BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |

GLORIA ROSBOCH / News, Sofia ex fidanzata di Gabriele in lacrime a Pomeriggio 5: “Spero non esca più dal carcere” (Oggi, 7 marzo 2016)

Nel delitto di Gloria Rosboch appare sempre più centrale il profilo psicologico di Gabriele Defilippi e della madre Caterina Abbattista: i due complici ma rivali allo stesso tempo?

Gloria Rosboch Gloria Rosboch

Sono state parole dure quelle pronunciate dall’ex di Gabriele Defilippi, presunto assassino di Gloria Rosboch, nel corso della trasmissione Pomeriggio 5. Sofia, tornata nuovamente al cospetto di Barbara d’Urso, ha proseguito il racconto della sua relazione con il giovane da dove aveva interrotto ieri, ospite di Domenica Live. La ragazza ha dapprima raccontato di aver convissuto un mese in casa di Gabriele, fino a quando la loro relazione non si era interrotta a causa della madre Caterina. Poi, in lacrime, ha dichiarato: “Mi ha tradito in tutti i modi, in un anno e mezzo vieni a sapere che è un assassino un omosessuale, non ho niente contro gli omosessuali ma me lo avesse almeno detto...”. Ancora parole dure nei confronti di Gabriele: “Spero che non esca più dal carcere. Mi fa schifo”. Ed alla domanda della conduttrice di Pomeriggio 5, su chi fosse secondo lei la mente del delitto di Gloria Rosboch, Sofia ha replicato: “A questo punto io non lo conosco Gabriele”.

Nel corso dell'anteprima del programma pomeridiano di Canale 5, la conduttrice aveva annunciato la messa in onda di numerose immagini di Virginia, ragazza 25enne e presunta nuova fidanzata di Gabriele Defilippi. In apertura di Pomeriggio 5, tuttavia, sarebbe giunta la smentita da parte del fratello di Virginia. A detta della padrona di casa della trasmissione, dopo aver annunciato le foto che ritrarrebbero la ragazza insieme al presunto assassino di Gloria Rosboch, Virginia non sarebbe affatto la fidanzata del 22enne oggi in carcere. I due non sarebbero mai stati insieme. "Il fratello di questa ragazza ha visto la foto, ha telefonato in redazione e ci ha detto che sua sorella e Gabriele non erano assolutamente fidanzati", ha rettificato Barbara d'Urso, prima di annunciare la presenza in studio di Sofia.

Prosegue con l'aggiunta di nuovi nomi la lista delle donne di Gabriele Defilippi, presunto assassino della professoressa Gloria Rosboch, uccisa lo scorso 13 gennaio. Dopo l'intervista a Sofia, ex fidanzata del 22enne, presente in studio ieri nel corso della puntata di Domenica Live, la conduttrice Barbara d'Urso ha svelato nell'anteprima di Pomeriggio 5 il ritorno della ragazza anche nel corso della puntata odierna. A quanto pare ascolteremo sue nuove dichiarazioni shock in riferimento alla relazione con Gabriele. Ma non è tutto, il ragazzo avrebbe avuto anche un'altra fidanzata: lei si chiama Virginia ed ha 25 anni. Ancora una donna più grande di lui, la cui foto è stata trasmessa nel corso dell'anteprima di Pomeriggio 5: capelli rossi e ricci, Virginia abbraccia Gabriele Defilippi. Scopriremo nel corso della puntata odierna del programma di Canale 5 quali sono gli altri importanti dettagli sulla nuova fidanzata del presunto assassino di Gloria Rosboch.

In attesa di scoprire la verità sul giallo di Gloria Rosboch, la professoressa di Castellamonte uccisa lo scorso 13 gennaio e per il cui omicidio risultano in carcere Gabriele Defilippi, Roberto Obert e Caterina Abbattista (quest'ultima per concorso in omicidio), emergono dettagli inquietanti in merito al profilo psicologico dell'ex allievo 22enne. Gabriele, secondo il suo avvocato Pierfranco Bartolino, sarebbe vittima di una forte instabilità mentale, tra i cui sintomi comparirebbe anche la passione per il gioco. A renderlo noto è il settimanale "Giallo" il quale avrebbe messo in dubbio l'atteggiamento del ragazzo: starebbe cercando di farsi passare per pazzo pur di evitare l'ergastolo? In questa ipotesi rientrerebbe anche il maldestro tentativo di suicidio messo in atto in carcere dopo pochi giorni dal suo arresto. Secondo il racconto della ex fidanzata Sofia, ospite ieri a Domenica Live, Gabriele avrebbe tentato il suicidio anche in un'altra occasione, ovvero dopo la fine della sua relazione con la professoressa conosciuta sul palco di Sanremo.

Le parole di Sofia, la giovane ex fidanzata di Gabriele Defilippi, rilanciano il caso Gloria Rosboch con la posizione di Caterina Abbattista che si complica ulteriormente: quando afferma, durante la trasmissione Domenica Live di ieri pomeriggio, “la madre lo chiamava al telefono ma lui non rispondeva, mi ha detto che mamma e Obert insistevano che l’unico modo per chiudere quella storia fosse far sparire quella persona, voleva allontanarsi da tutto quella sera. Ma io pensavo che fosse una scusa per lasciarmi, non sarei mai arrivata a immaginare che volesse uccidere una persona”. La madre dunque sapeva più di quanto afferma? Che nasconda qualcosa secondo gli inquirenti sembra ormai palese ma da qui a dire che ha partecipato attivamente al delitto di Gloria ne passa di strada e di indizi che al momento non ci sono. Le indagini continuano ma sono di fatto ferme ad un punto di difficile chiarimento: Gabriele e Roberto, versioni opposte e uguale coinvolgimento, ma chi effettivamente ha ucciso la professoressa? E quali altre persone sono complici di questo bruttissimo caso di cronaca?

Continua a far discutere l'omicidio di Gloria Rosboch, l'insegnante di sostegno di Castellammonte uccisa a metà gennaio e il cui corpo è stato ritrovato un mese dopo. In carcere sono finiti l'ex alunno Gabriele Defilippi e il suo amico-amante Roberto Obert: i due sono accusati di omicidio  ma al momento non si sa chi dei due abbia materialmente ucciso la donna visto che si accusano a vicenda. In carcere anche la madre di Gabriele Caterina Abbattista accusata di concorso in omodicio e depistaggio. Per la donna è stato confermato il carcere nei giorni scorsi ma il suo avvocato si chiede con quali motivazioni il Tribunale del riesame di Torino ha deciso questa misura. Il legale era convinto che ci fossero ragioni per annullare la misura cautelare ma così non è stato e dunque ora si attendono le motivazioni della decisione che saranno depositate oggi. Una volta conosciuti gli argomenti dei giudici nel dettaglio l'avvocato comunicherà se sarà depositato ricorso in Cassazione. 

Il caso di Gloria Rosboch, la professoressa di Castellamonte uccisa lo scorso 13 gennaio, resta centrale nei maggiori programmi tv anche della domenica. Mentre a Domenica Live è stata accolta ieri l’ex fidanzata Sofia, le cui dichiarazioni spontanee sono risultate importantissime per comprendere il coinvolgimento di Caterina Abbattista, in carcere per concorso in omicidio di Gloria Rosboch, su Rai 1 durante Domenica In il caso della professoressa uccisa è diventato oggetto di dibattito tra i conduttori e gli ospiti. Ad intervenire sono stati il professor Natale Fusaro e la criminologa Flaminia Bolzan, i quali hanno fatto il punto della situazione sul rapporto tra Gabriele Defilippi e la madre Caterina Abbattista. La criminologa è partita dalla madre, la quale in carcere continua a dichiararsi innocente per l'omicidio di Gloria Rosboch, realizzando un quadro psicologico dettagliato, a partire dai soldi chiesti ed ottenuti da uno dei suoi ex compagni. Questo elemento evidenzierebbe il profilo di “una donna che non ha grandi valori morali”, ha dichiarato la Bolzan. La criminologa si è concentrata anche sui numerosi compagni avuti dalla Abbattista e che sottolineerebbero “problematiche relazionali con il maschile”. In merito a Gabriele Defilippi, non avrebbe avuto una figura di riferimento vera e propria e ciò lo si evidenzia dall’aver voluto strutturare una personalità simile a quella di un trasformista. Per Caterina, al contrario, Gabriele rappresenta una figura fondamentale, molto più del figlio minore. Domenica In ha poi raccolto i pareri sul presunto assassino di Castellamonte da parte di alcuni abitanti del posto, mettendo in luce un doppio volto del giovane: altezzoso con gli uomini, galante con le donne. “Gabriele ha la capacità di entrare in una finta sintonia con le persone che aveva davanti”, ha commentato la criminologa. Nel corso del programma, infine, sono state trasmesse le parole forti che intercorrevano tra Gabriele e la madre e che evidenziano il disprezzo del 22enne nei confronti della figura femminile. Gabriele e Caterina, una complessità evidente ma che in occasione del delitto di Gloria Rosboch ha trovato terreno fertile. Il ruolo della donna sembrerebbe sempre più centrale nell’omicidio di Gloria Rosboch e nel tentativo di occultarlo in favore del figlio maggiore.

© Riproduzione Riservata.