BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |

Cronaca

SAN CASIMIRO/ Santo del giorno, il 4 marzo si celebra san Casimiro

San Casimiro è il santo che viene celebrato nella giornata di oggi, venerdì 4 marzo, dalla chiesa cattolica. Nasce a Cracovia il 3 ottobre del 1458 ed è figlio del re di Polonia.

(InfoPhoto)(InfoPhoto)

Oggi, venerdì 4 marzo 2015 verrà commemorato San Casimiro, vissuto per buona parte della sua esistenza nella città polacca di Cracovia. San Casimiro nasce proprio a Cracovia il 3 ottobre del 1458. È figlio del re di Polonia Casimito IV e di Elisabetta d'Austria. Inoltre, fa parte di una dinastia tra le più potenti d'Europa, quella dei Jagelloni. Dopo essere stato educato dallo storiografo Giovanni Dlugosz e dall'altro maestro Filippo Buonaccorsi, gli Ungheresi gli affidano il ruolo di re a tredici anni di età dopo l'ammutinamento contro Mattia Corvino. San Casimiro rifiuta per l'opposizione del papa Sisto IV, nonostante si sia appositamente recato in Ungheria per ricevere l'incoronazione. Il padre Casimiro IV lo conduce verso una carriera politica nel territorio corrispondente alle attuali Polonia e Lituania e il figlio ne diventa reggente. San Casimiro gestisce lo Stato polacco per alcuni anni e il padre cerca di farlo sposare con la figlia dell'imperatore Federico III per motivi politici, ma senza successo. Una scelta dettata dall'obiettivo del ragazzo di restare celibe per tutta la vita e dalla sua perpetua rinuncia ad ogni privilegio sotto l'aspetto puramente materiale. San Casimiro viene apprezzato per la sua bellezza e molte donne provano a corteggiarlo. Ma il ragazzo sceglie di fare un voto alla Madonna e di non unirsi ad alcuna fino al giorno della sua morte. Col passare degli anni, la sua salute peggiora in maniera netta per i suoi numerosi digiuni dovuti ad una fede incrollabile, che lo conduce ad un'esistenza basata sull'operosità e sulla preghiera. Nel corso di un viaggio in Lituania, San Casimiro trova la morte nella città di Grodno. È il 4 marzo del 1484 e il ragazzo si spegne a soli 25 anni. I resti di San Casimiro di Cracovia vengono condotti nella capitale della Lituania, Vilnius. Nel 1517, inizia il lungo cammino che porta alla sua canonizzazione, ottenuta quattro anni dopo tramite il pontefice Leone X.

Il santo inizia ad essere festeggiato a partire dal 1604 grazie a Papa Clemente VIII. Nei decenni successivi, viene proclamato prima patrono dell'intera Lituania e poi protettore dei Giovani. Gli viene dedicata una congregazione di suore nella città lituana di Scranton ai primi del Novecento e il suo culto viene tramandato fino ad oggi. Ancora oggi, ciò che resta del suo corpo si trova a Vilnius.

La sua festa è molto sentita nella capitale lituana, nella quale le celebrazioni durano per tutto il mese di marzo e trovano il suo culmine simbolico in un mercato artigianale molto seguito dalla popolazione autoctona. Interessante anche la fiera di San Casimiro, durante la quale vengono messe in mostra diverse opere artigianali. Ci si diverte grazie ad eventi musicali e teatrali, oltre a varie processioni per le vie della città.