BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |

Cronaca

ULTIME NOTIZIE/ Oggi, ultim’ora: elezioni Roma, Salvini: Bertolaso non è il mio candidato, meglio la Meloni (2 marzo 2016)

Ultime notizie di oggi, le ultim'ora del 02 marzo 2016: Numero due di Facebook arrestato in Brasile. Schianto nella notte sull'autostrada Salerno–Reggio Calabria: bilancio pesantissimo.

Le ultime notizie di oggi (InfoPhoto)Le ultime notizie di oggi (InfoPhoto)

No a Bertolaso. Matteo Salvini manda a monte l'alleanza del centrodestra per il sindaco di Roma? Lo aveva già detto dopo le consultazioni ai gazebo dello scorso weekend, adesso lo ribadisce: Bertolaso non è il mio candidato, meglio Giorgia Meloni. La cosa non piace a Berlusconi che ha già dichiarato di puntare tutto sul contestato ex presidente della Protezione civile. Salvini dice che solo in caso di primarie vinte da Bertolaso allora direbbe di sì: "In 20 giorni si possono fare le primarie, da qui a Pasqua c'è tempo. Prendiamo il modello del Pd e le facciamo meglio, facciamo primarie meno taroccate. Se invece a Roma si trova accordo... io della Meloni sarei contentissimo".

Serial killer? Susanna Lazzarini già in carcere condannata per aver ucciso una donna, Francesca Vianello di 81 anni per la mancata restituzione di un prestito, adesso confessa un altro omicidio. Si tratterebbe della morte di Lidia Tanfi Pamio accaduto nel 2012 e per il quale era finita in carcere un'altra persona, Monica Busetto, una infermiera, condannata a 24 anni di carcere. Forse per questo la Lazzarini ha deciso di confessare e le sue parole hanno trovato conferma in una traccia di sangue ritrovata sulla scena del delitto. La domanda adesso: avrà uccisi altre persone ancora?E soprattutto, come è stato possibile condannare una innocente?

Paolo Rindi, l'escursionista ventenne originario di Varese di cui si erano perse le tracce dal primo febbraio quando si era recato in gita nel parco piemontese della Val Grande, è stato purtroppo ritrovato cadavere. Doveva assentarsi per circa una settimana ma poi non si era fatto più vivo. Il corpo del giovane è stato trovato in un torrente nel territorio del comune di Cicogna, probabilmente scivolanti e ha battuto la testa.

I servizi segreti italiani lanciano l'allarme: il nostro paese sarebbe a rischio sempre crescente di attacchi terroristici. Ci sono moventi internazionali, come il ruolo sempre più in vista dell'Italia in Libia e c'è quello religioso con il giubileo in corso. Ma ci sono anche moventi interni, dati dalla crisi economica, dagli anarco insurrezionalisti e dalla instabilità politica. Uno scenario che fa paura. Nel rapporto inviato al parlamento si legge:  È da ritenersi elevato  il rischio di nuove azioni in territorio europeo, ad opera sia di emissari, inviati ad hoc, inclusi foreign fighter, sia di militanti eventualmente già presenti (e integrati/mimetizzati) in Europa, che abbiano ricevuto ispirazione e input da attori basati all’esterno dei Paesi di riferimento". Per quanto riguarda noi, si legge: "L'Italia è un target potenzialmente privilegiato sotto un profilo politico e simbolico/religioso, anche in relazione alla congiuntura del Giubileo straordinario; terreno di coltura di nuove generazioni di aspiranti mujahidin, che vivono nel mito del ritorno al califfato e che, aderendo alla campagna offensiva promossa da Daesh, potrebbero decidere di agire entro i nostri confini".

-Parlando oggi durante l'udienza del mercoledì in piazza San Pietro, il papa ha suscitato forti e convinti applausi quando ha commentato che "il popolo di Dio, cioè la Chiesa, non ha bisogno di soldi sporchi". Se si dovesse presentare qualche benefattore, ha detto ancora, a offrire "il frutto del sangue di gente sfruttata, maltrattata, schiavizzata con il lavoro mal pagato, io dirò loro, per favore portati indietro il tuo assegno e brucialo". "E' necessario - ha aggiunto - avvicinarsi a Dio con mani purificate evitando il male e praticando il bene e la giustizia". Il papa ha poi ricordato il bisogno di porre fine alle guerre che devastano il mondo e che provocano tanti profughi: " "Cercare la giustizia, soccorrete l'oppresso: rendete giustizia all'orfano, difendete la causa della vedova, pensate ai tanti profughi che sbarcano in Europa e non sanno dove andare".

E' stata ricoverata all'ospedale Meyer di Firenze una neonata di 14 mesi. Avrebbe ingerito cocaina e ansiolitici. Le sue condizioni sono gravi ma non sarebbe in pericolo di vita. Al momento nessuno sa spiegarsi dove e come abbia ingerito le sostanze, non sembra che i genitori ne facessero uso. Oltre alla casa, le indagini si rivolgono alle abitazioni di nonni e altri parenti così come all'asilo nido che frequentava.

Hillary Clinton e Donald Trump si aggiudicano il cosiddetto Super Tuesday, il martedì elettorale che ha visto ben dodici stati, quasi tutti del sud, votare per le preliminari elettorali del 2016. Il candidato repubblicano e quello democratico si sono aggiudicati sei stati ciascuno. Per quanto riguarda la Clinton però non è tutto rose e fiori (ha vinto in Alabama, Arkansas,Virginia, Georgia, Tennesee e Massachussetts) in quanto il suo rivale Bern Sanders ha ottenuto la vittoria in due stati in cui lei era favorita, l'Oklahoma e il Colorado più il Vermont stato di cui è senatore e il Minnesota. Per quanto riguarda il miliardario repubblicano si è aggiudicato Alabama, Arkansas,Virginia, Georgia, Tennesee e Massachussetts e il suo rivale Ted Cruz il Texas e l'altro candidato Marco Rubio il Minnesota, sua prima vittoria a queste primarie. 

Diego Dzodan, numero 2 di Facebook, è stato arrestato in Brasile, con l'accusa di non aver collaborato in indagini su messaggi WhatsApp. Un portavoce di Facebook ha commentato: "Siamo amareggiati. Si tratta di una decisione estrema e non proporzionata. Siamo sempre stati disponibili e continueremo ad esserlo a collaborare con le autorità. Siamo rammaricati della scelta di scortare un dirigente Facebook presso una stazione di Polizia in relazione al caso che coinvolge WhatsApp, che opera separatamente da Facebook." da WhatsApp la replica è del medesimo tono: "Non possiamo fornire informazioni che non abbiamo e abbiamo collaborato al massimo delle nostre capacità ".

Leggermente al di sotto delle aspettative ma al di sopra di quanto previsto precedentemente, è questo il dato comunicato dall’istituto di statistica italiano, e che riguarda la crescita italiana. + 0.8 % è il dato definitivo riferito all’anno appena concluso. Il dato in se certifica un aumento solamente decimale dell’economia italiana, ma è importante perché proviene da tre anni di calo consecutivi. Rivisti al rialzo anche i dati economici relativi alle spese e ai consumi delle famiglie, leggero abbassamento invece elle tasse che nel 2015 si sono attestate al 43,3 %. Stabile la disoccupazione che viene confermata all’11,5 %. Soddisfazione tramite i social è stata espressa dal presidente del consiglio Matteo Renzi, che sottolinea come con il governo Monti la crescita aveva segnato un – 2.3%.    

Non accenna a placarsi la tensione tra i migranti e le forze di polizia di mezza Europa. Continua, infatti, il tentativo di smantellamento del campo profughi di Calais, da parte delle autorità francesi, in precedenza le manovre portate avanti anche con l’ausilio di pale meccaniche erano state interrotte per il rifiuto dei migranti di abbandonare le proprie tende. Sul fronte macedone, trecento migranti in maggior parte siriani e iracheni, hanno forzato le reti di protezione innalzate dalle autorità a protezione dei confini. Durante gli scontri che ne sono seguiti, si sono registrati diversi feriti, nessuno in pericolo di vita. Le varie situazioni sono "attenzionate" continuamente dalla commissione europea, che domani presenterà un nuovo piano d’intervento, per tentare di arginare quest’esodo che sembra non avere mai fine.    

Sarà quello che in gergo gli analisti politici di oltre oceano, chiamano come il "Super Tuesday", e che probabilmente consegnerà i candidati per la presidenza americana. Sul fronte repubblicano sembra volare, almeno nei sondaggi, il miliardario Donald Trump, il magnate con il suo populismo esasperato, cavalca le paure di un’America che sconta la crisi economica e l’invasione dei disperati in cerca del tanto agognato sogno americano. Dall’altra parte l’ex segretario di stato, Hilary Clinton con il morale alle stelle per la schiacciante vittoria in South Carolina, cercherà di contrastare la risalita di un Sanders che molti danno già per sconfitto. Di certo vi è che alla fine di queste consultazioni, gli americani e il mondo intero, conosceranno chi tra qualche mese governerà il paese più potente del mondo.    

È pesantissimo il bilancio di un incidente avvenuto all’interno di una galleria in direzione sud sull’autostrada Salerno – Reggio Calabria. I quattro occupanti dell’autovettura, tutti ventenni, sono infatti deceduti sul colpo. L’incidente è avvenuto nella notte, quando la macchina dove i quattro viaggiavano, forse a causa dell’alta velocità e del fondo reso viscido dalla pioggia, è sbandata. La 500 ha prima colpito un mezzo pesante, e poi è stata centrata in pieno da un altro camion che sopraggiungeva nella stessa direzione di marcia. A nulla sono valsi i soccorsi immediatamente giunti sul posto, ai sanitari non è rimasto che accertare la morte dei quattro. Illesi gli autisti dei mezzi pesanti, per loro solo tanta paura e un forte choc.    

Manfred Fritz Bajorat, un avventuriero tedesco che navigava intorno al mondo, è stato ritrovato morto a bordo della sua imbarcazione, in stato di mummificazione. Il corpo ha continuato a navigare col suo Yacht che non ha fermato il viaggio, essendo ormai alla deriva nell'Oceano Pacifico. Il corpo presentava il braccio poggiato sul tavolo e la testa lievemente reclinata, mentre Bajorat si trovava su una panca vicino alla radio di bordo. L'imbarcazione con il suo macabro contenuto è stata intercettata da alcuni pescatori filippini alla deriva nell'Oceano Pacifico, al largo della provincia sud-orientale di Surigao del Sur.     

© Riproduzione Riservata.