BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |
Imposta Come Homepage   |   Ricerca Avanzata  CERCA  

GIORNALI & TV/ Le brutte notizie e quella "spinta gentile" che attendiamo dai media

Pubblicazione:domenica 20 marzo 2016

Infophoto Infophoto

Effettivamente l'anno appena trascorso ha visto consumarsi drammi terribili per molti popoli. L'ebola ha causato circa 11mila morti e poteva diventare una pandemia (come annunciato da molti), invece la malattia è stata debellata: l'hanno fermata medici, infermieri, ricercatori, la cui lotta è rimasta fuori dai riflettori delle news". 

Oggi va molto di moda parlare di "the nudge", quello che viene tradotto come la "spinta gentile". Si tratta di tutte quelle operazioni politiche, sociali, educative, normative che, agendo sull'irrazionalità umana, accompagnano le persone verso scelte più virtuose, condivise o socialmente utili. Si tratta spesso di cose semplici, ma con un impatto finale elevatissimo, in tema di previdenza sociale, smaltimento dei rifiuti e tanto altro ancora. Un esempio. Alex Laskey, fondatore della start up Opower, è riuscito a far diminuire in alcune città degli Usa gli spechi energetici, semplicemente inserendo nella bolletta di ogni cittadino il suo consumo, comparandolo con quello del quartiere in cui vive. Risultato? Una riduzione drastica degli sprechi e delle disattenzioni che nessun aumento o multa avrebbe potuto generare. 

Esiste ormai una bibliografia estesa su questo tema. Dal testo originario di Thaler e Sunstein alla reinterpretazione italiana di Matteo Motterlini (La psicoeconomia di Charlie Brown). Cosa c'entra tutto questo con le informazioni? Io credo che abbiano la stessa straordinaria potenzialità. Quella di divenire una spinta gentile verso comportamenti migliori e più virtuosi. Non c'è nulla da inventare. A noi piace imitare gli altri. Guardarci attorno. C'è solo da raccontare le storie di donne e uomini come noi che hanno fatto cose semplici o straordinarie che hanno reso la terra un posto migliore dove vivere. Credo che questo telegiornale avrebbe un audience tale da stracciare tutti gli altri. A partire dai bambini che sono i cittadini di domani. Se volete cominciare, ascoltate Micheal Green cliccando qui



© Riproduzione Riservata.

< PAG. PREC.