzati del corpo della donna uccisa, prima di rincasare. Per tale ragione l'area delle ricerche sarebbe relativamente ristretta. Le ricerche in questione, inoltre, proseguiranno per l'intera settimana che potrebbe rivelarsi decisiva per i tre arrestati, compresa Manuela Cacco. Relativamente alla ricerche del corpo di Isabella Noventa, l'avvocato di famiglia, Gian Mario Balduin, avrebbe richiesto anche l'intervento Angelo Devich, esperto di soccorso alpino e di persone scomparse ma che oggi non sarebbe potuto intervenire in quanto impegnato nelle ricerche post valanga in Valle Aurina.

Come annunciato oggi la Procura ha disposto che le ricerche del corpo di Isabella Noventa ricominciassero a tappeto su varie zone attorno tra Padova e Noventa Padovana, con vari luoghi che passeranno di nuovo al setaccio per trovare finalmente il corpo di questa povera donna, uccisa ancora in maniera non chiara da tre persone, Freddy Sorgato, la sorella Debora e l’amante Manuela Cacco. Come riporta questa mattina il Gazzettino, le ricerche sono riprese sia sul letto del Brenta, dove originariamente Freddy aveva indicato di aver gettato il corpo e dove però finora non è stato trovato alcun indizio che lo confermi, ma si cercherà anche attorno alla villetta dei Sorgato. L’ipotesi che ha preso campo settimana scorsa dopo le parole della tabaccaia è che i due fratelli Sorgato abbiano ucciso e sotterrato il corpo nelle vicinanze della loro villetta e allora lì anche oggi si cercherà il corpo di Isabella. Toccherà all’elicottero del Reparto Volo di Venezia della Polizia di Stato a sorvolare il letto del Brenta per una ricerca anche panoramica. La settimana che si è aperta risulta dunque decisiva, forse, per una svolta definitiva: verranno infatti effettuate le analisi genetico forensi per le chiazze di sangue e biologiche rinvenute nella cucina della villetta di via Sabbioni. 

Si cerca un corpo, ma si cerca anche un movente dietro il delitto di Isabella Noventa, la segretaria 55enne del cui omicidio dovranno rispondere Freddy e Debora Sorgato ma anche Manuela Cacco, tutti e tre attualmente in carcere. Una novità investigativa sarebbe stata resa nota nelle ultime ore dal quotidiano "Il Mattino di Padova", il quale riporta quella che potrebbe essere un'interessante ipotesi al vaglio degli inquirenti. Isabella Noventa potrebbe essere stata uccisa perché venuta a conoscenza di qualcosa di "losco" nelle vite di Freddy e Debora Sorgato? Ma soprattutto, questo "qualcosa" potrebbe avere a che fare con l'aspetto economico delle vite suoi presunti assassini di Isabella Noventa? A far scattare queste domande sarebbe stato il ritrovamento dei 124 mila euro in contanti avvenuto nei giorni scorsi in casa del compagno di Debora Sorgato. Questi soldi potrebbero derivare da un risarcimento della compagnia assicurativa in favore di Debora Sorgato e relativo ad un incidente nel quale perse la vita il compagno e padre di suo figlio. La vicenda in questione risale al 30 agosto 2002, quando Gianluca Ciurlani, 35enne e compagno di Debora Sorgato, nonché nome noto alla giustizia per un passato di truffe e rapine, morì nel corso di un incidente stradale. In seguito alla tragedia, l'assicurazione riconobbe alla donna un lauto risarcimento, secondo le indiscrezioni pari a 500 mila euro, soldi che la donna affidò interamente a Freddy, rinunciando all'eredità di famiglia e avanzando una sola richiesta in favore del figlio: al raggiungimento dei suoi 18 anni, quest'ultimo avrebbe dovuto godere della sua quota di patrimonio. Il trasferimento del denaro al fratello, secondo il quotidiano, potrebbe dipendere dalla paura di Debora di richieste di risarcimento per via della condotta poco esemplare del compagno. Gli inquirenti, dunque, avrebbero concentrato la loro attenzione proprio sull'aspetto economico dei Sorgato, chiedendo a tal fine l'intervento della Guardia di Finanza e accendendo i riflettori anche sul risarcimento dell'assicurazione e su eventuali anomalie. Potrebbe essere legato a queste ultime il delitto di Isabella Noventa, diventata improvvisamente un ostacolo pericoloso per le vite di Debora e del fratello Freddy?

© Riproduzione Riservata.