BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |

SAN NICOLA DI FLUE/ Santo del giorno, il 21 marzo si celebra san Nicola di Flue

(InfoPhoto) (InfoPhoto)

In Svizzera sono numerose le celebrazioni a lui intitolate e i suoi luoghi (sopratutto Obvaldo) sono stati fonte di numerosi pellegrinaggi per i devoti di san Nicola. Dal 1550 a Sachseln si tiene una processione annuale in memoria del santo, mentre dal 1787 la stessa città ne celebra ufficialmente il giubileo. Anche la tomba di san Nicola da Flue è stata negli anni meta di visitatori, fedeli e pellegrini devoti alla sua intensa e ispirata testimonianza di Fede; la tomba di "Bruder Klaus" fu aperta una prima volta nel 1518, poi quasi cent'anni dopo nel 1600, ancora nel 1625, nel 1654 e nel 1679, infine per l'ultima volta nel 1732. Sopratutto la pittoresca città di Sachseln, annidata fra le montagne sulle rive del Lago di Sarnen, mantiene particolarmente vivo il ricordo e il culto di san Nicola. Proprio a Sachseln infatti si trova il Santuario della tomba di Brudel Klaus, visitato regolarmente da un gran numero di pellegrini. A san Nicola di Flue in città è dedicato anche il Museo che porta il suo nome, e in cui sono conservati reperti e testimonianze della Fede religiosa di san Nicola in una mostra permanente; il Museo ospita anche molte mostre temporanee che attirano ogni anno schiere di devoti.

Il 21 Marzo la Chiesa ricorda (fra gli altri) anche San Giacomo il Confessore, Sant'Elia, San Giovanni di Vercelli, Beata Lucia da Verona e San Lupicino.

© Riproduzione Riservata.